Ancora Babacar: “Sogno il gol Scudetto, ho preso il numero 30 perché…”

    0



    BabacarQueste altre dichiarazioni di Babacar a Tuttosport:

    Chi vincerà la classifica marcatori?

    «Penso Higuain e francamente se lo meriterebbe, è un grande bomber. Però sarà una bella lotta con Kalinic».
    E lei dove si colloca? Che obiettivo di gol si è prefissato?
    «Io sono pronto e fosse per me vorrei segnare in ogni gara. Come dice sempre Sousa mai porsi limiti. E io non me li pongo. A patto di trovare quella continuità cui aspiro. E con Kalinic la coppia è possibile».
    Il gol che sogna di realizzare?
    «Quello che regala alla Fiorentina lo scudetto. Va bene anche di stinco, in mischia, con un rimpallo. Basta farlo».
    Il gol al quale è più affezionato?
    «Quello fatto la scorsa stagione a Verona contro il Chievo che ci permise di vincere al ’94. Per la prima volta vidi Montella esultare (ride)».
    L’attaccante che le piace di più?
    «Benzema. Per come gioca e sta in campo».
    Il difensore più forte?
    «Per me è sempre Thiago Silva. Eppoi Gonzalo Rodriguez, per fortuna me lo trovo davanti solo nelle partitelle di allenamento».
    L’allenatore al quale deve di più?
    «Novellino: a Modena mi insegnò molto, fu come un padre. Ma non dimentico Prandelli che ha creduto in me tanto da portarmi in prima squadra e Montella che mi ha fatto comprendere la Serie A».
    (…)
    Perché ha lasciato il 9 a Kalinic e scelto la maglia numero 30?
    «Due stagioni fa a Modena avevo il 15 e segnai 20 reti. Allora ho pensato: a Firenze prendo il 30 e magari ne farò il doppio».