Aquilani si ritira: “E’ il momento giusto per intraprendere nuove strade”

20



L’ex giocatore di Fiorentina e Roma ha deciso di ritirarsi dal calcio giocato e lo ha fatto con una bella lettera sui social

Alberto Aquilani, ex giocatore della Fiorentina di Vincenzo Montella, ha deciso di ritirarsi dal calcio giocato. Ecco la sua lettera su Instagram: “Dopo un periodo di riflessione credo sia arrivato il momento di appendere gli scarpini a quel chiodo che noi tutti odiamo.
Ma c’è un tempo per tutto.
Ed ora è arrivato il momento di intraprendere nuove strade, diverse per gli aspetti di quotidianità, ma allo stesso tempo allettanti in quanto nuove sfide.
Ho preso del tempo per capire quale fosse la scelta migliore.
Ma nonostante le tante proposte arrivate, credo sia arrivato il momento di dire basta.

Guardando indietro vedo un ragazzino con i capelli a caschetto con la maglia giallo verde della Spes Montesacro che riceve la chiamata della Roma, per poi vederlo calcare i campi più importanti d’Europa, giocando con alcuni dei calciatori più forti al mondo, fino a vestire la maglia della Nazionale partecipando alle 3 competizioni più importanti al mondo.
Quel ragazzino ha realizzato il suo sogno.

È stato un percorso che mi ha visto crescere come professionista e come uomo, e che ha visto nascere la mia famiglia.
C’è un momento per tutto e questo è il momento di diventare grandi.

Ringrazio tutte le persone che in questi anni hanno contribuito alla mia crescita, dagli allenatori agli addetti ai lavori, passando per i compagni di squadra.

Ringrazio i tifosi, che ci sono stati, SEMPRE.

Ringrazio la mia famiglia, punto fermo da sempre e per sempre.
La divisa e gli scarpini adesso verranno riposti nel cassetto, magari per indossare un nuovo tipo di divisa. Tempo al tempo. Grazie a tutti“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Dopo un periodo di riflessione credo sia arrivato il momento di appendere gli scarpini a quel chiodo che noi tutti odiamo. Ma c’è un tempo per tutto. Ed ora è arrivato il momento di intraprendere nuove strade, diverse per gli aspetti di quotidianità, ma allo stesso tempo allettanti in quanto nuove sfide. Ho preso del tempo per capire quale fosse la scelta migliore. Ma nonostante le tante proposte arrivate, credo sia arrivato il momento di dire basta. Guardando indietro vedo un ragazzino con i capelli a caschetto con la maglia giallo verde della Spes Montesacro che riceve la chiamata della Roma, per poi vederlo calcare i campi più importanti d’Europa, giocando con alcuni dei calciatori più forti al mondo, fino a vestire la maglia della Nazionale partecipando alle 3 competizioni più importanti al mondo. Quel ragazzino ha realizzato il suo sogno. È stato un percorso che mi ha visto crescere come professionista e come uomo, e che ha visto nascere la mia famiglia. C’è un momento per tutto e questo è il momento di diventare grandi. Ringrazio tutte le persone che in questi anni hanno contribuito alla mia crescita, dagli allenatori agli addetti ai lavori, passando per i compagni di squadra. Ringrazio i tifosi, che ci sono stati, SEMPRE. Ringrazio la mia famiglia, punto fermo da sempre e per sempre. La divisa e gli scarpini adesso verranno riposti nel cassetto, magari per indossare un nuovo tipo di divisa. Tempo al tempo. Grazie a tutti Alberto Aquilani

Un post condiviso da Alberto Aquilani (@albeaquilani) in data:

20
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
IOHAHO, VC
Ospite
IOHAHO, VC

Per me le dovevi intraprendere molto prima.

Michiamanqueglialtri
Ospite
Michiamanqueglialtri

Perchè, giocava ancora?

VGV
Ospite
VGV

Grande giocatore per chi lo ha visto dalla curva e non dalla televisione, e grande professionista.
Sicuramente non è riuscito a esprimersi per le potenzialità che aveva, anche per colpa di una predisposizione agli infortuni.
Lo ricordo con affetto il primo anno a Firenze in quello che è stato il miglior centrocampo dell’era Della valle.
Pizarro,Borja e Aquilani : “i tre tenori”

Raphael
Ospite
Raphael

Eterno incompiuto, altalenante, peccato aveva i numeri giusti

Alebg
Ospite
Alebg

Benissimo a Roma, malissimo a Liverpool, benone da noi.

Raphael
Ospite
Raphael

Benino da noi

LabaroViola
Ospite
LabaroViola

Pericolo scampato…visto come vanno le cose ci sta che si fermava in pensione da noi.
Adesso vanno di moda i vecchi bolliti amici di amici.

Alebg
Ospite
Alebg

Che brodo che sei Labaro..

Snorri Sturluson
Ospite
Snorri Sturluson

Sta studiando per diventare il nuovo Pecos Bill, ma in versione leccavalliana

Alebg
Ospite
Alebg

Impara veloce 🙂

Francesco
Ospite
Francesco

Spiegati meglio. Hai la fobia dei lecchini e quindi lo sei di sicuro

marco
Ospite
marco

meno male sennò si ripigliava anche lui

I'nalda
Ospite
I'nalda

Grande uomo è splendido centrocampista!!! Che dire Auguri e Grazie!!

Era meglio morire da piccoli
Ospite
Era meglio morire da piccoli

Era giusto fare chiarezza prima che Pradé lo cercasse… Attendiamo ora con ansia il comunicato di Ambrosini che dica che non ha intenzione di tornare in campo

Daniele
Ospite
Daniele

Nei tuoi cenci tu eri un bel giocatore! Grazie a te per quello che hai dato in maglia viola

Giova
Ospite
Giova

Prima di campionato. Fiorentina udinese. Entra nel secondo tempo. Lancio di 40 metri sul piede di jovetic al 92′. Perfetto. Gol decisivo di Stefan. Aver avuto questo tipo di giocatori al massimo della carriera ci avrebbe visto gioire più spesso. Grazie e buona fortuna

proteus64
Ospite
proteus64

si….c’ero anche io….lancio fantastico….bella partita bella squadra….

Lacivettaviola
Ospite
Lacivettaviola

Si è stato un eccezione alla regola.
Quante partite ho inveito contro l allenatore pregandolo di tirarlo fuori…

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Strano che non sia stato accostato anche lui alla Viola che verrà.

Francesco
Ospite
Francesco

Cominci già a scassare?

Articolo precedenteIl Tempo: dietrofront De Rossi, no alla Fiorentina. Ora pensa di smettere
Articolo successivoObiettivi: per Duncan ci prova anche il Bologna
CONDIVIDI