Ancora Berna: “L’Europeo? Ci spero. Kalinic? Un campione. Sousa? Farà strada”

    0



    BernardeschiCosì ancora Federico Bernardeschi  al Corriere Della Sera: La Fiorentina è una sorpresa per molti, per voi? «Solo in parte perché conosciamo le nostre potenzialità e sappiamo il lavoro che stiamo facendo con Sousa». Lo sa che il difficile viene adesso? «Ne siamo convinti e per questo, dopo la sosta, siamo ripartiti con più determinazione di prima. Il girone di ritorno sarà più complicato e non solo perché tutti ci aspetteranno. Ma siamo un gruppo solido e di talento. E soprattutto con la testa giusta. Non abbiamo paura di nessuno e ragioniamo partita dopo partita». Kalinic? «Tutti aspettavano un buon giocatore e invece è arrivato un campione». E Sousa? «Farà tanta strada. Ti capisce e riesce a farsi capire: uno psicologo, oltre che un grande tecnico. E in campo vive la partita con noi dall’inizio alla fine. La sua carica è un grande aiuto».  L’Europeo in Francia che cos’è? «Una speranza da vivere con serenità senza ansia né stress». Il 2016 sarà il suo anno? «Lo spero, mio e della Fiorentina. Anzi il contrario: perché la squadra viene prima».