Atalanta-Juve: finisce 2-2 l’anticipo del venerdì sera di A

21



Finisce in pareggio l’anticipo del venerdì sera tra l’Atalanta e i bianconeri di Allegri. Le reti nel primo tempo al 45′ di Conti poi la rimonta della Juve con l’autogoal di Spinazzola al 59′ e Dani Alves 83′. Pareggia a un minuto dalla fine Freuler all’89’ per il definitivo 2-2.

21
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
BTTLS
Tifoso
BTTLS

Cmq se succedeva a parti inverse, il fallo di mano, oggi facevano un discussione parlamentare

Walter
Ospite
Walter

Vorrei spostare l’attenzione sul gol del 2 a 2 subito dalla juve, perché assomiglia a molti gol che prendiamo noi, dando colpa alla nostra difesa, infamando di volta in volta i vari Tomovic, Gonzalo o dicendo che Sanchez non è un difensore. Pjanic grande giocatore non difensivo, che nella stessa partita ha fatto un assist bellissimo, corricchiava con il pallone fra i piedi verso la sua area. Si è fatto rimontare e portare via il pallone dal suo marcatore, creando un buco pazzesco in mezzo alla sua area. Nonostante il più grande portiere Buffon l’indiscusso difensore Barzagli, la palla è… Leggi altro »

Potini
Tifoso
Potini

Fra tutti gli allenatori di cui potevi parlare, hai scelto quello che attuava il peggior fuorigioco della Serie A e che arretrava senza scopo Rui Costa, quando ogni suo passaggio sbagliato diventava una potenziale rete avversaria: grandissimo intenditore.

Walter
Ospite
Walter

Ma di cosa stai parlando? Ce l’hai con Ranieri? Ti faccio presente che è stato a Firenze dal ’93 al ’97. Dopo di noi, negli ultimi vent’anni ha allenato Valencia, Atletico Madrid, Chelsea, Parma, Juventus, Roma, Inter, Monaco, Grecia e Leicester, dove ha vinto un campionato impossibile. Arrivò in A, con il Cagliari, passò al Napoli e poi arrivò a Firenze. Era agli inizi della sua carriera. Appena arrivato vinse il campionato di B (la Fiorentina l’anno precedente era retrocessa). Poi ha vinto una Coppa Italia ed una Super Coppa Italiana. Ora ha un’esperienza maturata sulle panchine di mezza Europa… Leggi altro »

Stefano
Ospite
Stefano

Vedete quando scrivo che mi stanno più sul gozzo il Napoli,la Roma e le milanesi a cosa alludo??? Piangono sempre,fanno le solite battute sugli arbitri,si lagnano in continuazione per partito preso e anche i tifosi gli vanno dietro come pecore,mentre alla Juve fanno la metà delle pagliacciate sopracitate. Ieri sera l’Atalanta ha segnato il primo gol facendo un fallo grosso come una casa su Kedira(che non è potuto saltare e togliere il pallone dai piedi di Conti),e poi gli hanno tolto un rigore enorme che gli avrebbe dato il 3 a 1 e chiuso la partita (ridicolo l’intervento di Toloi… Leggi altro »

Non importa
Ospite
Non importa

Sperare nei gobbi è dire una bestemmia.

Stefano
Ospite
Stefano

Io non spero nei gobbi. Mi rendo solo conto che sono i migliori e che se vincono loro,almeno eviterò di farmi fracassare i maroni dai napoletani,romani,milanesi che,sopratutto i primi,farebbero festa per un anno e mezzo,e anche dai fracassatori di balle isterici Viola che continuerebbero con la solita nenia dei titoli vinti dagli altri che non sono la Juve e quindi a criticare i nostri. O vince la Viola,oppure mi sta bene che non vinca nessuna delle altre squadre,(tanto che la Juve è avanti secoli a tutte,è lapalissiano).

Walter
Ospite
Walter

Sono d’accordo almeno su un punto. Se vince la juve è come se non avesse vinto nessuno.
Perciò meglio un altro titolo (che per me non conta nulla) assegnato ai gobbi, in base agli indici di ascolto (sui quali non possiamo competere) che un titolo vinto per merito da un’altra squadra che non sia la Fiorentina.
Forza Viola!!!!!!!!!!!!!

2-3-08
Ospite
2-3-08

Se però i gobbi non avessero già avuto lo scudetto in tasca e la testa alla CL, non so se sarebbe andata come dici tu. Prova a immaginare la stessa partita magari con la rometta a pari punti e il napuli due punti sotto, magari alla terzultima giornata, poi pensa se l’epilogo sarebbe stato uguale e se nel caso i gobbi l’avrebbero presa con filosofia. Il discorso è che gli arbitraggi condizionanti spesso e volentieri sono circostanziati. sfv.

MAXcampi65
Ospite
MAXcampi65

Ma in doe fate colazione? devono fare un caffè corretto che gliè la fine del mondo.

Tiziano
Ospite
Tiziano

Oggi sono contento che l’Atalanta abbia fermato la corazzata Juventus.
La prossima stagione sarò contento che, strapazzato e malandato causa le partite del giovedì, sia una concorrente in meno per un posto in EL.
Sempre che “loro signori” la Viola la attrezzino per un posto in EL..
Del che, per ora dubito.

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Non è per autocelebrarmi, semmai lo farei per meriti ben diversi ed argomenti ben più ponderosi, ma semplicemente per rispetto dei fatti: come mai sono stato l’unico a più riprese a sottolineare l’importanza da almeno due anni a questa parte dell’acquisto di Conti dell’Atalanta? Con Dan e poi con Panta. L’unico fra i giornalisti, l’unico fra gli appassionati che tifano viola. L’ unico e basta. La risposta è molto semplice: perché sono l’unico, o uno dei pochi, a capirne veramente di calcio. Da qui non si scappa.

Turco
Ospite
Turco

Le persone che si autocelebrano e che si sperticano nel farsi i complimenti da sole sono decisamente poco eleganti. Cmq nei soggetti particolarmente propensi a determinati atteggiamenti la psicoterapia, pur non riuscendo ad azzerare l’indole, riesce però ad attenuare di molto la patologia. Nei momenti più acuti di arroganza viene consigliato di fermarsi a pensare a tutte quelle attività che non si conoscono, questo tipo di pensiero fa sì che i soggetti che manifestano tendenza ad arroganza e presunzione possano sorprendersi a scoprire la loro completa inettitudine ..tranquillo gian é tutto a posto, pensa mezz’ora alle bocce e poi ti… Leggi altro »

il solito noto
Ospite
il solito noto

l’uomo saggio agisce senza rivendicare il risultato come proprio; egli consegue l’obiettivo ma non vi resta aggrappato: egli non desidera dimostrare la propria superiorità

il solito ignoto
Ospite
il solito ignoto

la ricerca della verità, senza l’umiltà, è condannata a degenerare in una tremenda caricatura di se stessa

un ignoto da cuba
Ospite
un ignoto da cuba

Siamo tutti apprendisti in un mestiere dove non si diventa mai maestri.

un ignoto
Ospite
un ignoto

Forse sarebbe bene se tutti noi ricordassimo che, mentre differiamo per le poche, piccole cose che sappiamo, di fronte alla nostra infinita ignoranza siamo tutti uguali.

daniele
Ospite
daniele

Chi si loda…..

un ignoto meno arrabbiato
Ospite
un ignoto meno arrabbiato

ti ho anche dato 7 pollici all’ínsuper pareggiare

piccio
Ospite
piccio

io l’ ave’o detto…

Potini
Tifoso
Potini

piccio, per carità, non lo contraddire!

Articolo precedenteQui Palermo, Embalo e Stefan Silva ancora out
Articolo successivoFiorentina, c’è ancora speranza: al via il rush finale con l’obiettivo sesto posto
CONDIVIDI