Attacco, non solo Calleri: pressing su Immobile

Riccardo Galli - La Nazione

0



immobile

JONHATAN CALLERI, argentino (ma presto anche con passaporto italiano), è un nome giusto. Piace a Sousa, Corvino gli da’ la caccia da anni, può essere – ancora per poco – un’operazione dal peso finanziario abbordabile. Calleri, dunque e anche per questo il futuro di Kalinic in maglia viola ha iniziato ad essere in bilico. C’è voglia di plusvalenza nelle stanze della Fiorentina, ma forse (e qui sarebbe essenziale sapere come la pensa Sousa) anche in chiave tecnico-tattica, il croato potrebbe non rientrare nei progetti viola. Detto questo appare appare ancora più credibile l’indiscrezione circolata ieri in ambienti vicino al Borussia Dortmund su Ciro Immobile.

L’ATTACCANTE – che rientra al Borussia dal Torino – vuole rimanere in Italia e questo potrebbe aiutare la Fiorentina sul piano della formula dell’affare. Nessuna spesa immediata (prestito) ma un diritto di riscatto (che i tedeschi vorranno obbligatorio) da far valere il prossimo anno.
E’ probabile che l’operazione Immobile possa servire ai viola a chiudere in modo indolore anche la pratica Kuba che evidentemente non sarà riscattato.