Adesso è tutti contro tutti. E chi ne esce sconfitta è la Fiorentina

205



Andrea Della Valle con i tifosi

“Adesso è tutti contro tutti”, dice un Silvio Berlusconi interpretato dall’ottimo Paolo Pietrobon nella fiction 1993. Serie che racconta uno dei periodi storici più bui della Repubblica italiana, che ha come slogan la suddetta frase. La quale si adatta perfettamente, con le dovute proporzioni, alla situazione attuale della Fiorentina.

In primis, è la famiglia Della Valle contro i tifosi. O meglio, i contestatori della gestione societaria dei marchigiani. Se le parole di Diego sono forti ma digeribili, Andrea stavolta è andato sul pesante, annunciando un “passo indietro”, vista la sua impossibilità a comprendere le motivazioni delle critiche piovute sulla testa della società. Allo stesso tempo, la Curva Fiesole adopera parole dure contro i Della Valle, rei di non essere mai riusciti ad accendere la passione intorno ai colori viola.

Si cambia scenario ma la situazione di conflitto resta tale: Gonzalo, nella sua commovente conferenza stampa di addio, si dice deluso dall’atteggiamento della società, accusata di non aver mostrato interesse per il capitano della Fiorentina. Passano poche ore e Corvino si scaglia contro l’argentino, accusato di non aver detto la verità sulla vicenda in questione. Argentino difeso poi da un uomo del suo entourage, Palito Ortega, il quale a sua volta “sbugiarda” Pantaleo, aggiungendo che il suo comportamento serve solo a “pararsi il culo”.

Infine, c’è un Paulo Sousa avverso da mesi a società e stampa. Visto il clima in casa Fiorentina, non ci sarebbe da stupirsi se, a conclusione della sua avventura a Firenze, il portoghese nei prossimi giorni si togliesse sassi grossi come macigni dalla scarpa.

Che caos. Una sorte di “Guerra civile” si è scatenata a Firenze, e chi pagherà le scorie di questo clima è proprio la Fiorentina. Mai così disunita nell’era Della Valle. Un contesto che di certo non favorisce il programma di ricostruzione che la società viola si accinge ad operare in estate. Un contesto nel quale ciascuno accusa gli altri, invece di ammettere le proprie responsabilità. Una gara a chi è più permaloso, nella quale la proprietà, accusata di essere troppo assente, annuncia un’ulteriore riduzione del coinvolgimento nelle strategie della Fiorentina. Incapace, appunto, di comprendere il malessere dei tifosi disinnamorati, accusati a loro volta di non riuscire a riconoscere i sacrifici compiuti dalla famiglia Della Valle per la Fiorentina.

Chi ha ragione tra tifo e proprietà? Chi ha ragione tra Gonzalo e Corvino? E tra Sousa e la società? Domande alle quali ciascun tifoso viola ha in mente una personale risposta, ma che lasciano il tempo che trovano. Quel che resta sono le cupe nubi sopra il cielo di Firenze, che oscurano programmi e progetti gigliati, ora in uno stato di continua incertezza. Apprensione per il futuro del progetto stadio; insicurezza sulla permanenza dei Della Valle a Firenze; scetticismo sulla annunciata rifondazione estiva, che non poteva partire con premesse peggiori. Comunque la si veda, il futuro della Fiorentina resta la maggiore preoccupazione. Un tutti contro tutti che non rende onore alla maglia viola. Che proprio non si merita questo caos. Non con questi toni.

205
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
sacha pierattini
Ospite
sacha pierattini

io l’ho già detto una volta tifosi e società hanno creato tutto sto macello sta guerra civile e adesso tocca a loro risistemare le hose!!!!! Se i tifosi rivogliono tornare a Gualdo Tadino o a Scandicci siamo sulla strada buona altrimenti cerchiamo di rihomparttare l’ambiente altrimenti un se n’esce

pippo
Ospite
pippo

DALLA Parte della Fiorentina intesa come maglia, non come Società delle SUPERCAZZOLE.

angelo scandicci
Ospite
angelo scandicci

Dunque , leggo veramente dei deliri, ma ognuno è libero di pensare come vuole. Riporto solo come sono andati gli ultimi passaggi societari in Italia. – Palermo: arriva tale Baccaglini (ex Iena) e rileva; prezzo pagato 0, investimenti promessi 0, società di Baccaglini che compra: capitale sociale 10 k sterline; ops ma il Palermo retrocede e c’è il cosìdetto paracadute (60 ml.) oltre che 23 giocatorini da vendere x fare cassa, “essendo scesi in B”. – Cagliari: Giulini (ex CDA INTER) compra nel 2014 x 45 milioni; questo è un vero imprenditore con un gruppo industriale direte voi; certo ma… Leggi altro »

Ravel
Tifoso
lorenzo

Sapete che c’è? Ho la sensazione che in questo forum scriva soprattutto una generazione cresciuta con Rui Costa, Batitstuta e Edmundo. Gente abituata bene. La gente come me, che fra l’altro abita e fa testimonianza da una vita in feudi juventini, ha dovuto tifare Bertarelli, Beatrice, Amenta, Braglia e Crepaldi, Dertycia e Aguirre, … la mia generazione si è dovuta accontentare di dover considerare buoni giocatori Casagrande e Contratto, e i nostri maggiori palpiti, oltre che per Antonio, sono stati i cross di Iachini e i dribbling di Di Chiara. Ecco, la gente come me, un presidente come ADV che… Leggi altro »

angelo scandicci
Ospite
angelo scandicci

ah Casagrande! bei ricordi – gli vidi fare tt un campionato in B a Cagliari e poi qualche anno dopo venne a Firenze insieme a Bellini, ala dx (1 presenza in naz., ma a Firenze non lasciò traccia), Ricordo bene che correva x 10 ed una partita a Firenze prese palla, fece tt il campo con un’azione incredibile ed a 5 metri dalla porta da solo sparacchiò alto. tipo Pazzini a Siena. Scommetto che ti ricordi anche Bosco e Salvadori, gli acquistoni di quegli anni, due con i piedi a ronco che non ho mai capito come abbiano fatto ad… Leggi altro »

Tristezza
Ospite
Tristezza

Ok quindi per questo motivo sei felice di non vincere mai piu nulla? Ti va bene? C’è ancora gente che è nata prima di te che ha vinto uno scudetto. Pensa!! Uno scudetto a Firenze… marziani… c’è addirittura cho ne ha visti due!! Roba da pazzi!! Fate dei commenti a volte che son piu tristi di Uccelli di Rovo. Comunque nel tuo post manca Gubbio. Forse è stato un lapsus

Gano
Ospite
Gano

Hanno deciso loro di apporre il cartello, CAPOLINEA. Ai tifosi, contestatori o no, non può essere imputato nulla. I tifosi per anni hanno fatto come la pentola a pressione, ma poi arrivati oltre la misura del colmo hanno fatto saltare il tappo e il getto del vapore è stato forte. Non dimenticate nulla della storia DV–> ACF–> FIRENZE. Domenici regala la viola. Investimenti per riportarla in A. Investimenti per andare in europa. Finale di coppa Italia. Buoni risultati in Europa e a Firenze si vedono ottimibuoni giocatori e Firenze sogna e ama la sua squadra. Di contro i giocatori ottimi,… Leggi altro »

Andrea
Ospite
Andrea

Diego si stupisce del fatto che nessuno si diverta e Andrea non capisce le logiche che portano a contestare,Corvino parla di ottima stagione dato che si deve considerare sia le giovanili che le ragazze e Sousa dice che ci ricorderemo del suo operato,nel mezzo il tifo vero che pare essere per questi personaggi il vero responsabile di una stagione così,e io dovrei tenermi stretta una proprietà cosi e come se non bastasse ringraziarla?Qui si va oltre la mancanza di rispetto,qui si chiede apertamente di mettersi a 90° e di sculettare allegramente,se ai leccasuole sta bene alla maggioranza no,se Diego vuole… Leggi altro »

Mario
Ospite
Mario

Tutti contro tutti è proprio ciò che vogliono i DV, nella confusione la loro imperizia calcistica si nota meno.

king arthur
Ospite
king arthur

I DV contro i tifosi? Si ricordino questi signori che i tifosi erano in 30000 quando eravamo in C2,e dovrebbero inginocchiarsi e ringraziarli finche’ staranno a Firenze.Questa gentuccia che ha preso la Fiore solo per un’affare da non perdere,ha fatto milioni di promesse mai mantenute,trovando scuse su scuse,E ORA SONO CONTRO I TIFOSI? Se invece di darci una squadra che negli ultimi tre anni e’ sempre peggio,ma avessero almeno PROVATO a migliorarla,i tifosi sarebbero ancora con loro,come lo erano quando s’andava in Champions.I TIFOSI PAGANO,ed hanno il diritto di criticare Sono invece i DV CHE SONO VULUTI DIVENTARE PROPRIETARI DELLA… Leggi altro »

par
Ospite
par

Sono d’ accordo con chi ha scritto che con questa situazione c’ è da accontentarsi di non essere retrocessi,,,altro che Europa!!!
Sono solo molto preoccupata per il futuro!!!
Speriamo che la situazione si normalizzi ma io ho molta, molta paura!!!
Le colpe sono di tutti, nessuno escluso, non in egual misura ma ogni componente ha la sua responsabilità!!
Domani sera sarò come sempre al Franchi ma con un mattone sullo stomaco che sarà difficile da digerire!!!

Tifoso Viola
Ospite
Tifoso Viola

Leccavalle contro checche isteriche anti DV. Che tristezza. Fortunatamente sono fuori dalla disputa. Sono un Tifoso Viola

Articolo precedenteSerie A, alle 18 Atalanta-Chievo e Bologna-Juve. Le formazioni
Articolo successivoPescara, i convocati di Zeman per la trasferta a Firenze
CONDIVIDI