Ag. Biraghi: “Vicini al rinnovo, è il nuovo Grosso. Tifoso nerazzurro, piace al Milan. Astori come una fede”

13



L’agente di Biraghi racconta la chiamata con Corvino nell’agosto 2017 e la trattativa lampo per portarlo a Firenze. E il terzino quasi svenne…

Mario Giuffredi, agente di Biraghi, ha parlato al Corriere dello Sport dell’operazione con la Fiorentina e dell’interesse delle milanesi: “Biraghi deve essere grato a quattro persone. Stefano Marchetti, Massimo Oddo, Pantaleo Corvino e Stefano Pioli. Il dg del Cittadella ha creduto in lui quando tutti sospettavano che fosse un pacco. Oddo l’ha rilanciato a Pescara, puntando sulle sue qualità senza alibi. Corvino me l’ha chiesto il 15 agosto del 2017, una trattativa assurda per la velocità”.

OPERAZIONE-VIOLA. “Eravamo entrambi al mare a Pescara, Corvino mi telefonò per chiedermi “cosa pensi del tuo terzino?”. Pensavo si riferisse a Zampano, invece voleva Biraghi. Rintracciai Cristiano, gli dissi di firmare i documenti e gli sussurrai “ti ha preso il Cagliari, siamo d’accordo”. E gli snocciolai le cifre. Volevo preparargli una sorpresa, lui era già entusiasta di restare in serie A. Quando gli comunicai che si trattava della Fiorentina, per poco non perse i sensi. Corvino ci ha messo la competenza e il fiuto. Pioli ha tirato fuori il meglio, un capolavoro”.

STIMA. “Altri due allenatori stravedono per Cristiano, sono Gattuso e De Zerbi. Io con loro mi sono confrontato spesso, il Milan ci aveva pensato nella precedente gestione, ma adesso è giusto che Biraghi si goda il momento. Siamo vicini al rinnovo, grati alla Fiorentina, attuale scadenza 2021. Per me è il nuovo Grosso, seguitelo con attenzione: stesse movenze, stessa corsa, stesso piede. E crescerà ancora”.

ASTORI NEL CUORE.Vi svelo un segreto. La vicenda lo ha così toccato che fatica a parlarne. E’ come se fosse una fede, vorrebbe tenere tutto dentro, poi è normale che lo bombardino di domande dopo quella sua esultanza, lo sguardo commosso al cielo e il numero 13 mimato con le mani. Cristiano si rivede in Davide, era rimasto stregato dal suo comportamento, dagli atteggiamenti, dalle lezioni di vita. E ha avuto una spinta interiore enorme, bella, tutta sua”.

IL CAPITOLO INTER. “Ausilio non l’ha bocciato, sarebbe una sciocchezza pensarlo. Semplicemente perché Cristiano non era pronto, gli mancava la personalità che ha affinato con Pioli. L’Inter non ti aspetta a vita: o ci sei, oppure il rapporto finisce. Se può ricominciare? So che lo stimano molto, lui è tifoso nerazzurro, ma ora precedenza alla Fiorentina. E la sua famiglia, eccezionale, non ha creato problemi nei momenti di difficoltà: neanche una parola fuori posto, il suo tour accettato senza protestare e malgrado qualche porta sbattuta in faccia”.

13
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Asti_Viola
Tifoso
Asti_Viola

Un corso di comunicazione no eh? A poche centinaia di euro lo si fa eh…

Alebg
Ospite
Alebg

Molto rispettoso del Cagliari è dei suoi tifosi.
Puntuale nel sottolineare che al Milan o all’Inter il suo assistito sarebbe più felice.
Fatelo tacere.

I BISCHERO
Ospite
I BISCHERO

Concordo questo procuratore fa danni quando parla

2z2t
Ospite
2z2t

agente venditore di paccottiglia, pensa di farsi una reputazione con Biraghi?! ha capito male, povero illuso. Qualcuno gli dovrebbe anche far sapere che Grosso ha iniziato come trequartista e/o ala sinistra, giocava con la 10, si insomma era uno che aveva visione di gioco e calciava molto bene punizioni e rigori. Ovviamente sapeva crossare come si deve, sempre, non una o due volte a partita. Di tutto ciò Biraghi non ha assolutamente nulla.

Stefano
Ospite
Stefano

Ti ricordo che con l’Atalanta anche Biraghi ha segnato su punizione, crossa bene anche lui basta guardare quanti assist ha fatto lo scorso anno ed in queste prime partite e francamente che Grosso avesse visione di gioco mi sembra un po’ grossa. Certo ha segnato un goal storico ai mondiali del 2006 per cui é rimasto nell’immaginario collettivo ma non era certo Cabrini. Quindi non esagerare nello screditare Biraghi.

2z2t
Ospite
2z2t

Lo ricordo, grazie. Crossa bene anche lui, direi proprio di no. Se poi per “bene” si intende qualsiasi palla che arriva in area o plana oltre area, allora crossano tutti bene. A riprova di quello che dico vengono appunto i numeri degli assist di stagione scorsa ( due o tre se si vuole contare il calcio d’angolo. su questo discorso non ho molta voglia di tornare avendo già avuto da disquisire a lungo con qualcuno). Questa stagione, meno di un quarto giocato, ha già piazzato due assistenze. Speriamo continui. Ma Biraghi è poco altro, se tu in questo ci vedi… Leggi altro »

REM
Ospite
REM

Biraghi é un buon terzino con ancora gravi lacune difensive e di gestione della palla. Ti testa poi é quasi nullo. Ottima corsa fisicitá, intensitá e piede sinistro. A me non dispiace e l’ho sempre difeso peró se veramente giocherebbe volentieri a Milano e a noi offrono a gennaio una 20 di milioni é da cedere subito far giocare al suo posto Hancsko e comparare una giovane promessa da 5/6 milioni.

Micali
Ospite
Micali

Agli agenti dovrebbe essere proibito (con sanzioni penali ) di farsi intervistare. Già se stessero zitti sarebbe più facile sopportare la loro esistenza.

efedrina67
Ospite
efedrina67

fossi in biraghi direi al suo agente di starsene zitto.

LUK66
Ospite
LUK66

dimenticavo Milencovic alla Juve.
risaluti

Girolamo Savonarola
Ospite
Girolamo Savonarola

LUK66 al Trespiano, presto speriamo

LUK66
Ospite
LUK66

Biraghi al Milan, Chiesa al napoli, Simeone all Arletico, Veretu all Inter.
Queste sono le stronzate che dicono questa mattina i giornali.
saluti

buendia
Ospite
buendia

furbo quest’agente a dichiarare la vera fede di biraghi, chissà poi come ridono quelli del cagliari per il simpatico scherzo..

Articolo precedenteVeretout prenota la rivincita: cancellare quel ‘calcione’ a Joao Pedro e puntare all’Europa
Articolo successivoPezzella-Simeone, supersfida col Brasile. Altri 5 viola in campo oggi
CONDIVIDI