Anderson poi Matri, ok col Manchester. Pressing sul Milan

    0



    Matri in azioneIl sì del brasiliano Anderson è arrivato. E oggi la Fiorentina incasserà anche quello del Manchester United. Così entro le prossime 24 ore (molto probabilmente nella giornata di domani), Anderson sarà a Firenze per le visite mediche e la firma del contratto. L’obiettivo è di inserire il centrocampista nella rosa viola già in vista della trasferta di domenica a Catania.
    Difficile, se non impossibile, a questo punto immaginare che la trattativa (sulla base del prestito con diritto di riscatto obbligatorio) non possa prendere corpo.Nella giornata di ieri, d’altra parte, i contatti fra Fiorentina e Manchester sono stati ripetuti e in tarda serata si è arrivati a limare ogni tipo di difficoltà. In totale, la prossima estate, l’intera operazione Anderson dovrebbe venire a costare ai viola circa 10 milioni di euro, ovvero la cifra stabilita da Della Valle nel corso dell’ultimo vertice di mercato.
    Passando alla questione attaccante i contatti fra Pradè e il Milan sono continui e nelle ultime ore hanno subito una forte accelerata. Alessandro Matri è il primo obiettivo per sostituire Rossi (e Gomez) e la società viola sta cercando di arrivare all’accordo con il Milan in tempi brevi. Anche in questo caso la volontà dei dirigenti viola è di consegnare il giocatore in occasione della sfida con il Catania. Confermato che la Samp si è ormai ritirata dalla corsa a Matri, adesso la concorrenza più forte da superare è quella dell’Inter.
    La tattica della Fiorentina potrebbe essere questa: ottenere il prestito secco dell’attaccante fino a giugno e poi discuterne l’eventuale riscatto, magari andando incontro al Milan con una contropartita tecnica. I rossoneri, ad esempio, hanno necessità di rifondare la difesa e (a giugno) potrebbero discutere con la Fiorentina di un giocatore come Roncaglia.