2016 bye bye, il primo semestre viola: SETTEMBRE




2016 ormai alle spalle per Firenze e la Fiorentina. Andiamo a riviverlo mese per mese, ripartendo da Settembre 2016:

Il mese di Settembre si apre con la gara di Marassi contro il Genoa, che viene però PEGASONEWSPORTinterrotta per un diluvio che costringe il direttore di gara a rimandare il match che sarà recuperato a dicembre ripartendo dalla mezz’ora di gioco. Inizia anche la nuova Europa League. Nel girone la Fiorentina pesca i greci del Paok di Salonicco, gli azeri del Qarabag e i cechi dello Slovan Liberec.

Girone molto più che alla portata della Fiorentina che stavolta, dopo il disastroso cammino dell’anno scorso, vuole il primo posto nel proprio girone. Contro i greci è 0-0 a Salonicco, con il debutto della maglia rossa che caratterizzerà il cammino europeo gigliato.

E con la Roma è apoteosi al Franchi…Milan Badelj decide la gara nella vittoria 1-0 dei viola:

Poi i due pareggi contro Udinese e Milan. 2-2 al Friuli con reti di Baba e Berna, e 0-0 col Milan con rigore sbagliato da Ilicic.

L’inizio di stagione dello sloveno si conferma quanto mai complicato. La malasorte ci mette del suo. Tra pali e traverse, infatti, Ilicic non si sblocca. E la strategia di mercato di Corvino dell’aver tenuto tutti i big inizia a vacillare visto il rendimento di alcuni. Di Bernardeschi, ad esempio Sousa dirà: “Lo vedo confuso, dentro e fuori dal campo. Ha bisogno di aiuto”. Nel frattempo contro il Qarabag la squadra di Sousa fa 5-1 anche grazie all’espulsione di un difensore degli azeri che restano in dieci a metà primo tempo e poi sbandano regalando una serata di gloria agli attaccanti gigliati. Reti di Kalinic, doppio Babacar e del rinato Zarate che appena entrato fa doppietta dedicando le reti alla moglie Natalie in lotta contro un tumore al seno. Dedica che ovviamente commuove il Franchi:

Settembre finisce qui, con alti e bassi.