Ag Badelj: “Nessun club italiano aveva i soldi per acquistarlo”

31



Dejan Joksimovic, Agente di Milan Badelj, è tornato a parlare del suo assistito a FcInterNews.it : “Nessuna squadra italiana aveva i soldi per prendere Milan. La Fiorentina non voleva cederlo in prestito, ma solo venderlo. Resterà a Firenze fino al termine della stagione o fino alla fine del contratto(in scadenza 2018 ndr).

31
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Luigi M
Ospite
Luigi M

Aggiungo, se mi è consentito, che nessuno aveva la voglia di prenderlo, perché se è così importante i soldi li trovano.

claude
Ospite
claude

a me non piace bad, rallenta il gioco in maniera indescrivibile. prima deve scartare se stesso e poi passa la palla.quindi non c’e’ nessuno che lo vuole comprare? ci sara’ u motivo?

Rocco54
Ospite
Rocco54

… ma co’ una sòcera come questo, Badelj chi se lo piglia?
io nel mondo del calcio non l’ho mai visto un boccalone più di questo.
io venderei Badelj SOLO per non sentire più i piagnistei di questo coso.

Van gogh
Ospite
Van gogh

Fatti coraggio e pensa al mercato cinese che chiude a fine mese e se non lo volessero neanche li (dove i soldi scappano dalle fogne come i topi ) forse ti dovresti fare qualche domanda SFV

claudio
Ospite
claudio

E’ si, tutti braccini

Filippo
Ospite
Filippo

Io a te e al calciatore siccome sono generoso vi darei addirittura 3 possibilità a giugno 2017:
1) firmate il rinnovo;
2) portate un offerta di 15 mln;
3) il giocatore fa tribuna fino fino al giugno 2018;
Pensate un po quanto sarei buono e disponibile fossi il dirigente della Fiorentina…

tamburo di latta
Ospite
tamburo di latta

Forse si sono spaventati viste le ultime prestazioni

ivan
Ospite
ivan

questo parla troppo per dire troppo poco.

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Dan Pradè aveva in mano prima Bonaventura, poi Baselli e infine Grassi. E non ha avuto né il cuore né la determinazione per prenderli. Adducendo giustificazioni risibili. Il discorso economico per quelle tre precise situazioni veniva parecchio dopo. Per questo trittico di flop ha pagato con l’addio a Firenze. Umanamente m’è dispiaciuto, perché era (e resta) un amico, un romano di quelli giusti, ma per la figura da peracottaio che ha fatto e fatto fare alla Fiorentina, con relativo danno tecnico ingente (specie in progressione di tempo) dico che gli sta bene.

Rep
Ospite
Rep

Pradè è mille volte meglio di Corvino….bastano i nomi di Kalinic, Cuadrado, Borja Valero, Alonso, Savic, Astori, Pizarro, Aquilani, Badelj, Vecino, Salah, quasi tutti venuti a costo zero, eccetto i primi 2, ma che adesso valgono una fortuna
Grassi è un bidone, ha fallito a Napoli e a Bergamo, per Bonaventura e Baselli a Pradè non gli hanno dato i soldi che voleva l’Atalanta dalla Fiorentina, che poi ha svenduto a Milan e Torino

Peino
Ospite
Peino

Kalinic l’ha chiesto Sousa.
Valero e Gonzalo aveva iniziato a trattarli Corvino 6 mesi prima di andare via.
Savic è arrivato come parziale contropartita per Nastasic (indovina chi l’aveva preso) se gli davano tutti soldi lo lasciava dov’era.
Salah neanche sapeva chi era e se lo sono ritrovato per volere del Chelsea.
Gli altri erano tutti a valore zero.
Prade’ mi piaceva come persona, ma come dirigente senza portafoglio molto meglio il Corvo.

Deyna
Tifoso
Deyna

Sai che perdite…L’unico che ha fatto qualcosa di discreto è Bonaventura, per il quale l’Atalanta tre anni fa a noi chiedeva 14 milioni. Di giocatori molto superiori e più giovani, a cifre sensibilmente inferiori, se ne trovano a vagonate in giro per il mondo.

Pacco dono
Ospite
Pacco dono

Ci sarebbe da fare un distinguo tra i tre. Bonaventura è un ottimo giocatore e ci avrebbe fatto un gran comodo, ma se l’Atalanta a noi chiede 12 milioni e poi lo vende al Milan a 8 è giusto non prenderlo. Baselli è un medioman e poteva al massimo aspirare ad una squadra come il Toro, da noi farebbe panca e non escludo che la faccia pure a Torino. Grassi non si sa ancora che pesce è.

Torino viola
Ospite
Torino viola

E non sono neanche notizie queste. Il mercato è finito l’altro ieri e già si sta a parlare di mercato di giugno. Sembra di stare su Amazon invece che in un sito pensato per i tifosi. Personalmente bel giocatore, ma da qui a discutere del fatto che quest’estate o la prossima se ne possa andare… Milan se ne va? Giocatori ne sono passati e ne passeranno. L’importante è che scendano per dare il 100%…

Articolo precedenteCarli: “Non avevamo intenzione di cedere Saponara ma l’alchimia era finita”
Articolo successivoGiani: “L’ippodromo de Le Mulina potrebbe diventare il nuovo stadio della Fiorentina Women’s
CONDIVIDI