2016 bye bye, il primo semestre viola: LUGLIO

0



2016 ormai alle spalle per Firenze e la Fiorentina. Andiamo a riviverlo mese per mese, ripartendo da Luglio 2016, quando la nuova stagione è iniziata.

Il Corvino bis è iniziato ormai da un mese. La Fiorentina arriva a Moena sperando in un recupero di Rossi che dai pochi mesi passati al Levante sembra esser tornato in buone condizioni. Zarate illumina, mentre i nazionali sono impegnati all’Europeo. Per Pepito c’è ancora margine. Sousa prova il tandem con Zarate. Baez fa bene in Val di Fassa, mentre arriva un giovane polacco voluto da mezza Europa, Dragowski per farsi le ossa. Diks arriva dal Vitesse, Pasqual si accasa all’Empoli, mentre proprio a Moena iniziano le prime divergenze tra società e allenatore. Mentre Andrea Della Valle, Corvino e Cognigni parlano di obiettivo
alta classifica, Sousa getta acqua sul fuoco e abbassa l’asticella. Inizia il tormentone del “non mi aspetto niente dal mercato, penso solo ad allenare i ragazzi che ho”. Tormentone che poi più volte verrà riproposto salvo poi esser corretto dallo stesso allenatore portoghese. Via alle prime uscite stagionali:

A Moena arrivano le vittorie contro squadre inferiori, ma anche Trapani e Panetolikos.

Dopo Moena, invece, le amichevoli sono un disastro. Ko con Cesena e Celta. Ma sono solo amichevoli. Agosto sta arrivando con la tournee in Austria e la gara di Valencia in programma. Sousa non nasconde l’imbarazzo per una gara non condivisa: “Questa amichevole non era nei miei programmi”, andando ad alimentare una spaccatura tra società e guida tecnica che non lascia Firenze. Arriva anche il giovane Ianis Hagi.

Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
Notifica di
Articolo precedenteDs Benevento: “Venuti? Arriverà a grandi palcoscenici. Penso che la Fiorentina ci creda poco”
Articolo successivoSONDAGGIO FI.IT: accettereste l’offerta di 40 mln per Kalinic?
CONDIVIDI