Andrea Della Valle punta la finale. Attesa per l’eventuale arrivo di Diego..

    0



    diego della valleCome riporta La Nazione, Diego Della Valle ci sta pensando, ma conferme dirette sulla sua presenza stasera al «Franchi» non ce ne sono. Il numero uno della società, insomma, potrebbe presentarsi a sorpresa allo stadio, mentre suo fratello Andrea sarà sicuramente in tribuna vip. ADV, dopo aver fatto visita alla squadra la settimana e aver saltato la sfida con la Sampdoria, non vuole perdersi il big-match contro la Juventus che per la Fiorentina vale l’accesso alla seconda finale consecutiva di coppa Italia. Il patron incontrerà la squadra nelle ore che precedono il match e come in ogni vigilia rimarrà a colloquio con l’allenatore Montella e quindi con i giocatori. Ovviamente, Della Valle farà anche il punto con Daniele Pradè su quanto in casa viola si deciderà di fare nelle prossime settimane in prospettiva mercato. Parlando di futuro, come evidenziato da FirenzeViola.it, ieri è tornato accanto alla squadra anche Roberto Ripa, dall’inizio di questa stagione dirigente viola con incarichi negli Stati Uniti. Immediati anche i riferimenti relativi al nuovo compito che Ripa potrebbe avere nella struttura societaria della prossima stagione. Al momento Ripa potrebbe ricoprire il ruolo lasciato libero dall’addio di Macia.
    Ma torniamo ai Della Valle. L’obiettivo di Diego e Andrea è vedere la Fiorentina giocarsi la finale di coppa Italia, ma non solo. La rincorsa alla zona Champions, in campionato, e il cammino in Europa League sono traguardi che i Della Valle vogliono continuare a tenere vivi fino all’ultimo ed è ovvio che l’esito finale di questa stagione condizionerà (e non poco) le grandi manovre dell’estate. Nel frattempo, in casa viola, si è deciso di ricominciare a lavorare ai rinnovi dei contratti ma con maggiore calma, ovvero nei… ritagli di tempo fra una partita e l’altra. Così è molto probabile che nelle prossime ore ovvero fra la sfida di questa sera e la trasferta di Napoli Pradè torni a confrontarsi con il manager di Pasqual per arrivare al rinnovo (una stagione) del contratto del capitano. Risolta la posizione di Pasqual, i dirigenti viola punteranno a risolvere le questioni relative ai giovani Babacar e Bernardeschi.