Attacco alla Coppa. Muriel in rampa di lancio, serviranno coraggio e fisicità

4



Gara da dentro o fuori, la Fiorentina è chiamata ad un esame di maturità: la sensazione è che ci sarà Muriel dal primo minuto

Ottavo secco di coppa Italia, dentro o fuori di schianto e come primo impatto il 2019 avrebbe potuto essere anche più morbido per la Fiorentina che oggi (ore 15) è a Torino per diventare più adulta dopo le ingenuità e gli errori di mira in campionato, scrive stamani La Nazione. E’ arrivato Muriel e per Simeone è cambiata la vita, bisogna capire anche quanto cambierà per la Fiorentina che è a corto di gol confezionati dal suo reparto offensivo. (…)

La Fiorentina ha bisogno di partire bene, il Torino è una squadra molto fisica e nella testa di Pioli è rimasto il pessimo primo tempo giocato in campionato (27 ottobre) con i viola clamorosamente in difficoltà. Serviràuna versione coraggiosa e altrettanto fisica da parte dei viola, che potrebbero mantenere Veretout nel ruolo di mezz’ala con Norgaard davanti alla difesa. Ma la differenza, dopo tante partite mal gestire e/o sprecate per errori davanti alla porta, dovrebbe essere soprattutto in attacco. Dove è arrivato un signore che si chiama Muriel.

4
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Sciabolino
Ospite
Sciabolino

Pioli e basta e’ il nostro unico problema se fallisce anche oggi fuori dalle scatole subito ,ma la vedo durissima.

Drummer
Ospite
Drummer

Il primo che dovrebbe aver coraggio è Pioli nel cambiare modulo magari con due punte!! Stiamo a vedere

singleton
Ospite
singleton

Se loro sono fisici Dabo a centrocampo, Hangko dietro a Biraghi che tengo a correre a sinistra, Muriel e Chiesa davanti per le ripartenze veloci con gente che davanti sa stoppare il pallone in corsa ,cosa pressoché ignota a Simeone , che cmq a me non dispiace e vorrei vedere con un centravanti vero (e grosso ) davanti

roberto
Ospite
roberto

Siamo un bel gruppo, ce la possiamo fare
MURIEL dall’inizio con CHIESA sull’altra sponda e SIMEONE prima punta
grandi – caparbi e concentrati

Articolo precedenteDietrofront Obiang: il West Ham adesso non lo cede. Lui voleva la Fiorentina
Articolo successivoCoppa Italia, una rarità la Fiorentina in campo di domenica pomeriggio
CONDIVIDI