Amoruso: “Pareggio contro la Juve è punto di partenza. Voglio Fiorentina cattiva”

1



Il difensore con un passato in maglia viola ha parlato della situazione della squadra di Montella e non solo

Lorenzo Amoruso, ex viola, a Radio Bruno ha commentato l’avvicinamento di Fiorentina e Atalanta alla gara di domenica pomeriggio: “L’Atalanta è una squadra più forte della Fiorentina ma deve dimostrarlo in campo visto che vengono da una brutta batosta.

Mi aspetto un’Atalanta arrabbiata ma io voglio vedere una Fiorentina con la stessa cattiveria agonistica. Chi pensa di trovare terreno facile contro la squadra di Gasperini sbaglia di grosso. Io però mi concentro sulla Fiorentina: voglio giocatori cattivi pronti ad affrontare l’avversario.

Sulla carta l’Atalanta è più forte e sono loro ad avere la pressione di dover dimostrare qualcosa. La Fiorentina può giocare più libera mentalmente. I viola hanno le caratteristiche per far male all’Atalanta. La prestazione della Fiorentina contro la Juventus deve essere un punto di partenza, non di arrivo“.

Sul fatto che Chiesa sia un giocatore che segna poco: “Federico è completo perché sa fare tutto. Non ha problemi a cercare il gol. E’ chiaro che deve essere più freddo davanti alla porta. Ribery in questo può aiutarlo. L’anno scorso c’erano enormi pressioni su Chiesa mentre in questa stagione giocatori come Boateng o appunto Ribery possono alleggerirlo dalle pressioni“.

1
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
marco mugello
Ospite
marco mugello

Io sono sempre dell’idea che conviene fare 60 minuti con la formazione usata per la Juve e dopo inserire due centravanti…. nel futuro proprio Vlahovic e Pedro, se è bravo… sono ambidestri, ma uno col sinistro eccellente, l’altro con il destro eccellente…. con la squadra avversaria ormai stanca, hai l’effetto Monza, avere due bestioni tecnici, veloci, gran classe e tiro precisissimo, sarebbe un incubo per gli avversari… con la formazione antijuve ci opponiamo e dominiamo il centrocampo… possiamo anche segnare, anche se non abbiamo grandi goleador…. ma poi, al sessantesimo, cambia la partita, diventiamo veloci e dominanti in attacco, la… Leggi altro »

Articolo precedenteCapello: “Juve, dopo Firenze ero preoccupato. In Champions mi hanno smentito”
Articolo successivoMilenkovic: “Con l’Atalanta come contro la Juventus. Dateci tempo”
CONDIVIDI