Ancora il Tottenham ai 16.mi: SCHEDA degli Spurs

    0



    Tifosi TottenhamPer il secondo anno di fila, ancora il Tottenham sulla strada viola in Europa League. Ed è sempre l’urna dei 16.mi di finale a mettere di fronte Spurs e Fiorentina. Due squadre che si ritrovano a distanza di un anno esatto, con andata a Firenze e ritorno a Londra. La scorsa stagione finì 1-1 (Soldado-Basanta) l’andata a White Hart Lane, mentre a Firenze i viola di Montella si imposero 2-0 (Salah-Gomez). Pochettino che attuò anche un discreto turnover nelle due sfide, soprattutto in vista della finale di League Cup che si giocò dopo pochi giorni (gara persa poi 2-0 con il Chelsea).

    E se la Fiorentina ha cambiato diversi interpreti rispetto all’incrocio dell’anno scorso, il Tottenham ha scelto la linea della continuità. Sempre Mauricio Pochettino a guidare gli Spurs dalla panchina, e una rosa confermata in quasi tutti i suoi interpreti (partiti su tutti Paulinho, Soldado e Chiriches). Da Lloris a Eriksen, da Walker a Dembele, fino a Lamela (vice cannoniere dell’attuale Europa League con 5 gol) e lo spauracchio Harry Kane: 10 gol in 21 partite stagionali per la giovane punta inglese, che la passata stagione era esploso fino al titolo di secondo cannoniere della Premier dopo Aguero. In più una nuova ‘stellina’: Dele Alli, trequartista classe ’96.

    Soliti problemi di continuità per la squadra di Pochettino, che dopo aver concluso il passato campionato al quinto posto si trova attualmente nella medesima posizione in Premier League. Quinto in classifica, con 26 punti in 16 partite a -3 dal Manchester United quarto. Ultimo turno perso 2-1 in casa contro il Newcastle, una sola vittoria nelle ultime 5 gare in campionato.

    In Europa League, primo posto nel girone J, davanti ad Anderlecht, Monaco e Qarabag. Tre vittorie in casa (3-1 al Qarabag, 2-1 all’Anderlecht e 4-1 al Monaco), successo sul campo del Qarabag (1-0), 1-1 sul campo del Monaco e sconfitta 2-1 in Belgio contro l’Anderlecht.

    Nei numeri è migliorata la fase difensiva di Pochettino, ma restano dietro i più grossi problemi del Tottenham. Davanti, invece, qualità e quantità, tra Eriksen, Lamela, Alli, Dembele, il coreano Heung-Min Son e soprattutto Harry Kane. Grande rendimento contro le big del campionato inglese, con sconfitta solo contro il Manchester United, poi pareggi contro Arsenal, Chelsea e Liverpool e vittoria contro il Manchester City.

    Ecco l’undici base del Tottenham (4-2-3-1): Lloris; Walker, Vertonghen, Alderweireld, Rose (Davies); Dembele, Dier; Eriksen (Chadli), Alli, Lamela; Kane. All.: Pochettino.

    Questi gli Highlights delle due gare dello scorso anno: