Anastasiadis (All. Paok): “Domani come se fosse l’ultima spiaggia. La Fiorentina…”

    0



    Anastasidis allenatore PaokQueste le parole del tecnico del Paok Salonicco, Angelos Anastasiadis, nella sala stampa dello stadio Franchi: “Aspetteremo fino all’ultimo per decidere la formazione, non vogliamo rischiare i giocatori per non avere problemi in seguito. La squadra è stanca? Stiamo bene, la stanchezza è naturale per le tante partite. Faremo il massimo per essere tutti pronti nella partita di domani, ma giocando anche in Europa è normale che ci siano tante partite da affrontare. Domani ultima spiaggia? Le partite le guardiamo sempre così, dobbiamo pensare solo di dover vincere. Montella ha detto che il calcio greco è in ascesa? Il calcio è migliorato ovunque, squadre materasso non ce ne sono più. Sono d’accordo con lui, stiamo crescendo da diversi anni, basta vedere la partita di ieri tra Juventus ed Olympiakos. Gomez? Se giocherà lui staremo attenti a lui, se giocherà un altro ci adegueremo, in base alla caratteristiche che potrebbero essere diverse. Sono contento per quello che abbiamo fatto fino ad oggi, l’unico rammarico è che non ho mai avuto tutta la rosa a disposizione a causa degli infortuni. La Fiorentina? Hanno tre vittorie in Europa ed in Italia non vanno benissimo, però giocano bene ed i risultati non rispecchiano quello che fanno in campo i giocatori. All’andata siamo stati timidi nell’approccio alla gara, dobbiamo migliorare proprio in questo aspetto domani sera. La testa dei giocatori è rivolta alla partita di domenica contro il Panathinaikos? E’ molto semplice, io non so se dopo domani vivrò, quindi devo pensare solo alla Fiorentina e spero di riuscire a farlo capire anche ai giocatori. Tanti tifosi al seguito della squadra? Siamo in tensione, l’adrenalina è alta quando giochiamo contro questi avversari di livello. I tifosi ci dimostrano sempre la vicinanza, speriamo di poterli ripagare domani”.