Astori: “Ok un altro difensore. Dopo vittoria con l’Inter..”

    0



    Astori ThereauCosì Davide Astori, difensore viola, a RadioBruno: “Chievo? Ci tenevamo a chiudere bene il 2015, come abbiamo iniziato. Non vincere non era un dramma, ma passava in secondo piano la stagione che stiamo facendo. Abbiamo fatto uno dei migliori primi tempi della stagione. Vogliamo continuare così, ogni partita siamo più consapevoli di noi stessi. Stanchezza con il Carpi? Non esistono giustificazioni, sono partite che capitano poche volte durante l’anno. Era una partita che doveva finire 4-1, non è andata così.. ma non piangiamo sul latte versato. Momento più bello? La vittoria a San Siro contro l’Inter, abbiamo iniziato a credere fortemente in noi stessi. Scudetto? Non è il nostro obiettivo, e la nostra forza è proprio non aver obiettivi, non avere pressione.. ma ci stiamo provando. E ci crediamo. Un difensore sul mercato? Si, giusto, una squadra che vuole stare al vertice deve avere tanti giocatori allo stesso livello, da poter giocare quasi due squadre diverse di partita in partita. Rossi? Staccherà la testa una settimana, poi ne parlerà con la società. Tottenham? È una delle squadre più difficili da affrontare, ma giochiamo a calcio per giocare partite così.. sarà bello. Europeo con Bernardeschi? Speriamo, stiamo facendo un bel campionato, se continuiamo così credo ci possano essere tante possibilità. Due livelli di giocatori? È difficile avere la rosa di Napoli, Inter, Roma o Juve, sappiamo di non averla, ci sono ingaggi e valori diversi… siamo consapevoli, ma ogni tanto è anche la nostra forza”.