9 sconfitte in 27 partite. Ora serve ‘davvero’ una mano dal mercato

    0



    Roncaglia Tomovic milanNon ha funzionato nemmeno l’amuleto San Siro, dove la Fiorentina negli ultimi anni, contro il Milan, aveva imparato a vincere con continuità, scrive Il Corriere dello Sport – Stadio. Nulla. Non un gol, che in campionato fin qui era stata una costante, anche in caso di sconfitta. Solo possesso palla e tiri, 14, di cui solo uno ha centrato lo specchio della porta del Milan.  
    Anche i numeri, adesso, raccontano le difficoltà dei viola: nelle ultime quattro trasferte giocate è arrivata solo una vittoria, a Palermo, e quella di ieri sera è la seconda sconfitta consecutiva, dopo quella subita contro la Lazio al Franchi.

    Il tecnico portoghese non ci gira intorno. I numeri li conosce benissimo anche lui. Sesto stop in campionato, che sommato all’eliminazione in Coppa Italia costruito dal Carpi e ai due ko in Europa League fanno 9 sconfitte su 27 partite giocate complessivamente fin qui dalla squadra viola. La Fiorentina ha bisogno di una mano, soprattutto dal mercato: serve un’accelerata, la posta in gioco è troppo alta. Sì, perché pure domenica prossima contro il Torino, nel lunch game, se da una parte rientrerà Gonzalo Rodriguez, al tecnico portoghese mancheranno Badelj (infortunato), Vecino (squalificato) e pure Marcos Alonso, le cui condizioni (caviglia) verranno valutate nelle prossime ore, rischia di non farcela.

    Commenta la notizia

    avatar
    Articolo precedenteMacchina da guerra in riserva fissa.. e senza nuove idee
    Articolo successivoTello ad un passo: serve il sì del Porto. E Carrillo…
    CONDIVIDI