Antognoni: “Si deve guardare avanti. L’impegno in Europa diventa basilare”

    0



    Antognoni e la consegna delle Chiavi di FirenzeAd Anteprima Pentasport è intervenuto un grande ex giocatore, nonchè numero 10 della Fiorentina, Giancarlo Antognoni. Queste le sue parole: “Grazie alla partita di giovedì c’è subito la possibilità di rifarsi. Sono state due brutte sconfitte ma con squadre sulla carta più forti. Forse ci siamo illusi che la Fiorentina potesse battere tutti gli altri. La condizione fisica non è al massimo, ma il calo è normle e c’era da aspettarselo, ma forse è stato troppo brusco e nessuno era pronto. Quello che fa arrabbiare è che non c’è stata reazione contro Juventus e Napoli. Adesso è il momento di parlare di motivazioni e di atteggiamento in campo, viste queste due partite. Poi si deve guardare avanti. L’impegno in Europa League diventa necessario. La società è sempre vicina alla squadra, sia quando le cose vanno bene che quando vanno male. Forse gli addetti ai lavori devono incentivare di più i giocatori a dare una mano. La Dinamo Kiev è più riposata della Fiorentina, ha avuto la sosta invernale, ma sul piano tecnico la Fiorentina è superiore. Purtroppo quello che conta adesso è però l’aspetto fisico”.