Alla giostra del gol, Muriel-Quagliarella nella scia dei miti

6



Per il colombiano il paragone con Ronaldo, per l’italiano è caccia al record di Batistuta (che resiste dal ’94).

Per Luis Muriel si scomoda addirittura il fantasma di Ronaldo, il Fenomeno, non quello attuale, Cristiano. Per Fabio Quagliarella si avvicina sempre di più la possibilità di toccare con mano Gabriel Omar Batistuta e, ironia della sorte, lo fa proprio nello stadio in cui l’argentino è diventato un idolo assoluto. Perle su perle in una domenica di assoluta follia, soprattutto per la Fiorentina, in cui la squadra viola e la Sampdoria hanno giocato una partita per larghi tratti piena di spettacolo, anche in questo caso più per meriti della squadra di Pioli. Così scrive Repubblica.

FRECCIA COLOMBIANA. Muriel ha fatto il suo esordio nel migliore dei modi a Firenze, con due gol, uno più bello dell’altro, che vanno a bilanciare gli assurdi errori pieni di ingenuità di Edimilson Fernandes (l’espulsione) e di Vitor Hugo (il fallo di mano in area di rigore), che sono costati carissimo alla Fiorentina, che tra l’altro recrimina per l’arbitraggio. Ma intanto si gode il suo ultimo acquisto. E se lo gode soprattutto Stefano Pioli: «Gliel’ho detto il primo giorno che è arrivato: è l’unico giocatore che per caratteristiche tecniche e velocità con la palla al piede mi ha sempre ricordato Ronaldo il Fenomeno».

ETERNO. Dall’altra parte c’è Quagliarella, ancora una doppietta per lui, ma soprattutto decima giornata consecutiva in gol: ormai gli manca solo la prossima partita in casa contro l’Udinese per raggiungere il record assoluto di Batistuta, che risale ai tempi della Fiorentina nella stagione 1994/95. Il 31 gennaio compirà 36 anni, eppure l’ultima stagione è stata la più prolifica (19 gol in campionato), in questa è già a quota 14, di cui 12 appunto nelle ultime dieci giornate in cui ha giocato.

6
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
GIULIANO
Ospite
GIULIANO

ho sbagliato articolo,ecco perchè non trovavo qui il mio messaggio scritto ieri,pardon chiedo scusa,ho fatto confusione tra un articolo,e un altro,chiedo ancora scusa

Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Ma il record di Batistuta era soprattutto il massimo numero di giornate consecutive in gol dall’inizio del campionato, (cioè in gol dalla prima giornata fino all’undicesima), che prima di lui infatti deteneva Pascutti del Bologna in gol le prime dieci gare di un campionato degli anni sessanta che di preciso non ricordo. Non so se poi risulti essere anche il record di giornate in gol consecutivamente in assoluto, (a regola…), ma il record citato inizialmente almeno quest’anno rimane imbattuto. Mi sbaglio, redazione…?

Nicola Bibbiena
Ospite
Nicola Bibbiena

Giusto, hai perfettamente ragione

Berto compagno di scuola
Ospite
Berto compagno di scuola

Il secondo gol di Muriel ,per la sua costruzione per la ,fantasia e la freddezza di esecuzione , non si tratta di solo di una giocata bella e fortunata mi ricorda le serpentine dei migliori gol di Roberto Baggio.

Sciabolino
Ospite
Sciabolino

Ripeto fino allo sfinimento noi quest’anno , con Muriel specialmente, abbiamo una squadra molto competitiva e abbastanza buona, merito anche di chi l’ha costruita, ma se continuiamo a tenere in panchina quest’incompetente di Pioli svalorizzeremo la rosa e non otterremo mai dei risultati importanti. Quindi chiedo alla Societa’ Viola e soprattutto agli addetti ai lavori che non rinnovino il contratto a questo Signore, ormai facciamogli finire la stagione ( tanto per me e’ gia’ andata) E POI ARRIVEDERCI E GRAZIE

Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Trytty, Pioli fa stracacare, ma è in sintonia con la proprietà. Con Mourinho, Guardiola, (a proposito, per te Sousa non era il miglio allenatore dopo costui? Nel dubbio Pecos Bill pubblichi…), Klopp, Ancelotti o simili al suo posto anziché decimi-da-incorniciare si sarebbe al massimo settimi-ottavi. Da cambiare è la Società Viola alla quale tu fai appello, giunta al 17° anno di tirannia e al 10° di nulla cosmico. Scusa se è poco…

Articolo precedenteEdimilson e Vitor Hugo, ingenuità che si pagano. Rosso e rigore frenano i viola
Articolo successivoLa Fiorentina chiede Gagliardini ma l’Inter vuole un’opzione su Chiesa
CONDIVIDI