Sotto accusa anche il mercato di Corvino. Costi vs presenze, e ruoli quasi tutti cambiati

di La Nazione

84



E’ sotto accusa anche il mercato estivo di Corvino, che pochi vantaggi avrebbe aggiunto al gruppo di Paulo Sousa. Analizziamo costi, presenze e utilizzo dei giocatori arrivati durante una sessione gestita con lo scopo primario di far quadrare conti ampiamente dissestati, come ha ammesso lo stesso direttore dell’area tecnica dopo la chiusura delle trattative. Ecco, nome per nome, il bilancio numerico di ognuno con la valutazione dei ruoli di provenienza e l’utilizzo – quasi sempre alternativo – stabilito da Sousa.

Carlos Sanchez: prestito per 400mila euro con diritto di riscatto a 2,8 milioni. Ha giocato 31 gare (15 vittorie, 7 pareggi, 9 sconfitte). Ruolo prima e dopo: nell’Aston Villa e nella nazionale colombiana Sanchez ha giocato sempre come mediano, specializzandosi in compiti di marcatura sull’avversario più pericoloso; Sousa lo ha utilizzato solo all’inizio a centrocampo, adattandolo poi come difensore nella linea a 3 e addirittura – su entrambe le fasce – terzino super esterno nella linea a quattro.

Carlos Salcedo: prestito per 400mila euro con diritto di riscatto a 3 milioni. Per lui 17 presenze (7 vittorie, 6 pareggi, 4 sconfitte). Ruolo prima e dopo: nel Deportivo Guadalajara giocava difensore centrale, Sousa lo ha impiegato come centrodestra nella linea a 3 e poi come terzino (a destra e sinistra) nella difesa a quattro.

Sebastien De Maio: prestito gratuito con diritto di riscatto a 3 milioni. Per lui 7 presenze fra campionato, Europa League e coppa Italia (4 vittorie, 2 pareggi, 1 sconfitta). Ruolo prima e dopo: difensore centrale.

Cristoforo: prestito per 400mila euro, obbligo di riscatto a 3,5 milioni. Per lui 20 presenze (11 vittorie, 5 sconfitte, 4 pareggi). Ruolo prima e dopo: nel Penarol e nel Siviglia ha sempre giocato da mediano, Sousa lo ha impiegato in tutti i ruoli del centrocampo, da trequartista e una volta anche come ala sinistra.

Maxi Olivera: prestito per 400mila euro, obbligo di riscatto a 4,4 milioni. Per lui 20 presenze (10 vittorie, 5 sconfitte, 5 pareggi). Ruolo prima e dopo: nel Montevideo Wanderers e nel Penarol giocava esterno sinistro arretrato o (più raramente) centrale difensivo: Sousa lo ha utilizzato a tuttafascia, modello Alonso.

Hrvoje Milic: acquisto per 600mila euro. Per lui 14 presenze (7 vittorie, 4 sconfitte, 4 pareggi). Ruolo prima e dopo: nell’Hajduk Spalato giocava esterno arretrato nella difesa a quattro, Sousa lo ha utilizzato più completamente sulla fascia e (una volta a Genova) anche come ala sinistra.

Altri arrivi: il portiere Bartlomiej Dragowski non ha mai giocato (2,8 milioni pagati per il cartellino); Kevin Diks (pagato anche lui 2,8 milioni) ha giocato 5 minuti ed è tornato in prestito al Vitesse ed è stato inserito nella Top11 del campionato olendese; Hernan Toledo (prestito) non ha mai giocato ed è stato girato al Lanus. Chissà cosa potrà diventare, a Firenze proprio non c’è stato modo di capirlo.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
tommi
Ospite
Member

Ma i 5 M per Olivera?… fossi chi li deve pagare mi girerebbero

Alfredo
Ospite
Member

Vorrei solo ricordare, a chi ha la memoria un pò corta, alcuni degli acquisti della prima gestione Corvino:

Bolatti 3,5 milioni
Lazzari 3,0 milioni
D’Agostino 4,5 milioni
Felipe 9,0 milioni
Van Den Borre 4,5 milioni
Savio 6,2 milioni
Da Costa 4,5 milioni
Gulan 2,5 milioni
Cacia 4,0 milioni
Mazuch 3,6 milioni

Per un totale speso (nei suoi precedenti 7 anni) di circa 230 milioni di Euro contro un incasso totale di circa 125

Penso che non ci sia altro da dire……..

simone
Ospite
Member

Grandissimo Post!!!! I miei complimenti.
E credo che ti sia dimenticato anche di Bolatti, Hable, El tanke Silva e di tanti tantissimi altri…

Alfredo
Ospite
Member

Grazie Simone di avermi ricordato El tanke Silva pagato circa 2,0 milioni mentre Hable, se non ricordo male, rientrava nel “pacco” Mazuch.
Il sig. Corvino dopo Firenze ha lavorato solo a Bologna da dove è stato cacciato dopo pochi mesi.
I 4 anni di Pradè (che non sono stati certo esaltanti) hanno prodotto, con un saldo positivo complessivo di circa 8,00 milioni di euro, l’acquisto di giocatori che costituiscono ancora oggi l’ossatura della squadra (Valero, Rodriguez, Badelj, Vecino, Astori, Kalinic).

pratociri
Ospite
Member

Perché sotto accusa il mercato di Corvino? Non capisco, a me pare abbia portato a Firenze dei grossi Campioni, Milic su tutti.

Paolo
Ospite
Member

Tutti ad aspettare lo Sceicco che renda grande la fiorentina e pronti a cacciare i Della Valle, che comunque un po’ di continuita’ di presenze in Europa League la hanno data.

La dimensione di una piazza come Firenze e’ nei primi 5/6 posti, non dimenticando che esistono anche squadre come Juventus, Milan, Inter e Roma..nel campionato.

Purtroppo se poi un’ allenatore ci mette anche del suo a far casino e confusione nelle scelte siamo a posto..:
giocatori richiesti per coprire ruoli (anche se non fenomeni) mai utilizzati,
prima prova e poi lamentati!

Sanchez da Fenomeno in mediana a brocco come terzino, idem per altri..forse se fosse stato piu’ umile Sousa e avesse fatto di tutto prima per bene, poi ci si poteva girare a protestare con la Societa’.

Grulloparlante
Ospite
Member

Ma un portiere non lo si compra?

Maurizio (BG)
Ospite
Member

E’ tutto l’anno che serve un terzino destro e vengono adattati cani e porci…ma provalo sto Diks e basta! Lezzerini fatto giocare al posto di Dragowsky è un’altra barzelletta assoluta…

Questo allenatore ha tolto entusiasmo e remato contro fin da Febbraio 2016, se Corvino comprava il papu Gomez sousa lo avrebbe fatto rendere come Tello…
Nemmeno Ronaldo e Messi avrebbero cambiato la stagione e non boccerei tutti i nuovi acquisti a prescindere!

Bargan
Ospite
Member

Ha pure finto di tirarsela prima di tornare. Non avesse giornalisti/e amici farebbe il titolare di trattoria, a giusto titolo.

Vanderone
Ospite
Member

Diciamola tutta la verità i rinforzi di Corvino no sono dei campioni ma il Presuntuoso di Sousa non ha fatto nulla per capire che giocatori abbiamo acquistato ansi la maggior parte delle volte sono stati messi fuori ruolo e ridicolizzati senza parlare di quelli mai visti in campo.
Zarate-Dicks-Toledo-Salcedo-Cristoforo ecc.
Quanto detto è documentato basta aver visto le partite.
Senza considerare le genialate fatte a Genova con Genoa e a Milano con Inter.

Gasgas
Ospite
Member

Oh finalmente! Si inizia a scrivere qualcosa sul DS!!! Miracolo!!! Penso che anche i suoi ammiratori che ci deliziano con frasi “non aveva soldi”, siano serviti. Questo signore è il primo da cacciare, finora ha subito lievi critiche perché gode di amicizie fra i giornalai fiorentini. Il suo curriculum parla chiaro, un collezionista di pippe come lui non esiste. Il suo ritorno non poteva che presagire di ritrovarci dove siamo e il futuro sarà ancora peggio. Che credibilità può avere una società che si affida a questo signore? 9 milioni di obbligo per Oliveira e Cristoforo, da licenziamento immediato. E mi fermo qui perché è come sparare sulla Croce Rossa…

giuliano
Ospite
Member
premesso che su corvino ognuno ha giustamente le proprie opinioni, voglio in questo mio post concentrarmi sull’aspetto del motivo per cui è stato riportato a firenze. ripeto questa volta sulle sue capacità o meno come direttore non mi esprimerò. ma per come la vedo io, in realtà la fiorentina non aveva bisogno ne di un nuovo allenatore perchè montella lo reputo un grande allenatore,ne tantomeno di un nuovo direttore. la coppia pradè macia a mio avviso era assortita benissimo, e ha portato calciatori veramente molto buoni, ma se poi la proprietà improvvisamente decide di non investire più, se poi abbiamo adottato la linea dell’autofinanziamento, è a mio avviso perfettamente normale che prima macia e poi pradè siano stati mandati via. il solo pantaleo o quasi accetta di operare sul mercato con la fantasia, perchè nel famoso gennaio 2016 quando pradè era ormai delegittimato , e non c’era il budget per… Leggi altro »
erny
Ospite
Member

Costoro al massimo potrebbero fare i mozzi su una rompighiaccio nel mar glaciale artico

Martello viola
Ospite
Member

IL MERCATO DI CORVINO E’ STATO UN DELIRIO, UN DIRETTORE CHE NEL SUO PRIMO MERCATO ESTIVO NON HA AZZECCATO UN’ACQUISTO E’ VERAMENTE GRAVE, IO MI AUGURO CHE NON SCELGA NULLA NE’ ALLENATORE E NE’ GIOCATORI, ANZIE SECONDO ME E’ DASOSTITUIRE PRIMA LUI DI SOUSA, COMPRA GIOCATORI A BASSO COSTO SENZA SENSO E SENZA UN PROGETTO E SENZA VEDERE I RUOLI…. VIA PRIMA LUI DI SOUSA.

viola55
Ospite
Member

Caro Corvo, gli anni passano………oramai sei buono solo per il mercato della frutta.

Daniele Macchi
Ospite
Member

Non credo che ci sia l’obbligo di riscatto per i giocatori in prestito. Nell’articolo si parla di diritto di riscatto, cioè il diritto della AC Fiorentina di riscattare il giocatore, se vuole, senza che la società proprietaria del contratto possa opporsi. Io comunque l’ho capita così. Se sbaglio correggetemi.

silvano FI-PO
Ospite
Member

L’obbligo di riscatto può essere previsto, basta vedere la clausola che è stata adoperata per il contratto in questione. Salvo il vero le clausole possono essere; prestito secco, con diritto di riscatto, con obbligo di riscatto, con diritto di controriscatto,

rep
Ospite
Member

scusate , ma ho letto nell’articolo una cosa
che non sapevo , qualcosa che è ai confini
della realtà …cioè , noi siamo obbligati a riscattare
Olivera e Cristoforo , per un totale di ben 8 mln ?
Quindi , sommando i soldi di Diks e Dragowski ,
sono ben oltre 13 mln….io credo che sia
superfluo perfino commentare…ed il bello
è che Corvino l’ha rivoluto proprio DDV…

Francesco
Ospite
Member
Corvino nella sua lunga permanenza (troppa) a Firenze ha avuto il merito di avere dato fiducia a Ramadani (Jovetic, Lijacic, Nastasic e Savic), ma ha il grave torto di aver portato a Firenze i più grandi brocchi che erano sul mercato, eccetto Cuadrado. Vi prego di non farmeli scrivere, perchè ci vorrebbero tre pagine dattiloscritte. Aveva promesso una squadra “primavera” favolosa e dopo 10 anni e tanti soldi buttati via, ci troviamo solo Bernardeschi, Chiesa e (forse) Babacar. Pradè e Macia invece ci hanno rinnovato la squadra a zero euro con dei campioni (Rossi,Alonso e Valero) e un buon giocatore come Gonzalo, che però è invecchiato precocemente. Qualcuno dà solo la colpa ai Della Valle che non hanno voglia di spendere (coi loro soldi fanno quello che vogliono, ma non dimentichiamo che finora hanno speso per noi quasi 180 milioni di euro), ma la verità è che Corvino ci ha… Leggi altro »
Raglio
Tifoso
Member

Come come? Chi è che portò Cuadrado a Firenze?
Cuadrado lo portarono Pradè e Macia!

Grulloparlante
Ospite
Member

Anche savic realmente….

woyzeck
Ospite
Member

E poi dicono che ha sbagliato perché non aveva soldi, cosa che è vera, ma allora sarebbe interessante sapere quelli dell’Atalanta che budget avevano…. Comunque su Corvino c’è un grande equivoco: passa per un grande DS soltanto perché, come al solito, i giudizi sono estremamente superficiali… non basta beccare 4 o 5 jolly in sette anni per esserlo, bisogna saper costruire una squadra e poi anche saperla migliorare, cosa che lui ormai da molti anni proprio non riesce a fare… in ogni caso gode di molte amicizie giornalistiche che gli parano sempre il didietro…

Il Duca
Ospite
Member
piano piano le cose stanno venedo a galla nel modo giusto, e mi spiego: se a Corvino gli sono stati dati relativamente pochi mezzi per acquistare, il bifolco di Vernole non è mica obbligato a comprare per forza delle mezze calzette. Buona parte non hanno mai toccato il campo o quasi – e il motivo è tecnico, troppo scarsi – altri sono stati ceduti senza essere mai comparsi neanche in panca, allora mi chiedo CORVINO MA CHE CA..ZO DI ACQUISTI HAI FATTO? TE L’AVEVA PRESCRITTO IL DOTTORE? con risultato che stiamo vedendo e ha a suo tempo fece dire a Sousa che faceva l’omelette con le uova che aveva….più chiaro di così! anche Pradè avrà fatto i suoi sbagli – fermo restando che con Cognigni dietro non aveva più libertà di agire – ma non avrebbe mai preso certa gente, con tutto il rispetto. Eppure la plebe del tifo ha… Leggi altro »
AndreaRN
Tifoso
Member

Per prima cosa ci tengo a dire che non conta solo il costo di acquisto ma anche lo stipendio lordo, perchè puoi pagare anche un giocatore poco ma se poi ti costa una cifra mensilmente è da valutare!
Guardando i soli costi (analisi per niente precisa e funzionale) possiamo dire che:
sanchez, salcedo e milic sono dei buoni acquisti come RISERVE, ma non fateli passare per titolari vi prego!
Per quanto riguarda gli altri: olivera (corvo:”fidatevi di me”) ma facciamo davvero? una riserva 5 milioni? Cristoforo ha vinto l’europa league per merito di altri quindi non diciamo che abbiamo preso uno abituato a vincere perchè era anche infortunato in quel periodo! Su dragowski, diks e toledo non mi esprimo perchè non li ho visti!
Comunque il corvo è stato chiamato per fare cassa, è bravo in quello!

Fiesolesempre
Ospite
Member

I ruoli cambiati non sarà perché nei ruoli di cui avevamo e abbiamo bisogno non c’erano giocatori decenti?

woyzeck
Ospite
Member

E com’è allora che le altre squadre i giocatori decenti in quei ruoli li trovano?…

Potini
Ospite
Member

Totale? Una ventina di milioni fra prestiti, acquisti ed obbligo di riscatto di bidon Olivera e Cristoforo. 3 giocatori buoni a 7 milioni li trovavo anch’io.

VecchioFrank
Ospite
Member

Articolo impietoso, ma che testimonia senza ombra di dubbio il pessimo lavoro estivo del Corvo. Ricapitolando: 9 giocatori arrivati, per una spesa (fra prestiti onerosi e obblighi di riscatto) di 14,9 milioni.
3 giocatori mai scesi in campo, degli altri, De Maio e Milic, scarsi e inadatti, Salcedo e Oliveira legnosi e inesperti, Cristoforo oggetto misterioso. Nel complesso, si salva solo Sanchez.
E’ vero che Sousa ha utilizzato in modo “creativo” questi calciatori, ma alla base rimane un calciomercato fallimentare e pure costosissimo: 15 mil. spesi molto male.
E se oggi in molti chiedono le dimissioni o la cacciata di Sousa, non si capisce perchè il Corvo dovrebbe rimanere tranquillamente al suo posto….

pippo77
Ospite
Member
la colpa non è mai di un uomo solo. Il corvo (secondo me sopravvalutato) fa il mercato con i soldi a disposizione e (problema 1) compra quello che può o che gli suggeriscono i procuratori, non quello che manca. Sousa (altro sopravvalutato) fa la frittata con le uova che ha e (problema 2) si ostina a cambiare ruolo a tutti i giocatori salvo far fare panchina o mandare via quelli che servirebbero. Inoltre si ostina a giocare con un modulo per cui non ha giocatori. Un allenatore col patentino DEVE aggiustare il tiro anche alle sue idee se la merce che ha non serve alla bisogna. Su tutti una società di remissivi (problema 3), che pensa solo ai bilanci e a prendere in giro i tifosi con dichiarazioni quantomeno inopportune se non offensive. I tifosi continuano a fare gli abbonamenti (problema 4). Fino a che almeno 3 di questi problemi… Leggi altro »
acidbee
Ospite
Member

Certo. Il problema è che con qualunque modulo tu devi mettere un difensore a destra e uno a sinistra, anche con la difesa a tre (è rischioso mettere tre centrali puri). A sinistra avevamo Alonso e Pasqual, ceduti. È chiaro che se ti arrivano Milic e Olivera li usi esattamente in quel ruolo lì. A destra siamo scoperti da 10 anni. Tomovic ci può giocare, Sanchez l’ha messo lì perché evidentemente – pur se fuori ruolo – gli da’ più garanzie di Sanchez. Cristoforo parzialmente fuori ruolo, è stato più che altro usato per tappare i buchi. Non credo che Sousa avendo due terzini forti metterebbe un mediano fuori ruolo, no?

Cristiano
Ospite
Member

S.Schwarz sono daccordissimo con te!!!
La domanda allora è:
“PERCHE’ I DELLA VALLE HANNO RIPRESO CORVINO?”
Non mi sembrava ci fosse la fila per averlo come direttore sportivo, dopo un anno di inattività ha lavorato con il Bologna e se ne sono anche liberati volentieri!

S.Schwarz
Ospite
Member

Per ripianare il bilancio, non è un mistero.
Il problema è che il Corvo, come anche dimostrato dai suoi trascorsi a Firenze nel dopo Prandelli (quando diventò plenipotenziario dell’area tecnica), non è mai stato in grado di allestire una squadra ben assortita, preferendo puntare all’occasione (anche se inutile) rispetto che alle necessità della rosa.
Cosa che invece riuscì a Pradè e Macia, che il primo anno di Montella rivoluzionarono la squadra con un mercato a zero euro, finanziato dalle cessioni di Nastasic (superbamente sostituito da Savic) e di Berhami, di cui nessuno ha sentito la mancanza.

Fabio
Ospite
Member

Olivera obbligo di riscatto a 4,4 è un vero affare! Grazie Corvo!

Hatuey
Ospite
Member

Veramente scarso. Non c’è altro da aggiungere.

S.Schwarz
Ospite
Member
Finalmente qualcuno se n’è accorto che il Tragic Raven [cit.] ha operato un mercato assurdo. Non entro nel merito dei (pochi) soldi spesi e dei prestiti vari, parlo solamente di questioni tecniche. La lacuna più importante, il terzino destro, non è stata colmata. Non mi si parli di Diks, perché un giovanissimo proveniente da un campionato in cui la fase difensiva è un optional, non deve e non può essere il titolare della fascia destra. I difetti dell’olandese li abbiamo visti bene nel precampionato, e infatti Sousa si è guardato bene dall’inserirlo, nonostante le alternative si chiamassero Tomovic e Salcedo. Dopo le cessioni di Pasqual ed Alonso è rimasta sguarnita anche la fascia sinistra, e il mago ha pensato bene di portare due giocatori che rappresentano l’essenza della mediocrità. Fase difensiva approssimativa, e tempi di inserimento in avanti perennemente sbagliati. Come conseguenza abbiamo buche continue e pochissimi cross (spesso sbagliati).… Leggi altro »
axl
Ospite
Member

sul sicuro valore di Sportiello ho i miei fondati
dubbi , da quel pochissimo che ho potuto
vederlo qua e dal molto che ho visto l’ultimo
anno a Bergamo….
Meglio Saponara , ma si sappia , con
Bernardeschi e Chiesa , non c’è allenatore
al mondo che possa aggiungere anche Saponara
in squadra ( oltre al centravanti ) ; in pratica ,
giocherà poco . A meno che non vogliano
vendere Bernardeschi . Corvino continua
l’opera di sempre : prendere quello che non ci
serve .

Simone
Ospite
Member

Oliveira e Cristoforo che non sono dei titolari ci costano una barca di soldi… Drago e Diks quasi 6 milioni in due e non hanno mai giocato. Sanchez non verrà riscattato e sapete perché? Lo stipendio è 1,5 milioni… De Maio uguale, non verrà riscattato… per Oliveira e Cristoforo siamo obbligati…. mercato voto 2… non c’è un giocatore che potrebbe essere utile per la Fiorentina in futuro…forse l’unico è Diks, ma dipenderà da lui.

Rui
Ospite
Member

Se non erro, per Sanchez è scattato l’ acquisto automatico, poichè ha fatto il numero di presenze stabilito.,

Fragnsim
Ospite
Member

Io sono stato sempre contrario al suo ritorno, dicendo che le minestre riscaldate non vanno bene, purtroppo i fatti mi hanno dato ampiamente ragione tra i tanti arrivati, solo Sanchez si avvicina alla sufficienza. Cristoforo ne’ carne ne’ pesce, Salcedo, sotto pressione va in tilt, avrei voluto vedere Hagi e Dragowski, su gli altri stendiamo un velo pietoso

ghghe
Ospite
Member

Io su Salcedo mi lascio un piccolo margine di dubbio. Secondo me è un buon centrale, ma uno che gioca nel campionato messicano, lo si porta qua dove l’atteggiamento difensivo è totalmente esasperato e questo non solo si deve adattare e imparare ma gli viene clamorosamente cambiato ruolo. Poi metteteci che comunque, per quanto fortunati siano questi calciatori sono pur sempre dei ragazzi, con pressioni importanti addosso, la voglia di fare bene in europa. Ma a me piace anche l’allenatore che sperimenta ma questo ha perso completamente i capo, oppure si è indispettito parecchio.

Ale 72
Ospite
Member

Ottimo articolo, bravi. Un presidente serio lo avrebbe cacciato. Scarsi, fuori ruolo … ma non dovevi italianizzare la squadra?

ghghe
Ospite
Member

In poche parole si evince che Corvino e Sousa son dei brodi ahhaahah

Kassa
Ospite
Member

A questo Signore gli portano i giocatori e lui per “tigna” li impiega tutti fuori ruolo per dimostrare che sono dei bidoni. Pantaleo non lo deve difendere lo deve infamare altro che scherzi. A Firenze non si possono comprare giocatori affermati ti devi accontentare di buone promesse, ma ci devi lavorare, il Signor Sousa non li sa neppure preparare fisicamente (viste le ultime prestazioni?). Il Signor Sousa va bene per il Campionato svizzero. La Juventus? Ma fatemi ridere: ci ride sopra.

acidbee
Ospite
Member

Se ti vendono Alonso e Pasqual, e se a destra non c’è nessuno, non hai terzini titolari. Vuol dire che chi arriva, se può giocare da terzino, lo schieri lì. Semplice. Nessuna tigna. Contro il Toro in panchina c’erano: Milic, Cristoforo, Olivera, De Maio, Babacar, Hagi. Ho detto tutto.

Dario
Ospite
Member

Incredibile come questo personaggio sia sempre a capo dell’area tecnica della nostra squadra. In un mondo normale sarebbe stato silurato già da mesi. Invece continua a decidere. Corvino è la rovina di questa società. Via subito, come fanno a non capirlo i Della Valle ?

Roberto
Ospite
Member

Di tutti questi non rimarrà nessuno, Sanchez e Cristoforo potrebbero ma costano troppo. Perché non prendere tre quattro giocatori italiani giovani di serie a o b e integrarli con altrettanti nostri provenienti dal vivaio e fare una Fiorentina giovane e motivata, mantenendo Chiesa, Bernardeschi, Babacar, Saponara come struttura portante e due tre giocatori della attuale rosa, come Borja, Astori, Vecino?

Fiesolesempre
Ospite
Member

Perché non è augurabile, a meno che si voglia lottare finalmente per qualcosa…cioè non retrocedere..
Se è inevitabile non cambiare proprietà, i della valle sono attaccati all’osso cittadella come un cana affamato, bisogna cambiare corvino, prendere una persona che sappia relazionarsi in italiano e che non stia sulle palle a tutto il mondo del calcio salvo ai suoi compagni di merende tutti falliti e ai margini del mondo del calcio lo monaco foschi Delio Rossi e qualche giornalista.
Un direttore giovane capace e senza corvinate passare o scheletri nell’armadio..
Ma io spero sempre nel cambio completo della società e che Nardella si accorga che la cittadella è a solo vantaggio dei marchigiani.

principe
Ospite
Member

Cosa poteva fare con gli spiccioli che aveva in mano?Prestiti sostanzialmente o giocatori da pochi denari e si sa chi spende poco spende male e di più.La filosofia della MISERIA degli INNOMINABILI lo ha condotto a questo.Però non si ricorda lo sfoltimento(alcune decine di giocatori) del parco giocatori ed è proprio con quei soldini che ha speso soldini ,dai padroni nulla.VATTENE DELLA VALLE sono loro il male non andiamo a cercare capri espiatori loro sono il MALE UNICO E ASSOLUTO della Viola.

Fiesolesempre
Ospite
Member

Se fai un piccolo conto …fra costo dei prestiti, ingaggi e riscatti obbligatori si sfiorano i 20 milioni, non noccioline se a questi aggiungi 30 e più cessioni con riduzioni di monte ingaggi e introiti anche se limitati, si arriva a quasi la copertura di quanto speso lasciando intatto quanto ricavato da Alonso.
Ma se si fossero usati i 20 solo per tre giocatori decenti da 5/10 milioni l’uno due difensori e un centrocampista magari italiani …almeno due forse sarebbero stati veramente funzionali alla squadra (ricordo che Kalinicic è costato 5 milioni ..)

Senzapaura
Ospite
Member

Corvino forse ha avuto anche qualche merito per qualche colpo piazzato negli anni. Riguardo però alle mosse della Società, con lui o senza di lui, francamente spesso ho avuto la sensazione di un arruffio senza un grande costrutto.

Gigi
Ospite
Member

Tra prestati e acquistati accidenti al meglio!!!!!
Corvino, il magone (per noi) di Vernole, piu’ bravo come professore d’italiano che come ds
Tra tutti, una banda di scatafasciati

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Ma ve lo ricordate che non c’erano manco i soldi per lasciare un caffè pagato ? Ve lo ricordate che lo qualificavo alla guisa di un capo dell’ufficio acquisti senza portafoglio ? E’ già tanto che non si sia preso anche la moglie in prestito con l’obbligo di riscatto. Insomma è giusto che venga messo anche lui sul banco degli imputati, ma l’assassino non è lui sono altri, non facciamo confusione per favore ! Quando non ci sono soldi in tasca perchè si hanno in banca e non si vogliono utilizzare anche per rispettabili motivi, entra in scena l’articolo N° 1 del risparmiatore INTELLIGENTE, Chi più spende meno spende. E ” mo’ so’ cazzi ” dice più o meno un mio carissimo amico multidialettale.

Fiesolesempre
Ospite
Member

Ha speso 20 milioni

Hatuey
Ospite
Member

Sì però i soldi spesi per Dragowski e Diks sono soldi veri che sono stati spesi male.
Inoltre eliminare Pasqual per prendere Milicia e Mati per prendere Cristoforo le ritengo operazioni assurde.

Cristiano
Ospite
Member

La storia insegna che dal 2005 Corvino i giocatori pagati meno di 7/8 milioni non li ha mai indovinati!!!!!
I vari Jovetic, Ljajić, Nastasic, Felipe Melo pagati intorno a 8 milioni!!!
Con pochi soldi ricordiamoci che fine abbiamo fatto con Mihajlovic e Delio Rossi,
secondo me con pochi soldi era molto più bravo Daniele Pradè!!

Altai
Ospite
Member

Fatti tutti i conti nel 2018 la Fiorentina partirà con una spesa di circa 31 milioni di euro. Con questa somma si poteva fare meglio? Secondo me sì….il problema è sempre il solito: questa società spende poco e spesso assai male….e la colpa in questo caso non è certo di Sousa……

AngeViola
Ospite
Member

cioè maxi oliveria 5 mln ahahahahah ma stiamo scherzando? uno dei giocatori piu scarsi mai visti a firenze….in piu sousa li fa giocare praticamente tutti fuori ruolo….tirando le somme , Corvino uno dei peggiori ds in circolazione e Sosusa uno dei peggiori allenatori in circolazione….la frittata è fatta .

Fiesolesempre
Ospite
Member

Non è il peggio …non è proprio un direttore sportivo ne altro a Bologna ci hanno messo poco a capirlo noi l’abbiamo ripreso, come abbiano fatto a stare a galla i della valle come imprenditori se fanno queste scelte …è un mistero

wpDiscuz
Articolo precedenteSousa: dai selfie alle offese. Sogno Sarri, pista Giampaolo. Choc Ranieri
Articolo successivoBerna ci prova. Saponara squalificato, torna Vecino. Ilicic e Sanchez ok per Bergamo
CONDIVIDI