Avenatti: “Mi avevano dato due mesi di vita ma sono rinato. Alla notizia di Astori ho guardato mia moglie”

3



Felipe Avenatti, centravanti del Bologna, al Corriere dello Sport-Stadio ha parlato del suo calvario: “Un giorno i medici telefonarono a mia moglie e le dissero: se l’esame al cuore è positivo Felipe avrà poco più di due mesi di vita, altrimenti avrà una vita normale. Ma questa cosa io l’ho saputa solo ora. Ho fatto tanti esami ma non si capiva il problema, allora sono andato in America. L’8 dicembre 2017 mi hanno dato l’idoneità sportiva e da lì sono rinato. Ho avuto tanta paura ma quel giorno sono rinato. Quando ho saputo della tragedia di Astori – prosegue Avenatti – ho guardato mia moglie e siamo rimasti in silenzio per un tempo eterno”.

3
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Massi
Ospite
Massi

… parlando di futile calcio, secondo me, sei pure forte …

Il Duca
Ospite
Il Duca

dai ragazzo che ti è andata bene, goditela…..

Braccio
Ospite
Braccio

Parole molto belle. Ancor più , in quanto dette da una persona che ha vissuto momenti particolari. Non dobbiamo mai dare le cose per scontate nella vita ; non dobbiamo mai. SFV

Articolo precedenteFiorentina Women’s, Alice Parisi rientra in gruppo (FOTO)
Articolo successivoBigica: “Diakhatè dà esperienza e qualità, Hristov prospetto importante” (VIDEO)
CONDIVIDI