Alle porte del paradiso: storia e numeri, Lazio e Fiorentina come due ‘sorelle’. E’ scontro diretto

7



Stessi scudetti, stesse coppe Italia, numeri simili in Serie A. Sempre appena dietro alle grandissime. Un vero scontro diretto.

Separate dalla nascita. Sorelle, senza saperlo. Lazio e Fiorentina viaggiano a braccetto. Storia, risultati, numeri. Stanno lì, sull’uscio di casa delle grandi, e ogni tanto riescono a entrare. Del resto si sa. Da queste parti comandano loro: Juventus, Milan, Inter. Dietro di loro, per successi (e oggi anche per numeri, fatturati, ricchezza) Roma e Napoli. Cinque squadre, per un motivo o per l’altro, (quasi) unanimemente riconosciute «più importanti» delle altre. Poi (appunto) Fiorentina e Lazio. Così scrive il Corriere Fiorentino.

STORICO. Domenica, all’Olimpico, si ritroveranno faccia a faccia. I viola volano (terzi in classifica con 13 punti) ma i biancocelesti (12 punti) sperano nel sorpasso. Vicine. Quasi appaiate. Come sempre. Dai un occhio alla storia della Serie A e ti accorgi che da quando esiste il campionato a girone unico (1929-1930) la Fiorentina ha collezionato 4.003 punti in 2.696 partite. Un ruolino che la rende la quinta squadra (per punti fatti), alle spalle di Juventus, Inter, Milan e Roma. La Lazio (settima) sta poco più indietro: 2.555 partite, e 3.578 punti fatti. Tra le due, il Napoli. E poi i successi. I viola, si sa, vantano due scudetti. Idem la Lazio. La Fiorentina, in bacheca, ha 6 Coppe Italia. E la Lazio? Anche. Semmai, a far la differenza, sono i tempi.

TITOLI E PUNTI. Molto più recenti i successi biancocelesti (Coppa Italia nel 2013, Supercoppa Italiana l’anno scorso) rispetto a quelli viola. C’è un vero nervo scoperto per i Della Valle nel perenne confronto con Claudio Lotito. «Lui, almeno, ha vinto». Due volte la Coppa Italia, e due volte la Supercoppa. Dal ritorno in A con i Della Valle, la Fiorentina ha giocato 403 partite raccogliendo 594 punti. Risultati che le valgono il quinto posto complessivo in classifica. Alle sue spalle, sesta, la Lazio con 586 punti.

SCONTRO DIRETTO. Ora, la banda di Pioli, ha messo nel mirino Immobile e compagni. Si presenta all’Olimpico con un punto in più, e non ha nessuna intenzione di fermarsi, mentre i biancocelesti sono chiamati a riscattare la pessima sconfitta in Europa. Lazio, e Fiorentina. Lì, sull’uscio di casa delle «grandissime», ci sono sempre loro.

7
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
claudio
Ospite
claudio

Napoli e Lazio hanno vinto scudetti più recenti della Viola… prima dei DV (e anche Cagliari, Torino, Ver5ona, Samp): ricordiamo anche questo

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Non esistono solo gli scudetti. Ricordiamoci anche di questo.

claudio
Ospite
claudio

Si, in effetti anche Coppe delle Coppe e Coppe Uefa

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Brava redazione. Sorelle si, ma una con QUATTRO tituli ed un’altra con OVO tituli. La differenza non è poca, direi che è abissale.

Nicola Bibbiena
Ospite
Nicola Bibbiena

Il Napoli, come storia e tradizione, è dietro di noi. Ha meno campionati di A alle spalle e meno punti complessivi.
Quindi il corriere fiorentino ha scritto una sciocchezza. Oggi sono davanti a noi, è vero, ma solo per scelta della nostra società.

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Cioè per scelta dei……..PRESCRITTI di calciopoli. Le cose diciamole per intero.

Matteo
Ospite
Matteo

È vero, anche io dico le cose per intero: SEI UNA FAVA

Articolo precedentePrimavera, Atalanta-Fiorentina finisce 2-1: Montiel scatenato, poi la Dea la ribalta. Rileggi il LIVE
Articolo successivoAspettando Pjaca, gioiello in prestito che può dare una marcia in più
CONDIVIDI