Adesso il finale di stagione ha un obiettivo vero: Europa League, è un dovere crederci

39



Come la Primavera che scioglie l’inverno e regala colori mai visti. Come un arcobaleno che pone fine a una giornata di pioggia. Come un fulmine a ciel sereno che nessuno si aspettava. L’ennesimo e incomprensibile fine settimana lungo della Serie A porta in dote alla Fiorentina un’apertura, per certi versi clamorosa, nella sua rincorsa alla zona Europa League. Perché avremmo pure tutti i nostri enigmatici problemi e i nostri casi senza soluzione (vedi la tensione sottile ma pungente tra Sousa e il resto del mondo fiorentino), ma il messaggio che manda la Serie A è che altrove non c’è chi se la passa meglio, milanesi soprattutto. Ed è proprio il tonfo dell’Inter contro la Sampdoria, prossimo avversario della Fiorentina, a riaprire i giochi per quel sesto posto che sembra molto simile alla donna dalle belle ciglia, tutti lo vogliono ma nessuno lo piglia per via dei “fastidiosi” preliminari di Luglio.

Se il Patto per l’Europa di tre settimane fa probabilmente era stato solo uno specchio per le allodole, adesso è la matematica e il calendario a offrire a società-squadra-staff tecnico e tifoseria l’obbligo e il dovere di rincorrere il traguardo continentale fino alla fine, fino a che ce n’è.

La Fiorentina delle ultime gare ha giocato a sprazzi, ma ha saputo conservare determinazione nel vincere le partite e una buona solidità difensiva. I numeri conteranno anche poco ma l’ultima volta che i viola chiudevano a reti inviolate per quattro gare di fila era il lontano, calcisticamente parlando, 2012.

Il Franchi poi conferma la propria imbattibilità, unico campo insieme allo Juventus Stadium, e Babacar conferma i numeri da grande attaccante, oltre che i movimenti e il senso del gol. La decisione sulla centralità del talento senegalese nel futuro spetta all’estate, ma magari nel corso di questo finale di stagione affiancarlo a Kalinic e giocare con due punte potrebbe rappresentare una risorsa, non certo un problema.

Il tutto senza scordare Saponara, capace comunque di dimostrare tanto nei vari spezzoni di gara in cui è chiamato a subentrare, Chiesa e un Tello in crescita, senza scordare Bernardeschi, in attesa che recuperi definitivamente dall’edema osseo alla caviglia.

Il tutto senza, soprattutto, scordare un calendario che non è solo un esercizio per prevedere il futuro, stile Paolo Fox o oroscopi, ma una favorevole opportunità: Sampdoria, Inter, Lazio e Napoli (due in casa e due fuori) saranno i crocevia decisivi, mentre le sfide con Empoli, Palermo, Sassuolo e Pescara delle tappe da non fallire.

L’Inter dovrà affrontare il derby, il Napoli e la Lazio e con esse anche tutta la coda lunga delle polemiche per la mancata qualificazione in Champions. Il Milan, terminati alcuni episodi favorevoli, dovrà dimostrare che il closing è materia di giuristi e economisti senza ripercussioni sul campo, mentre l’Atalanta che in questo momento gioca e si diverte è attesa dalla prova più difficile: trasformare il sogno in realtà.

Crederci diventa quindi non un’opzione ma un imperativo categorico. Con la consapevolezza che a fine stagione ognuno prenderà le proprie strade, rette parallele destinate a non incrociarsi più, ma che lasciare con un risultato positivo è sicuramente meglio dei dialoghi sui massimi valori come l’onestà, sui rimpianti per il mercato di Gennaio scorso, sui pesci di Aprile veri o presunti.

39
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
ALE68LEBAGNESE
Tifoso

Speriamo di evitare il sesto posto.
Conserviamo energie per puntare al quarto il prossimo anno

Amedeoviola
Ospite
Amedeoviola

State tranquilli che non arriviamo sesti pare che sia un problema !!!mah addirittura sento parlare che l anno prossimo si lotta per il quarto posto !!!!!!sognare non costa nulla ma la realta’e’ben diversa.

Francesco
Ospite
Francesco

Una domanda…. se legge può rispondere anche la redazione ….. Visto che la finale di coppa Italia è sicuramente fra due squadre che parteciperanno alle coppe , cosa succede per la qualificazione in campionato ? Slitta di un posto….. fino al settimo? O andrà una squadra in meno?
Grazie

M.zanini
Editor
Active Member

Buonasera, in Serie A le posizioni che qualificano per le coppe europee sono le prime cinque; il sesto posto diviene qualificante ai preliminari di Europa League qualora la squadra vincente della Coppa Italia sia già qualificata alle coppe europee mediante piazzamento in classifica.

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

infatti lazio e giuventus sono prima e quarta

vecchio criticone
Ospite
vecchio criticone

Arrivare sesti non conviene.
Non conviene se l’anno prossimo dovessimo avere ambizioni perché iniziare a luglio toglierebbe troppe energie.
Non conviene se dovessimo continuare a galleggiare nel nulla. In quel caso meglio star buoni a mezza classifica e non dannarsi tanto l’anima

Donics
Ospite
Donics

Fatemi capire… l’obiettivo è iniziare la stagione un mese prima per i preliminari e arrivare scoppiati a gennaio? beh… direi… buon obiettivo!

Il Duca
Ospite
Il Duca

Mazzoni, ci avete rotto con questo lumicino davanti agli occhi del sesto posto, lo fate solo per poter dire – al NON raggiungimento di questo traguardo – “non s’è neanche arrivati al sesto posto che ci avrebbe garantito etc.etc.” ma chi credete di prendere in giro? 7 punti sull’Atalanta in 8 partite, fermo restando che le due milanesi dovrebbero farne ZERO, si recuperano col piffero, rendiamocene conto e aspettiamo la fine del campionato con calma e rassegnazione, ogni tanto ci può stare. Se poi si potesse fare senza le continue polemiche sarebbe anche meglio, a che servono?

michele
Ospite
michele

Vede Duca, lo sport prevede impegno continuo e la certezza di essersi battuti bene e con rispetto di tutti i tuoi avversari. Dato che la matematica ancora non ci condanna all’esclusione dalle coppa perché non tentare? Vincere aiuta a vincere, ieri, oggi e domani. Se ti metti a sedere per respirare o perché fai il disinteressato ne perdi 33 di fila oltre a deprimerti oltremodo—

Vercuronio
Tifoso
Famed Member

l’obbiettivo è quello stare coi piedi per terra, siamo consapevoli che il campionato finirà con la certezza di una ennesima ripartenza: cambio allenatore, rivoluzione della squadra – vendita e svendita dei giocatori -, quindi ripartire a luglio coi preliminari, con una squadra da rifondare, un allenatore nuovo – quindi con nuovi schemi e impostazione di gioco -, con una preparazione atletica incompleta e quindi arrivare a gennaio già cotti come fegatelli e iniziare quindi un duro girone di ritorno (chi si deve salvare lotterà fino alla fine e chi dovrà qualificarsi per impegni di classifica farà altrettanto se non di… Leggi altro »

Potini
Tifoso
Potini

Non è una questione di pollici, è una questione di mancanza di ambizioni, come se un anno fuori dall’Europa passasse come se fosse un minuto. Non parliamo di minatori cinquantenni, questi sono atleti giovani che fanno un mestiere privilegiato in cui ti puoi anche allenare giocando le partite. Non è che, poveri cicci, se giocano qualche partita in più si usurano.

\'i birraio
Ospite
\'i birraio

l’obiettivo è testare un po’ di giovani per vedere se possono essere pronti per il prossimo campiuonato, e quindi programmare il calcio mercato.
I Della Valle se ne andranno solo lo stadio verrà stoppato, quindi basta con queste continue lamentele che hanno ormai stufato,
come se l’opinione di una parte dei tifosi potesse cambiare il corso di affari da centinaia di milioni.
E’ patetico, oltre che noioso.

grottaferrataviola
Ospite
grottaferrataviola

I Della Balle se ne vanno se si comincia a contestarli seriamente….io abito fuori firenze, ed ogni volta che vengo al Franchi spendo tra viaggio, biglietto, vitto e alloggio più o meno 300€….ma se devo venire allo stadio per tifare la Viola e vedere i suoi supporter “fiorentini di Firenze” agire come suggerisci te, resto a casa e ti lascio discutere nel dopo partita con i tuoi amici al bar Marisa di come sarebbe diversa la situazione con un’altra proprietà appasionata e disposta ad investire e bla bla bla bla….e poi l’anno successivo pronto con un nuovo abbonamento, con i… Leggi altro »

Francesco
Ospite
Francesco

Unno’ capito se sei pro o contro DV?
Comunista si ma per il resto potresti essere più chiaro ?

Grottaferrataviola
Ospite
Grottaferrataviola

Se ho scritto Della Balle….
Ps: più che comunista sono per le battaglie di LIBERAZIONE!!

Potini
Tifoso
Potini

Ottimo, Grottaferrata, condivido in toto

arturo
Ospite
arturo

Se devo essere sincero non ci credo che si riesca ad acciuffare un posto Uefa. Ma i numeri ancor ci danno questa possibilità e provarci è un obbligo (morale e sportivo). Quelli che il prossimo anno preferirebbero giocare il giovedì alle Sieci o a Grassina invece che ad Atene o Copenaghen per poterci concentrare sul campionato sognano. E sognano molto male.

Grottaferrataviola
Ospite
Grottaferrataviola

Il finale di stagione ha un solo obiettivo….VIA I DELLA BALLE da Firenze!!!!
Hamad Bin Kalifa Al-Thani è il mio presidente, Diegone fuffella può tornare in TV a sparare fumo con il suo nuovo partito politico…gli auguro un buon successo tanto la precisione è facile….visto che è stato a Firenze proprietario della nostra Viola, un rotondo 0,55%!!!

Senzapaura
Tifoso
Senzapaura

Con la Lazio in finale di Coppa Italia e che potrebbe anche vincerla, qual’è il possibile scenario per le squadre Italiane e per la rincorsa Viola circa l’ammissione alla C.L. e alla E.L. con o senza preliminari? Si può rifare il punto della situazione? Grazie.

Rosetta
Ospite
Rosetta

È vero a questo punto è doveroso provare ad agguantare l’Europa. Chissà se l’allenatore finalmente farà giocare due punte o se rimarrà incatenato alle sue idee e continuerà a sprecare Baba tenendolo in panchina.

Marione
Ospite
Marione

Speriamo di evitare il sesto posto.
Conserviamo energie per puntare al quarto il prossimo anno

Marx - Rivolta d\'Adda
Ospite
Marx - Rivolta d\'Adda

Esatto.
Con una squadra da rifondare (perchè la squadra sarà rifondata!), non puoi nè pretendere nè permetterti di essere pronto a luglio per i preliminari. O quinto posto o settimo.

rotlf
Ospite
rotlf

siamo passati dallo scudetto, alla champions, alla EL ed ora alla speranza di riuscire ad entrare in EL, con speranze zero di vincerla peraltro. La Fiorentina deve vincere sempre, farlo con questa proprietà è irrealistico, gioire per acciuffare un sesto posto significa assecondare il regno delle plusvalenze, io non sono per nulla contento, così come non lo sono da diverse stagioni ormai e cioè da quando si sbandierano proclami e poi puntualmente si fanno bischerate enormi. Per l’ennesima volta aspettiamo l’estate e vediamo cosa ci aspetta per il prossimo anno con fiducia sempre più vicina allo zero. Complimenti per questo… Leggi altro »

michele
Ospite
michele

Irrealistico è pensare in maniera così contorta, eternamente scontenti nell’attesa spasmodica dei salvatori….eppure è sport e tutti non si può vincere, men che mai in Italia.

Animalliberation
Tifoso
animalliberation

BRAVO! nulla da aggiungere. Gran parte delle stupidaggini che qui si sentono sono semplicemente delirio di onnipotenza derivato dal trasferimento del rinascimento al campo di calcio

Potini
Tifoso
Potini

BRAVO! Perché aspirare a vincere qualcosa (QUALSIASI cosa) quando il motto del vero sportivo dovrebbe essere solo: “L’importante è partecipare”? Continuiamo a fare gli sparring partners di squadre più blasonate felici e contenti: che gioia! Te l’ho già detto e te lo ripeto, l’unica cosa buona che hai è il nick.

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

VIA I DV

Tifoso
Ospite
Tifoso

“Siamo passati dallo scudetto alla..”
Curioso, a me sembra che siamo passati dalla C2 a…

Il Duca
Ospite
Il Duca

sì, ma di Gualdo e di Agliana, tanto per citarne solo due, chi dobbiamo ringraziare? chiacchiera meno ******** e fai i conti con i tuoi

rotlf
Ospite
rotlf

duchess ma di cosa parli? Di soldi? Vi hanno rintronato totalmente. ********* e poi ******** ed ancora ********* 😀

Fabio
Ospite
Fabio

A questo punto sarebbe meglio non andarci. Le trasferte del girone portano via tante energie e punti in campionato. Inoltre con la rivoluzione di quest’estate un conto è fare la squadra per solo il campionato un conto per due competizioni.
E poi sarebbe più facile arrivare quarti e andare in champions

neurone
Ospite
neurone

capirai che soddisfazione… anche riuscirci passeremo il gironcino per poi uscire come solito agli ottavi contro la prima formazione seria…ma vabbè buon specchio per le allodole, i dv saranno contenti come i loro clienti, anche nella prox stagione giocare al lunedi, che spasso… per fortuna la sampdoria vi riporterà nella depressione da prestazione, io fintanto che restano i due braccini al timone, ne fo a meno della viola, non vendo di certo la mia anima al diavolo perché mi sento un tifoso non un suddito…

michele
Ospite
michele

Bravo, fanne a meno, ma cerca anche di fare a meno di triturarci i ma..ni con il tuo pessimismo cosmico e frustrato.

neurone
Ospite
neurone

è realismo, io son tifoso non cliente…

Diego
Tifoso
Diego

quindi se ne evince solo che tu…non sei un tifoso!

SeroxatTrieste
Tifoso
Seroxat Trieste

Non ti preoccupare, sentiamo la tua mancanza, e credo neanche i DV.

Braccioscar
Ospite
Braccioscar

Se ci riuscissimo ne sarei felice ma purtroppo ormai ho imparato a conoscere questa società e dirigenti.. direbbero che la squadra (a fronte di un gran finale) è forte così.. e si limiteranno a vendere qualche prezzo pregiato per far cassa, ripianare i debiti e comprare qualche altro scarsone trovato in Sudamerica o nei Balcani .. sperando che facciano un annata decente .. ovvero ZERO programmazione.. ZERO prospettive ZERO risultati vincenti,.. vorrei sbagliarmi ma purtroppo fino ad ora è andata così .. guardate lo scorso campionato.. a fronte di un girone fortunoso di andata e di uno indecente da retrocessione… Leggi altro »

Rambaldo
Ospite
Rambaldo

Premesso che al sondaggio sul possibile ingresso in Europa league ho votato no(prima delle partite di domenica) e considerato che sono tuttora scettico soprattutto perché nonostante le ultime vittorie non mi convince il gioco espresso dalla squadra, ma se per caso dovessimo vincere a Genova(molto difficile) beh, a quel punto perché non puntare direttamente al 5 posto anziché al 6??

Boo
Ospite
Boo

È dura, si può crederci solo se scoppia l’Atalanta (che invece sembra messa molto meglio delle milanesi)

Articolo precedenteGravina, Lega Pro: “Il problema delle frodi e delle infiltrazioni non riguarda solo l’Italia”
Articolo successivoPer Vecino e Bernardeschi allenamento differenziato. Kalinic parzialmente in gruppo
CONDIVIDI