2016 bye bye, il primo semestre viola: AGOSTO

2



2016 ormai alle spalle per Firenze e la Fiorentina. Andiamo a riviverlo mese per mese, ripartendo da Agosto 2016:

Chiuso il discorso amichevoli estive con una raffica di ko contro Leverkusen, Schalke e Valencia, il mese di agosto porta all’inizio del campionato, ma anche alla chiusura del mercato. La Serie A si apre con la sfida dello Stadium contro la Juve di Higuain, che decide il match dopo i gol di Khedira e Kalinic per il 2-1 finale:

Intanto Sousa fa esordire dal 1’ Chiesa, togliendolo all’intervallo. Per lui garantisce il portoghese: “Sarà la bandiera del futuro della Fiorentina”.

Il 28 agosto al Franchi arriva il Chievo, mentre la Fiorentina festeggia i propri 90 anni con una parata di stelle della storia viola:


Decide la gara Sanchez di testa per l’1-0 finale

 

Ma come dicevamo sono giorni di chiusura del calciomercato. Arriva Maxi Olivera, parte
Alonso
per la cifra monstre di 28 milioni di euro direzione Chelsea di Antonio Conte. Il mercato estivo si chiude così:

ARRIVI: Diks, Cristoforo, Salcedo, De Maio, Milic, Tello, Sanchez, Toledo, Dragowski e Hagi

PARTENZE: Rossi, Gomez, Alonso, Mati Fernandez più vari prestiti.

L’obiettivo è stato centrato. Ripianare un buco di bilancio, e trattenere i più forti rinunciando anche ad offerte importanti. Alla fine Jovetic resta a Milano, Borja rimane a Firenze nonostante l’interesse della Roma e la promessa di rinnovo contrattuale fatta allo spagnolo da Daniele Pradè che Corvino non può mettere nero su bianco. Kalinic resta viola, così come tutti gli altri big. Vecino non va a Napoli, Ilicic non parte, così come Babacar. Berna resta, parte invece Pepito sponda Liga. Per lui c’è il Celta. Partito anche Gomez che va in Germania al Wolfsburg. Ma nelle casse viola entreranno solo pochi spiccioli, causa premio di valorizzazione al Besiktas. Mati invece va al Milan che lo strappa all’ultimo al Cagliari. Ma si fa subito male. La stagione è solo appena cominciata.