Amerini: “Fiorentina meglio con le big che con le piccole. Cagliari campo ostico”

5



L’ex viola Daniele Amerini è intervenuto oggi a Radio Fiesole: “Il campo di Cagliari è ostico, lo è sempre stato. Contro la Roma ho visto una squadra viva, si vede che seguono l’allenatore. Per la Fiorentina è una trasferta difficile, anche perché la Fiorentina fin qui ha dimostrato di sapersi adattare meglio alle partite con le big. La squadra di Pioli avrà la difficoltà di fare la partita, è una squadra che può fare tutto nel bene e nel male. Barella? Se continuerà la sua crescita, può ambire a realtà davvero importanti. Ci sono tanti giovani bravi, poi ad un certo punto bisogna capire se riescono a fare il salto per diventare top player”.

5
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
marco mugello
Ospite
marco mugello

Simeone è bravo se non ha lo stopper addosso, spesso due… i 3 goal di testa bellissimi e difficili, su 4 o 5 tiri di testa complessivi, li ha fatti quando casualmente gli stopper erano lontani e gli è capitato un cross sulla zucca… ma con gli stopper addosso non la becca mai, o la prendono gli altri, o lo spostano, o lo sovrastano, e di piede gli saltano addosso mentre sta tirando e lo tappano o lo costringono ad anticipare precipitosamente il tiro…! lo strano è che nessuno se ne accorge, ed è la novella dello stento che dura… Leggi altro »

Mario 07
Ospite
Mario 07

Per favore giochiamo come a Napoli . Pullman davanti alla porta , marcamento a uomo soprattutto in area e contropiedi micidiali, Dobbiamo innanzitutto non perdere e con un pò di fortuna possiamo anche vincere. Pioli non mollare . FV

Socrates
Ospite
Socrates

Campo ostico ed anche agnostico oserei dire. Ora è sempre w la ….

Socrates
Ospite
Socrates

W la F..a?

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

E’ il gioco del piolo, bravi nel distruggere il gioco degli altri, meno bravi quando si deve costruire.

Articolo precedenteJeda: “Simeone va aspettato, da Astori mi aspettavo di più. Il Cagliari…”
Articolo successivoPedullà: “Qualche soldino da spendere c’è. Chiesa e Babacar…”
CONDIVIDI