Alla scoperta di Joe Barone. Ecco chi è l’uomo ombra di Commisso

86



Ritratto della figura che ha accompagnato Rocco Commisso a Milano e che è già stata al Franchi per Fiorentina-Genoa

Giacca scura, cravatta, camicia bianca e ruolo di fiducia ritagliato su misura da un sarto americano: Joe Barone è l’ombra abbastanza massiccia di Rocco Commisso e come lui è emigrato da bambino negli Usa. A 8 anni si è trasferito da Pozzallo, in Sicilia, a Brooklyn e da lì dopo gli studi ha cominciato una carriera bancaria poi interrotta dopo l’incontro con Commisso, più grande di lui e già lanciato nella finanza, scrive stamani La Nazione.

Dev’essere stato un colpo di fulmine, se Barone è riuscito a entrare nel comitato esecutivo centrale per tutte le attività del tycoon, che soltanto nel settore delle telecomunicazioni ha più di 4.500 dipendenti e ramifica le proprie attività anche in altri settori tecnologici. Rapporto di lavoro, ma evidentemente con gli anni anche di amicizia e «complicità» sportiva avendo Barone il ruolo di vice presidente nei New York Cosmos. Sarà lui a gestire la quotidianità della Fiorentina ed avrà un ruolo importante nell’organigramma.

86
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
A.b.system Sas
Ospite
A.b.system Sas

Un altro uomo importante di Pozzallo viva il presente e futuro della nostra amata terra

Accursio Piazza
Ospite
Accursio Piazza

Si joe Barone ha tutte le capacità per portare la Fiorentina ai livelli che merita essendo un uomo molto intelligente ed è un grande manager.

Lapino da Rifredi
Ospite
Lapino da Rifredi

Comunque, si dica quel che si vuole sull’America, è veramente la terra dei sogni! L’unico paese al mondo dove un emigrato povero in canna può arrivare ad avere un patrimonio personale di 4,5 miliardi di dollari! Vuol dire che quando fa l’estratto conto trova scritta una cosa del genere 4.500.000.000
Il.mio si ferma 7 numeri prima…

Enrico
Ospite
Enrico

Urbano Cairo ci arriva presto. Prima di lui Berlusconi non è che fosse partito da molto sopra lo zero. Poi ci sono i casi eclatanti dei due orfani cresciuti in orfanotrofio: quello di Arnoldo Mondadori e quello Leonardo Del Vecchio, fondatore Luxottica, che è a 21 miliardi di patrimonio liquido

Max Noc
Ospite
Max Noc

No dai, ho letto i commenti, non sono razzisti, sono battute alla Fiorentina.. mi sembra invece che tutti siano, me compreso, felici di Commisso e Barone e poi diciamo la verità, questi si sapranno far rispettare, forse i cognomi: COMMISO, BARONE incutono più rispetto del semplice DELLA VALLE.. E poi come dice un commento il LUOGO COMUNE, che non vuol dire che siano tutti mafiosi, ha il suo EFFETTO. Io li adoro e sono contento che siano qui, e credo che questi due spaccheranno il culo ai paperi… FORZA FIORENTINA… E FORZA COMMISSO/BARONE

Alessandro ferrante
Ospite
Alessandro ferrante

Io conosco Giuseppe Barone di persona da molti anni. Da quando era parte dello staff dei Brooklyn italiana e io ero vice allenatore dei pulcini . E datemi retta, lui sa fare bene il suo lavoro. Dategli fiducia e tempo.

Jack gigli
Ospite
Jack gigli

Conosco Joe Barone una gran Persona auguri per il ruolo nella Fiorentina un bocca al lupo

MrBreaker
Tifoso
Strider

Jimmy il Fenomeno! Pari Pari!….speriamo bene!

I'Savonarola
Ospite
I'Savonarola

A leggervi questa volta scapperanno loro e noi a fare i cori perchè restino.Ma si può esseri così pezzenti,proprio pezzenti (di animo e portafoglio) e con certi commenti lo state dimostrando.

Pippiano
Ospite
Pippiano

Madonna ragazzi, si vede che avete studiato ad Harvard, voi. Leggo solo sfilze di commenti razzisti contro Calabria e Sicilia e zero contenuti. Poverini, non ce lo meritiamo davvero qualcuno capace di credere e di investire nella Fiorentina.

Pineye
Ospite
Pineye

Perdonami ma cosa centra il razzismo con un banale luogo comune da cui trarre spunto per due battutine innocue.
Non buttiamola sul serioso via…

Melaviola
Member
melaviola

Quanti novelli Lombroso ci sono su questo sito. Alcune delle battute fanno anche sorridere ma altre infarcite di stereotipizzazione non tanto…. Io non conosco i due, e li aspetto alla prova dei fatti
Se ci si basasse solo sull’aspetto fisico e provenienza, allora ad esempio due italo-americani del Sud come Fiorello La Guardia (lui si’ che assomigliava ad Al Capone ) e Rudy Giuliani ( altro dall’ aspetto non rassicurante ) non sarebbero mai diventati tra i piu rispettati ed amati (il primo sopratutto) sindaci di NY.
SFV

Articolo precedenteAndrea Della Valle: “Si chiude un ciclo, ultimi mesi una sofferenza. Segnale chiaro la protesta davanti al negozio”
Articolo successivoVia anche al dopo Corvino: Marino e Gandini davanti a tutti per fare il mercato
CONDIVIDI