Articolo del Tifoso: Non tutti i tifosi sono quelli degli striscioni. La società ha il diritto e il dovere di vendere tutti

198



Dalla parte dei tifosi. La redazione di fiorentina.it, con questa rubrica, dà la possibilità a tutti gli utenti di esprimere la propria opinione e veder pubblicato il proprio pezzo. I lettori potranno così scrivere una articolo sulla Fiorentina secondo l’ottica del tifoso e non del giornalista. Vi ricordiamo che gli articoli per essere pubblicati devono essere firmati, autorizzati e non riportare contenuti offensivi!!!

Sono un settantenne marchigiano tifoso Viola da quando la mia famiglia nel 1956 si trasferì a Firenze. La Viola è da sempre il mio punto debole. Ho avuto la fortuna di gioire per due scudetti. Nel 1968 ventunenne ho persino festeggiato insieme ad un coetaneo tifoso viola con la mia Fiat 500 e la bandiera viola al vento. Ho apprezzato calciatori come Julinho, Sarti, Hamrin, Montuori ecc. poi Antognoni, Baggio, Passarella, De Sisti, Rui Costa ed ammirato il più grande centravanti che abbia visto giocare, Batistuta. Leggo quotidianamente siti che parlano della Viola, ma non ho mai espresso le mie opinioni. Dopo la visione degli ultimi striscioni di contestazione (legittimi ma beceri) apparsi al Franchi ritengo utile esprimere alcune considerazione finalizzate ad una riflessione.

Allo stadio Renzo Barbera di Palermo durante una conversazione ho rischiato di essere quasi linciato da un “caprone” pseudo tifoso viola per aver affermato di essere marchigiano e di apprezzare la serietà imprenditoriale dei Signori Della Valle per il solo motivo che trattano i lavoratori delle proprie aziende onestamente. Se poi si è contro gli imprenditori il cui fine non è la “beneficenza” ma si è per la comunanza dei mezzi di produzione e l’organizzazione collettiva del lavoro, o si preferiscono imprenditori che straparlano ma non elargiscono un euro per la squadra di calcio che affermano di tifare, ognuno è libero, in democrazia, di credere nelle proprie idee.

Tutti gli anni seguo la Viola nei ritiri estivi anche quest’anno mi recherò a Moena come in precedenza mi sono recato a Cortina, a Castelrotto, a Bormio, a Roccaporena ecc. ed in tali circostanze ho avuto modo di conoscere fiorentini e toscani di fede viola. Con un coetaneo di Abbadia San Salvatore ho condiviso l’opinione che il Signor Paulo Sousa doveva essere licenziato a gennaio u.s. Poi riflettendo mi sono convinto che il licenziamento probabilmente non è avvenuto in quanto la squadra lottava ancora per un posto in Europa League e la maggior parte dei calciatori erano probabilmente con Sousa. Un cambio di allenatore sarebbe stato forse deleterio anche dal punto di vista economico.

Dovrebbe far riflettere e produrre dubbi il fatto che una squadra che riesce a vincere con la Juventus, la Roma e ottiene un pareggio all’ultimo secondo con il Napoli a causa di un macroscopico errore di Salcedo (sottolineo le prime tre squadre in classifica del campionato), poi perde in casa con l’Empoli pareggia in casa con il Pescara già retrocesso, si reca a Palermo altra retrocedente e perde in modo vergognoso. Inoltre dovrebbe far riflettere la perdita di altri punti con squadre modeste e con formazioni capestro messe in campo dal Signor Sousa. Il 2 febbraio 2017 a Pescara ho assistito ad una partita noiossissima, la Viola ha vinto per due a uno al 94o minuto con gol fortunoso di Tello. Il Signor Sousa non si è alzato mai dalla panchina per dare indicazioni ai propri giocatori (il ticki taka inconcludente….. i suoi giocatori lo conoscevano bene!!!) stessa situazione a Palermo.

Ora c’è chi scrive “vendete le nostre bandiere come fossero pattumiere, ma la spazzatura siete voi” o “I Della Valle si venderebbero anche il fumo delle candele”. Per buona sorte non tutti i tifosi viola sono così, anche in questo sito leggo spesso interventi intelligenti e che denotano buone competenze calcistiche.

Per quanto sopra affermato la società ha il diritto e il DOVERE di vendere tutti quei calciatori che non vogliono restare con forti motivazioni come ha ha dichiarato il Sig. Pioli nella conferenza di presentazione.

I soliti tifosi, quando fu acquistato Alonso a 0 euro, scrivevano “se era bono non veniva da noi” i medesimi tifosi probabilmente quando venne venduto ad una somma notevole di milioni contestarono.

Su Kalinic acquistato a 5 milioni alcuni affermarono “se era bono avrebbe giocato in Germania o in Inghilterra e non nel Dnipro”. Rodriguez e Borja Valero non erano “boni” perché retrocessi con la loro squadra di appartenenza. Per Gomez invece erano in ventimila al Franchi ad applaudirlo ma poi il calciatore si è rivelato il “pacco” più eclatante degli ultimi venti anni e forse i Della Valle hanno cambiato strategia perché hanno compreso che nel calcio non sempre gli investimenti permettono un salto di qualità.

Per quanto riguarda l’acquisto di Rossi non era un investimento ma una semplice scommessa.

Nel caso Salah è indubbio che la Fiorentina ha sbagliato, ma sono altrettanto convinto della poca onestà del calciatore e del suo manager.

In questi ultimi anni sono stati acquistati anche calciatori inutili e non idonei, con perdite economiche notevoli, ma nel calcio non sempre è possibile individuare i potenziali campioni.

Borja Valero è un buon giocatore serio ma in fase calante, ha altri due anni di contratto con la Fiorentina. Non è una bandiera (l’unica bandiera viola è ANTOGNONI), rimanere è un suo diritto, sebbene con il Sig.Pioli, che non applicherà il tiki-taka, potrebbe finire come riserva di lusso.

Se vuole trasferirsi all’Inter, che gli assicura più soldi e un contatto triennale VADA. Bernardeschi vuole andare alla Juventus. Nulla in contrario si accomodi, l’importante che sia pagato il giusto, così come tutti coloro che non vogliono rimanere a Firenze.

Da tifoso viola mi auguro che i calciatori acquistati siano validi, ma non mi permetto come si comportano certi tifosi di criticare a priori la società e cioè prima del mese di settembre/ottobre p.v.

Nella mia vita lavorativa ho avuto modo di conoscere imprenditori cinesi e sono certo che non sono nè idioti nè sprovveduti. Se investono uno e perché pensano di ricavarne almeno tre. Analogamente gli americani e i canadesi. Ai cinesi i “clienti”nero-azzurri o rosso-neri che si recano sugli spalti di San Siro interessano poco…. molto poco. Mantenere una squadra di serie A nelle prime sei/sette posizioni di classifica ha un costo notevole e le società di calcio pur essendo imprese particolari hanno l’obbligo di rispettare le regole che disciplinano le imprese in generale.

Personalmente sono soddisfatto di aver visto negli ultimi 13 anni la mia Viola tra le prime squadre del campionato, la Fiorentina non ha vinto trofei ma desidero ricordare alle “capre” che si è classificata 13a,(70/71) 8a (74/75) 9a (75/76) 13a,(77/78), negli anni 90 12a per diverse annate. Nel 1992/93 la Viola è retrocessa in serie B con Batistuta centravanti (forse qualche “capra”non sa nemmeno dove si trova Castel di Sangro) successivamente 9a e 10a per fallire infine nel luglio 2002. Desiderando solo scudetti e trofei per la mia squadra avrei dovuto tifare Juventus ,Inter o Milan oltretutto sono……..MARCHIGIANO.

Concordo con coloro che affermano civilmente che i Della Valle hanno commesso molti errori il più eclatante è da individuare in una comunicazione inadeguata e parziale per un popolo fiorentino che vive per la sua squadra di calcio.

Devo confessare che a volte ho difficoltà a dialogare con i miei amici fiorentini per la loro innata ironia al vetriolo e le loro posizioni, su qualsiasi argomento, finalizzate più a dividere che ad unire, però devo riconoscere che in Italia non esiste città che ha tifosi meravigliosi come gli abitanti di Firenze. I “clienti” se lo desiderano possono evitare di rinnovare gli abbonamenti, ma sono certo che i veri fiorentini non abbandoneranno mai la loro squadra.

Ho apprezzato gli interventi dei Signori Galli e Tardelli in merito alla situazione attuale della Viola, hanno dimostrato di essere uomini di sport intelligenti.

Spero che altrettanto lo siano i giornalisti fiorentini alcuni dei quali sono da ammirare per le loro civili critiche e puntuali e precise informazioni, mentre altri purtroppo continuano a soffiare sul fuoco che hanno acceso certi tifosi

Il Conte Ridolfi, il dott. Enrico Befani, il Dott. Baglini sino ai Pontello e Cecchi Gori sono tramontati, anche i Della Valle non saranno per sempre i proprietari della Fiorentina, ma odiarli come il “caprone” di Palermo credo sia estremamente negativo e non sempre il proprietario successivo è migliore del precedente. Per tale motivo sono “indifferente” al nome del proprietario della mia squadra, ma continuerò SEMPRE e fino alla fine dei miei giorni ad applaudire TUTTI i calciatori che indossano la maglia VIOLA, siano essi campioni o modesti calciatori, auspicando di poter festeggiare il terzo scudetto.

di Americo Leoni

198
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
ROBERPIAN
Ospite
ROBERPIAN

PERFETTAMENTE DACCORDSO CON LA LINEA DELLA SOCIETA

Alberto
Ospite
Alberto

Un tifoso fa il tifoso. Vuole che la squadra vinca e che si diverta nel vederla giocare. Per cui è naturale essere contestati quando questo avviene e non naturale o quantomeno infatile comportarsi da “e allora vendo la fiorentina”. Da tifoso , ma anche da manager di multinazionale marchigiana credo che i DV abbiano quadagnato da Firenze ….

ricorbolo
Ospite
ricorbolo

“una comunicazione inadeguata e parziale”. E hai detto poco… 🙁

FRANCESCO MARCANTONIO
Ospite
FRANCESCO MARCANTONIO

Bravo Americo, articolo stupendo, ottima fotografia della storia Viola e della situazione attuale. Sempre forza Fiorentina!!!!!!
P.S. Attendere per criticare, non farlo a “prescindere”. .

Mario Viola
Ospite
Mario Viola

Confesso di aver letto solo il titolo sul quale dico:
I DV sono i proprietari e possono fare ciò che vogliono MA gestiscono la passione dei tifosi che hanno il diritto è il dovere di contestare.
Se i DV vogliono più “clienti” devono accontentare i tifosi se vogliono fare i comodi loro devono subire la contestazione!!
È la storia del panettiere:
pane buono tanti clienti,
pane medio “fai ciò che puoi,
pane scadente CHIUDI!!!!!
UN SALUTO VIOLA!!!

bucaioli
Ospite
bucaioli

tanto non se ne vanno, quando si vende una societa’ lo si fa in silenzio, ce li dovremo sorbire ancora per molto

Francesco
Ospite
Francesco

Volevo solo far notare che i contestatori sono la minoranza ecc ecc ma i pro società che aspettano a fare abbonamenti se hanno tanta fiducia…… Mi sembra che siano come gli imprenditori fiorentini a parole tutti bravi poi c’è da sborsare € spariscono….
un saluto viola comunque

Pachanca
Ospite
Pachanca

Non ne sono sicuro che siamo la minoranza. ..ma voi leccaVallini sicuramente siete i minorati

max
Ospite
max

Anche il tifoso ha il diritto di lasciare lo stadio vuoto….. (se avesse le palle). .Ma non vi accorgete di come vi stanno prendendo per i fondelli??? Stanno smantellando una buona squadra , da dove era possibile ripartire…invece preferiscono vendere tutti i meglio per poi prendere i soliti brocchi ,e zoppi . come hanno fatto in 15 anni di dittatura….. Che tristezza….

max
Ospite
max

Haaaa siiii??? Anche il tifoso ha il diritto, di lasciare lo stadio vuoto la prossima stagione…..E se avete le palle lo dovreste fare , Ma non vi accorgete come vi stanno prendendo per i fondelli….????

valter
Ospite
valter

Americo, sono totalmente del tuo parere.

OLINTO
Ospite
OLINTO

Sono totalmente d’accordo con Americo. Sono tifoso VIOLA da sempre ma,credo che certi cosidetti tifoni non vogliono il bene della Fiorentina. Ho idea che questa gente desideri solo il fallimento della societa’.

Potini
Tifoso
Potini

Non credo che i tifoni facciano distinzioni, Olinto.

Scaramouche
Tifoso
Scaramouche

Caro Sig Americo, il suo articolo ha tanti riferimenti passionali e analisi intelligenti ma dove casca l’asino e fa’ capire il vero problema attuale di questa societa’ e’ in questa sua frase essenziale: “Per quanto sopra affermato la società ha il diritto e il DOVERE di vendere tutti quei calciatori che non vogliono restare con forti motivazioni…”. – Non uno ogni tanto ma se cosi’ tanti giocatori (pur amando vivere ogni giorno in una citta’ come Firenze), se ne vogliono andare la colpa e’ solo della societa’ e di una conduzione insoddisfacente. Mettetela come volete, non e’ solo una questione… Leggi altro »

Carlo
Ospite
Carlo

Via i ciabattari..meglio in lega pro che. O sta gente!!

Ardito Lesionato Viola
Ospite
Ardito Lesionato Viola

Meglio andare a mangiare una pizza e bere una birra con Americo che andare a mangiare caviale e bere Champagne con te .

Lorenzo
Ospite
Lorenzo

A parole è facile, vai in lega Pro
poi ne riparliamo!!!

Ernesto
Ospite
Ernesto

buongiorno.Vorrei chiedere al signor Leoni se,come tifoso viola è stato contento a gennaio 2016 quando eravamo secondi a 1 punto in campionato e la Fiore stava esprimendo il miglior gioco fra tutte le squadre,degli acquisti di Kone e Benalouane.E se è stato contento del mercato estivo 2016 con l arrivo di Salcedo Milic Olivera, bada bene in un settore del campo in cui giocavano Savic e Alonso. Il signor Leoni sa che la Fiorentina è la terza squadra dopo juve e Inter per costi di procuratori e di intermediazioni con 23 e piu miloni?Sousa andava esonerato a gennaio perchè faceva… Leggi altro »

Pachanca
Ospite
Pachanca

Leggete bene leccavallini. .vediamo se apprendete qualcosa. .

Guelfo
Ospite
Guelfo

Bravissimo, Sig. Leoni, complimenti. Sottoscivo in pieno ogni sua parola. I famosi “tifosi del cavolo” devono mettersi nella capoccia che prima di noi ci sono: Juventus, Napoli, Roma, Milan Inter, Lazio; tra noi e loro c’è un abisso dal punto di vista economico e non potremo mai pretendere da qualsiasi presidente di fare più di quello che hanno fatto i Della Valle.

Potini
Tifoso
Potini

Col Napoli, squadra storicamente inferiore alla nostra a parte la parentesi irripetibile di Maradona, non c’è nessun “abisso” ma pochi milioni di euro, gap colmabilissimo con capacità ed intelligenza. La stessa, per capirsi, che hanno avuto loro riuscendo a scavalcarci tranquillamente e prendere il posto che poteva e doveva essere nostro. Hanno vinto poco o nulla? Intanto qualcosa l’hanno vinta e sicuramente dall’alto della classifica si divertono più di noi. Quello che si imputa ai Della Valle è proprio il non aver fatto ciò che era nelle loro possibilità (che non vuol dire necessariamente metterci più soldi). O pensi forse… Leggi altro »

Pachanca
Ospite
Pachanca

A conferma di quanto hai scritto. .aggiungo ..il Napoli ha il bilancio in attivo…

AlessandrodaVada
Tifoso
AlessandrodaVada

92 minuti di applausi.

FORTE-Dei-MARMI-VIOLA
Tifoso
Giacomo Galli

L’unica verità sarà quella degli abbonamenti….poche chiacchere …l’anno scorso 20000..quest’anno? per ora 1300…

Franco
Ospite
Franco

Condivido in pieno pieno l’analisi del sig.Leoni anche perche nel descrivere il proprio percorso di tifoso dovrebbe avere giù per su la mia stessa eta’ cominciando dal primo scudetto . Pero’ nella comunicazione e presenza a Firenze devono fare uno sforzo e migliorare non si possono spendere parole attraverso chi li rappresenta per poi si verifichi tutto il contrario di quello che hànno detto .Qui mi fermo Forza Viola con i Della Valle!!!

Cecco viola
Ospite
Cecco viola

Ovviamente chiarugi e Maraschi

Cecco viola
Ospite
Cecco viola

72 anni ho visto a Torino i due goal di chiariti e Marasco con cui abbiamo vinto in modo definitivo il secondo scudetto e da allora sono abbonato in curva Fiesole.. ho rinnovato l’abbonamento con mia moglie e condivido ogni parola come vero Fiorentino del signor Leoni. Lui marchigiano mi sembra molto più Fiorentino di tanti cialtroni che ho sentito fare cori beceri ed offensivi ….

aceviola
Ospite
aceviola

Faccio il Ristoratore …………………………………………vi racconto I clienti!!!!!!!!!!,………..se gli faccio magiare bene ,sono contenti,ma vorrebbero spendere meno………..se pagano 10€ pretenderebbero di più……..il locale ,è pulito….ma tra un primo e un secondo abbiamo aspettato 5 minuti…………..perchè non ci dai da mangiare alle 24…………..perché alle 9 del mattino non sei ancora a lavoro……………..veniamo alle 15 per un insalata e vorremmo un tavolo appartato perché dobbiamo parlare di lavoro,………..vorrei una pizza rossa,poco cotta con il crudo dopo di S daniele per ,la mia compagna una bianca bella cotta con poca mozzarella..,il ragazzo invece una senza glutine,4 stagioni senza funghi con più mozzarella……………………………..Oh .oggi sei… Leggi altro »

Lorenzo
Ospite
Lorenzo

Il prototipo del tifoso italiano!!!

Franco
Ospite
Franco

Ha ragione il ristoratore , la tifoseria (clienti) più o meno in Italia sono tutti cosi Quindi tanta pazienza e tifare per la maglia !!forza viola

LoneDP
Ospite
LoneDP

Sono per la maggior parte degli argomenti che hai citato d’accordo con te, per come la vedo io, i DV di calcio ci capiscono il giusto e se ne vorrebbero stare tranquilli senza avere problemi e per questo si sono circondati di persone, (pagando) che però di calcio capiscono meno di loro. Tutto questo non lo dico per giustificarli, ma visti che quasi tutti i casini che ci sono successi in questi ultimi anni non li hanno fatti loro direttamente, ma da persone che erano pagate per fare gli interessi e il bene della viola…..Ecco, (e ripeto, per come la… Leggi altro »

Paolo
Ospite
Paolo

A parte che siamo l’unica tifoseria credo nel mondo denominata “cliente ” dalla propria società ( nei paesi anglosassoni la tifoseria è chiamata supporter , sostenitore, ) le porgo un esempio forse banale: se prende il caffè nel suo bar abituale per anni , e il caffè che le fanno le va bene continua ad andarci, poi se il caffè peggiora e lo fa presente al proprietario questo le risponde se ti va bene è così sennò cambia bar che fa , continua ad andarci? Non credo , credo cambi bar. Purtroppo o meno male il tifoso non ha la… Leggi altro »

Giuseppe da Ragusa
Ospite
Giuseppe da Ragusa

egr. Sig. Leoni, La ringrazio per aver scritto questi pensieri sulla viola che, inutile dirlo, sottoscrivo in pieno. Anche io sono settantenne, ho sempre tifato viola e sono …. siciliano, Dalle mie parti chi tifa Fiorentina è solo contro tutti, ma posso assicurare che anche i miei figli mi danno una mano e tifano per la Viola. Dicevo che ho apprezzato quanto da Lei scritto, ma voglio solo aggiungere che il presidente di una società DEVE essere presente DEVE difendere le proprie scelte e, sopratutto; NON DEVE delegare ad altri le funzioni che gli spettano. La Fiorentina sembra gestita da… Leggi altro »

Ale Alto Mugello
Ospite
Ale Alto Mugello

Tutto il mio sostegno al sIg. Leoni
SFV w DV
Bye Ale

STEFANO RUGI
Ospite
STEFANO RUGI

Grande Americo, quello che hai scritto è esattamente ciò che penso, da VERO TIFOSO DELLA MAGLIA VIOLA, e chiunque vuole vincere e basta, cominci a tifare per le squadre a strisce, perchè la Viola è una fede ….e BASTA!!!!! CAPRONI !!!!

Cica
Ospite
Cica

Grazie signor Americo di questa bella lettera. Vorrei ricordare che siamo tantissimi tifosi viola anche lontano da Firenze e per seguire la nostra Fiorentina facciamo di tutto e tutto sommato siamo contenti come il signor Americo……credetemi meglio avere Della Valle piuttosto che quei cinesi che quando li guardi non sai se ridono o piangono…..un saluto a tutti i tifosi Viola d’Italia……..La battaglia d’Anghiari 1440

Andry
Ospite
Andry

Impossibile sostenere una società come questa. Fiumi di parole sono state spese per giustificare una merea di comportamenti sbagliati e menzonieri. La verità è una sola e sta venendo a galla con determinazione.

Il Duca
Ospite
Il Duca

sì, come la tua sintassi…..

Quisisanaileccavalle
Ospite
Quisisanaileccavalle

Quello che leggo è allucinante. Mi viene da pensare che non siano tifosi a scrivere ma Gnigni in incognito. Mi viene da dire: la rivolta dei settantenni contro chi vuole migliorare e chiede più impegno. Del resto il proverbio dice che chi si accontenta gode. Allora godete così!

Carlo
Ospite
Carlo

Sono un tifoso di 73 anni che ha vissuto con passionalità le vicende della fiorentina fin fa quando ha avuto coscienza di sé stesso, ho gioito e sofferto per lei, ma non mi sono mai permesso di criticare che l’ha gestita, perché i soldi ce l’hanno messi loro. Vorrei ricordare a quelli che criticano i Della Valle che io ho continuato ad amare la Fiorentina, anche quando presidente era il povero Melloni che soldi forse ne aveva meno di me. E ancora io potrei dire ai Della Valle di andarsene solo se avessi io i soldi per rilevarla e così… Leggi altro »

Quisisanaileccavalle
Ospite
Quisisanaileccavalle

Non ho parole e non riesco a capire chi giustifica una proprietà come questa. Non sono più i primi anni quando si capiva la voglia di fare e ottenere adesso si percepisce solo aria di dismissione. È vero “potrebbero” avere il diritto di vendere tutto e tutti ma anche il dovere di ricomprare adeguatamente. Adeguatamente ha un significato. Vendere dei campioni per comprare Salcedo Cristoforo, Maxi Olivera, Toledo e compagnia cantante invece non ha significato. Non per nulla Vi chiamano leccavalle. Adios

Il Duca
Ospite
Il Duca

se non hai parole stai zitto, ce ne faremo una ragione

Pachanca
Ospite
Pachanca

Poero Duca..chetati che fai più bella figura. ..sei un impresentabile. ..lecca lecca leccavalle

Fazioso viola
Ospite
Fazioso viola

Bravo Americo……sottiscrivo dalla A alla Z…….anch’io tifo viola da una provincia toscana piena di strisciati di tutti i tipi……penso che noi “fyori sede” abbiamo una visiine della realtà viola più coerente e realistica…..penso anche che siamo più innamorati noi della Fiorentina che tanti fiorentini veraci…..noi siamo costretti a subire lo scherno quotidiano dei gibbi e simili, ma nonostante questo tenuamo duro e rispondiamo per le rime……io sono capace solo di incitare e incoraggiare i miei giocatori, non di fischiarli, offenderli o addirittura schernirli, come successo nella semifinale di ritorno contro il Siviglia……che ci volete fare, forse sono troppo innamorato, ma… Leggi altro »

VIOLISSIMO
Ospite
VIOLISSIMO

X CLAUDIO1 : sei solo offensivo che forse per te questa è una qualità. Complimenti!!!

Giorgio
Ospite
Giorgio

La verita fa male.

SLviola
Ospite
SLviola

Anche io voglio andare in Americo un giorno

Claudio da Sasso
Ospite
Claudio da Sasso

Un articolo, un pensiero, che dovrebbe essere preso come base anche per la ricostruzione della tifoseria di Firenze per la Fiorentina. Un pensiero che ogni tifoso ha in cuor suo. Credo sia ormai ora per i tifosi uscire dalla guelfinite e dalla ghibellinite, per tornare a ricompattarsi sotto la bandiera viola. La bandiera col giglio rosso in campo bianco. Si può dir tutto, pensarla singolarmente come ognuno vuole, ma si deve sempre e comunque partìre da quella base che è quella che sta al centro della passione di ogni tifoso. Un’offesa volgare non verrà mai presa in considerazione, una critica… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Mi associo.
La difficoltà, caro Claudio, è che a volte non si è tifosi della Fiorentina, ma solo di noi stessi.

Claudio da Sasso
Ospite
Claudio da Sasso

È proprio questo il punto Paolotto, la ricerca dell’individualismo nel tifo che dovrebbe accomunare e che invece porta divisioni solo perché ognuno la pensa in maniera diversa. Ci si divide in pro e contro. Viene detto a chi si abbona allo stadio, che non ama la viola, che è un leccavale. Chi si abbona dice a chi non lo fa che si merita Sundas. Ma quante sono le Fiorentine? Quante squadre portano la maglia viola col giglio addosso? Chi è il vero tifoso? Quello o quelli che per un’ora di notorietà mette/ono un lenzuolo ingiurioso contro i proprietari? O quelli… Leggi altro »

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Carissimo CLAUDIO, quando si fanno ripetutamente gli stessi errori per 15 lunghissimi anni, conditi poi da tutte quelle figure di sterco che ho più sotto elencato, non c’è più margine per nessun ravvicinamento. Ci deve solo essere un definitivo ADDIO. Sta a loro decidere come. Cioè o un addio quasi indolore (mettendo in vendita la società ad un prezzo congruo – quei 145/160 milioni di cui anche questa redazione ha stimato valere oggi la Viola) oppure un addio traumatico (ostinandosi a pretendere ciò che oggi nessuno darà loro) del quale gli striscioni goliardici e i coretti da educande che li… Leggi altro »

IlMilanese
Tifoso
Il milanese

Oramai siamo alle….minacce! Tifoseria da …Codice Penale!

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Nessuna minaccia (figurati poi da uno che abita a 400 e passa Km. da Firenze). E’ solo sano realismo e anche, se me lo consenti, un tantino di lungimiranza. Dopo il malumore (peraltro molto minore di quello odierno) per l’esonero di Montella, ci furono quei 4 fantastici mesi di Sousa che lo attenuarono o lo cancellarono del tutto (almeno fino a fine gennaio). Che prospettive credi che ci siano ad inizio campionato (con la quasi certa vendita dei così detti big che, comunque, per me tali non sono) rimpiazzatti da carneadi vari che è solito raccattare l’analfabeta calcistico del Salento?… Leggi altro »

IlMilanese
Tifoso
Il milanese

Vuoi dire che se vado a Brera ti trovo seduto al tuo banchetto di cartomante? Dimmi in quale via sei che mi faccio predire il futuro!

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Non bisogna essere dei veggenti per capire l’antifona. Ricordi quello che dicevo (cioè che le pecore si contavano a maggio) quando molti beoti SALUTAVANO LA CAPOLISTA? Come sia andata a finire lo sappiamo. E molti beoti sono scomparsi dal Forum. O, vigliaccamente, si sono riciclati con altri nick.

IlMilanese
Tifoso
Il milanese

Segui il tuo stesso consiglio: conta le pecore a maggio 2018 come dovrebbe fare un vero tifoso! Ovviamente sperando di essere una Cassandra fallace…….Se sei un vero tifoso.

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Questo è del tutto ovvio. Ms le premesse non mi sembrano molto incoraggianti, tenuto conto che il prossimo campionato ti concede anche un quarto posto per il piazzamento Champions. E mentre scrivo questo mi viene un po’ da sorridere.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Bisognerebbe fare punto e a capo.
C’è bisogno di uno che faccia il primo passo.
C’è poco da fare: tra una moltitudine informe e disorganizzata e il nucleo proprietario della società, l’unico che può fare il primo passo è quest’ultimo.

Luca
Ospite
Luca

Scusa Americo, ma come fanno i calciatori a restare con forti motivazioni se i della valle sono i primi a non avere motivazioni e avere solo modestissime ambizioni?

Piero Isolotto
Ospite
Piero Isolotto

Perfetto.. mi permetto di aggiungere che i tifosi pure son pwggiorati e non poco! La viola spesso lottava per non retrocedere o quasi ma lo stadio era pieno sempre. Adesso siamo 20000 sa primi in ckasdofica con la Lazio… siamo diventati esimi tra le tifoserie in Italia ma siamo super esigenti e ci arrabbiamo per gli zero tituli in 15 anni quando per 21 un s e vinto nulla fino alla coppa italia… siamo ridicoli . I DV hanno fatto anche tanti sbagli ma bisognerebbe anche ammettete che schifo di tifoseria siamo diventati…. in trasferta sempre i soliti e pure… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

E’ un po’ il cane che si morde la coda. L’entusiasmo va alimentato. Se dici che fare la Champion’s è pericoloso, che vorresti arrivare sesto in campionato e magari poter arrivare alla semifinale (!) di Coppa Italia è difficile riempire lo stadio, se non sei a Lecce o a Cesena.

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Caro PAOLOTTO, al babbeo al quale hai risposto bisognerebbe fargli notare che la percentuale delle volte in cui ha visto lottare per la retrocessione la Viola ante prescritti (dagli anni ’70 in poi poiché se dovessimo prendere anche quella degli anni ’50 e ’60 il raffronto sarebbe IMPIETOSO per i suddetti prescritti) e la percentuale in cui l’ha vista lottare per la retrocessione con i prescritti, sono pressocché simili: 16,13% nel primo caso e 15,38% nel secondo. Questa volta, però, risparmio al babbeo in questione l’elenco dettagliato da cui derivano tali dati. Che vada a prendersi uno dei tanti miei… Leggi altro »

vecchio criticone
Ospite
vecchio criticone

Egregio Sig. Leoni. Lei è liberissimo di giustificare l’operato dei DV, coerente col dettato del Codice Civile. In conseguenza di ciò abdichi però dalla qualifica di tifoso viola e assuma la qualità di fan dei proprietari, cioè quello che i Suoi beniamini vogliono che faccia. Esiste un piccolo equivoco in tutta questa vicenda; un equivoco sul quale molti imprenditori giocano. Parliamo della questione stadio, ad esempio. La dichiarazione di pubblica utilità per quell’opera che i Suoi beniamini tanto ambivano a fare con i soldi degli altri, avrebbe consentito loro di utilizzare il terreno con minimo esborso rispetto al valore. Orbene… Leggi altro »

Massimo
Ospite
Massimo

Grande Americo, sono di Ravenna vero covo gobbo e queste capre sanno una sega cosa vuol dire vivere lontani da Firenze in mezzo agli strisciati. Inoltre vorrei far presente che Firenze ( per me una delle più belle città del mondo ) è aime’ rimasta a Lorenzo de Medici se si pensa che è l’unica città che in 50 anni non è riuscita a costruire uno stadio decente ,un’aeroporto all’altezza o una stazione ferroviaria che se non era per il duce non ci sarebbe nemmeno. Si facciano una domanda e si diano una risposta Come mai a Firenze son 70… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Calma, Massimo, con le capre.

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Le CAPRE le offendi solo se le paragoni a te. Io sono nato (e vivo tuttora) molto più a sud e anche dove sono nato e vissuto era non solo un covo di gobbi e di strisciati ma anche di romanisti, laziali e napoletani. E allora? Cosa c’entra questo discorso con le critiche ai prescritti di calciopoli per quello che NON HANNO FATTO dal punto di vista sportivo e per quello che, ahimé, HANNO INVECE FATTO sotto l’aspetto etico e morale? Da 70 anni a Firenze non si riesce a fare nulla? E allora? Qua stiamo parlando di una squadra… Leggi altro »

Marzio
Ospite
Marzio

Che fai ti offendi……. ho capito tu se dai del leccavalle o del braccino sei simpatico e goliardico, invece se danno dei titoli a te devono andarci piano………….. e comunque a me ( vivo in Liguria) non mi dicono ” ma che proprietà avete?”….. bensì, ” ma che tifosi avete??? ma che vogliono? Ridicoli”………… Tutto qui……

Potini
Tifoso
Potini

Se è per questo quando ero in Argentina tutti sapevano che Monti “aveva fatto il bene dell’Italia” a dimostrazione che spesso le cose viste da fuori trascendono la realtà.

Potini
Tifoso
Potini

Mi sembra che chi non sa una sega sia tu, Massimo. Careggi, l’ospedale di Firenze, è stato ampliato fino a diventare punto di riferimento in tutta Italia; la tramvia romperà le scatole finché ci sono i lavori per costruirla, ma la linea funzionante va come un orologio svizzero; la nuova opera di Firenze è uno spazio per concerti al chiuso ed all’aperto favoloso. Potrei continuare ma non vorrei tediare gli altri. Per l’aeroporto c’è già un progetto di ampliamento anche se è assurdo visto che Pisa è vicinissima (pure troppo); la stazione come lo stadio non abbiamo potuto rimodernarle per… Leggi altro »

Articolo precedenteInteressamento dell’Inter per Vecino ma la clausola spiazza il ds Ausilio
Articolo successivoTornare in campo per lasciarsi alle spalle le polemiche: in casa viola si contano i minuti
CONDIVIDI