Baccaglini: “I ragazzi hanno tirato fuori cuore e orgoglio dopo un momento drammatico”

fonte mediagol.it

4



Il neo presidente del Palermo Paul Baccaglini, presente ad una sfilata di moda organizzata alle Mura delle Cattive, ha parlato della vittoria dei rosanero: “Oggi finalmente abbiamo vinto. Oggi credo che il conta passi di Rispoli abbia calcolato almeno 80 km, alla fine mi è sembrato di vedere le sue vene che esplodevano dalla testa. Se si parla di Palermo e dell’orgoglio dei palermitani credo che il nostro capitano abbia portato in alto la nostra bandiera, anche domenica scorsa in una giornata che dal punto di vista sportivo è stata drammatica (sconfitta disastrosa con la Lazio). La risposta che si poteva dare era tornare a casa, tirare fuori il cuore e l’orgoglio e far capire agli avversari che a Palermo non si passa. Vincere 2-0 è stato davvero bello anche se la stagione continua a essere difficile, voglio fare un plauso ai nostri ragazzi e dobbiamo massimizzare tutta questa energia positiva per riuscire a rilanciarci l’anno prossimo”.

Diamanti? Ha dimostrato di essere il giocatore e l’uomo che è. Questo si dimostra con i fatti e non con le parole. Lui stava per scoppiare dalla stanchezza, al termine della stagione bisogna parlare a viso aperto e capire se sposa questo progetto. Ci sono tutti gli elementi per continuare insieme”.

4
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Giovanni
Ospite
Giovanni

Ci prende in giro anche questo disgraziato….
Come aveva provato a fare anche jajalo (che a noi segna sempre), tirando da centro campo…

Vergognosi!!!

Fenomeno Viola 78
Ospite
Fenomeno Viola 78

Hanno trovato una comitiva di cadaveri contro…..altro che cuore e grinta!!!!

Cuoreviola
Tifoso
Noble Member
cuoreviola

Nooooooooooo erano le palle che i giocatori viola avevano lasciato a Firenze. Gliene hanno mandate d’urgenza ma il corriere ha sbagliato spogliatoio.

maurizio milano
Ospite
maurizio milano

ma di cosa parla !!!!!
solo con noi potevano vincere

Articolo precedenteEuropa League; Milan, Inter e Fiorentina: tre squadre in crisi nel momento decisivo
Articolo successivoPaulo Sousa ha le sue colpe, ma non è l’unico responsabile. Giocatori e società, così non va. Finita la pazienza dei tifosi
CONDIVIDI