Articolo del Tifoso: Il mercato che verrà…

di Mirco Bellacci

11



Caro ADV,

ti scrivo così mi distraggo un po’… L’anno vecchio è finito ormai ma qualcosa ancora qui non va. Pochi giorni e sarà di nuovo calciomercato, dopo il ‘non ci faremo trovare impreparati’ della scorsa stagione, siamo passati al ‘non abbiamo bisogno di niente’, il difensore/i non è la priorità del momento.

La Fiorentina è ancora impegnata su tre fronti, dall’ambiente gigliato si parla della voglia di portare un trofeo a casa, quindi mi chiedo come si fa a non vedere che manca qualcosa soprattutto in difesa? L’ultima partita in casa è l’esempio lampante!

L’allenatore è fin dall’inizio della stagione molto vago riguardo gli obiettivi, probabilmente le sue motivazioni intorno alla squadra siano calate soprattutto dopo il mercato del Gennaio scorso; e sinceramente aveva tutti i suoi buoni motivi vista la posizione in classifica, non per vincere il campionato ma perlomeno lottare per un posto in Champions!

Detto questo visto che il portoghese è sempre qui, potrebbe evitare, visto il suo ruolo, di far notare ai media le dimensioni della Fiorentina. Da tifoso non è proprio il massimo.

Le ultime news parlano di un offerta dalla Cina di 50 ml per Kalinic. Cifra importante, difficile da rinunciare, come fu per Alonso… Il problema è trovare un sostituto all’altezza, cosa non andata in modo ottimale per il ruolo di terzino sinistro, ricordando che pure sulla corsia di destra le cose non vanno meglio. Da ormai svariati anni!

In più c’è la questione del rinnovo del Capitano Gonzalo… Quindi c’è qualcosa di non proprio chiaro. I punti sono due: quest’anno campionato anonimo (quindi arrivederci Europa) con un mercato di riparazione stile anno passato e fare una campagna acquisti a Giugno da protagonisti, oppure intervenire nel mercato attuale con tre rinforzi integri nei ruoli carenti continuando a lottare per le prime posizioni in modo da far girare ancora il nome Fiorentina in Europa.

Il primo rinforzo è arrivato, ovvero il ritorno a casa della nostra bandiera Giancarlo Antognoni, il quale sarà sicuramente importante come rappresentante della società e soprattutto sarà un importante anello di congiunzione tra la proprietà, i tifosi e la squadra.

Resta però un elemento fondamentale. Il fatto che in campo scendono i giocatori e non le bandiere o le plusvalenze quindi per restare a competere su più fronti abbiamo bisogno di certezze giocatori affermati, no solo e soltanto scommesse. Buon mercato Fiorentina e Buon 2017 .

di Mirco Bellacci  

11
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Domenico, Roma
Ospite
Domenico, Roma

Per prima cosa scusatemi, perché troverete questo mio post anche sotto altre notizie. Ma considero l’argomento troppo delicato e importante per non condividerlo con la maggior parte di voi. Dunque, parliamo di CINA e cerchiamo di riflettere senza farci condizionare dall’apparente ‘normalità’ con cui oggi ci vengono filtrate e comunicate le notizie. Allora: un brocco patentato come Giordano Pellè viene ingaggiato qualche mese fa da una delle ultime in classifica del campionato cinese con lo stipendio di 38 milioni di euro per 2 anni e mezzo; Tevez (ormai attempato) giorni fa cede ai 40 milioni di euro di stipendio offerti… Leggi altro »

alessandro
Ospite
alessandro

Antognoni non risolverà niente non ha carattere; può solo fare gli interessi della propieta. I della valle farebbero più bella figura a vendere la fiorentina. …non i giocatori più forti della rosa, come hanno sempre fatto.

Noni
Tifoso
Massimiliano

Sicuramente non venderanno tomovic x che gli serve x farci rimanere a metà classifica e se non rinnovano a Gonzalo , allora è vuol dire che vogliono fare i morti di fame fino in fondo.

Noni
Tifoso
Massimiliano

Io sono schifato da questa società di perderti, non ci credo che questi prendono e pagano, i broccoli che ha preso corvino e Lu fanno pure giocare, mentre avrebbero fatto meglio a prenderne due bravi che risparmiavano e a noi andava meglio

Fiesolesempre
Tifoso
Fiesolesempre

Il problema non sono le scommesse, sono le scommesse perse e perse sapendo che le perderemo… Questo è stato il mercato di Corvino che ha fatto tutto ciò che doveva, come da precise indicazioni di cognigni e su salendo. Quindi inutile rivolgersi a Andrea della Valle, un campionato anonimo di mezza classifica ci permette di vendere senza compromettere niente.A giugno via l’allenatore, arriva un giovane di belle speranze e aziendalista prono a ogni volere di Corvino. Così via tutti i vecchi e i giovani che hanno troppe ambizioni, decapitazione in massa di chi ha ingaggi sopra il milione, anzi meno… Leggi altro »

Matteo
Ospite
Matteo

Certo fatelo a Roma, stadio deserto e tifoserie in conflitto continuo con le società! Fatelo a Napoli, stadio semi deserto e cori contro Delaurentis tutte le domeniche! Fatelo a Genova, dove fanno di peggio, oppure siamo invidiosi di Preziosi e Viperetta! Giusto non citare Milano, che escluso l’anno scorso l’Inter,sono 4 anni che ci arrivano dietro, ma questo non conta!!! Il problema è che ormai il tifoso medio gode più a tifare contro qualcosa o qualcuno, piuttosto che a gioire per i successi della propria squadra! Per non parlare poi dei giocatori, per i tifosi fiorentini, scarsissimi fino al minuto… Leggi altro »

Sciopenviola anche oggi
Ospite
Sciopenviola anche oggi

Quest ‘anno godranno pochino allora

Luis
Ospite
Luis

Di quali successi parli? Non si vince uno scudetto da anni luce. Questa proprietà non ha portato ancora un trofeo. Naturalmente è colpa sempre del palazzo. ?

Mirco29
Ospite
Mirco29

Non trovo la parola successi…Parlo di competizione e ambizioni

Mirco29
Ospite
Mirco29

Se uno e’ un vero tifoso gode a veder vincere la propria squadra…E’ normale!!! Penso anche che la Fiorentina nel nome di Firenze e della famiglia Della Valle deve essere sempre ambiziosa…

Donamasi59@gmail.com
Ospite

Piena condivisione bravo Mirco fv

Articolo precedenteAg. Piccini: “La Fiorentina ha un diritto di recompra ma non ha intenzione di esercitarlo”
Articolo successivoAg. Laxalt: “Piace alla Roma per giugno”
CONDIVIDI