Aquilani: “Siamo in corsa per la Champions. Con Gomez più forti”

    0



    Aquilani vs PanduriiLunga intervista ad Alberto Aquilani questa mattina sulle pagine de La Gazzetta dello Sport, a firma Luca Calamai.

    Il Milan stenta, la Juve vola.

    «I bianconeri sono i grandi favoriti per lo scudetto. Hanno una forza d’urto impressionante e vanno in campo con una cattiveria che fa paura».

    La Fiorentina è la sola squadra ad aver battuto la Juve in campionato.
    «Anche l’anno scorso abbiamo fatto soffrire i bianconeri. Si vede che il nostro modo di giocare crea fastidi alla macchina da guerra costruita da Conte. Per questo penso che se dovessimo affrontare Vidal e compagni negli ottavi di Europa League non partiremmo battuti. Anzi. Ce la giochiamo con tutti. Le sconfitte con Inter e Napoli gridano vendetta per come sono maturate. Anche noi siamo in corsa per la Champions».

    C’è anche l’obiettivo l’Europa League.
    «Alla Juve lo scudetto, a noi la Coppa. Beh, stiamo a vedere. Preferisco ragionare partita dopo partita».

    A volte pur di dare una mano è sceso in campo in condizioni fisiche non perfette.

    «Non mi piace cercare scuse anche se qualche problemino l’ho avuto. L’idea è di iniziare alla grande il 2014».

    Per convincere il c.t. Prandelli a portarla in Brasile?
    «La verità è che ho perso posizioni in chiave azzurra. Inutile negarlo. Ma la speranza è l’ultima a morire».

    Con il nuovo anno tornerà anche Gomez.
    «La sua assenza è stata sottovalutata perché, comunque, la Fiorentina ha segnato tanti gol. Ma Gomez è Gomez. E’ uno che fa la differenza. Non avercelo ci ha tolto punti. Gli consiglio di stare sereno. Il suo problema ora è l’ansia. Ma tornerà. E la Fiorentina sarà ancora più forte».

    Montella ha inventato Aquilani alla De Rossi.
    «Da ragazzino facevo questo ruolo. E mi piaceva. Poi Spalletti ha trasformato De Rossi in play-maker e io ho cambiato posizione. Il ritorno al passato mi incuriosisce».