Astori, il giorno degli interrogatori. Ma gli indagati potrebbero disertare (o non rispondere)

0



Oggi il giorno degli interrogatori degli indagati, Galanti e Staino, per la morte del Capitano Astori. ‘Battaglia’ tra legali e pm.

E’ prevista per oggi la convocazione dei due medici, il fiorentino Giorgio Galanti ed il cagliaritano Francesco Stagno, accusati di omicidio colposo per la morte del calciatore Davide Astori, davanti ai pubblici ministeri. Un avviso è di «garanzia» proprio perché garantisce alla persona iscritta di poter accedere a tutto ciò che il suo status di indagato gli consente. Anche quello di tacere dinanzi ai pubblici ministeri, scrive La Nazione. E gli avvocati studiano la tattica da mettere in campo. Proprio come se fosse una partita tra loro ed i pubblici ministeri.

‘BATTAGLIA LEGALE’. Il fascicolo aperto dalla procura fiorentina è assegnato al sostituto procuratore Antonino Nastasi – nel suo curriculum spiccano le inchieste senesi sul Monte dei Paschi di Siena – ma anche al capo dell’ufficio Giuseppe Creazzo, uno che in Calabria ha guardato la mafia dritta negli occhi. A difendere il professor Galanti, da pochi giorni non più direttore della medicina sportiva di Careggi perché pensionato, c’è Sigfrido Fenyes, vicepresidente dell’ordine degli avvocati fiorentini, lunghissima esperienza nel penale. Ma il confronto, in realtà, potrebbe anche non avvenire. In questo momento i due indagati sanno parzialmente cosa dicono le carte in mano alla procura. Hanno il diritto di avvalersi della facoltà di non rispondere e addirittura anche di non rispondere all’«invito» recapitato dalla procura.

MATERIALE. Probabilmente conoscono gli accertamenti medici da loro eseguiti – quelli del dottor Stagno sono anche più datati: si parte dal 2013 – ma non sanno ancora completamente, ad esempio, cosa contengano le due perizie (la prima, effettuata per conto della procura di Udine, firmata da Thiene e Moreschi, e la fiorentina del professor Corrado) che di fatto costituiscono le basi che hanno portato alle imputazioni nei loro confronti.

Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
Notifica di
Articolo precedenteIachini: “Prenderei un punto a Firenze, ma niente calcoli. Mi dispiace per Pioli, Chiesa un gioiello”
Articolo successivoSansone primo obiettivo: prestito biennale con diritto di riscatto. Lui vuole l’Italia
CONDIVIDI