Badelj il maratoneta. Ha la media Km più alta. Ma se non gira lui la Fiorentina si spegne

9



Nella Fiorentina che corre di più degli ultimi anni, è la seconda squadra che percorre più chilometri in assoluto del campionato, c’è chi questa caratteristica la fa saltare all’occhio in maniera più marchiana e chi no. È il caso, ad esempio, del Cholito Simeone che spesso nell’andare a fare la guerra per pressare e recuperare palloni si ritrova in zone del campo a lui non di stretta competenza.

Lo si nota meno, invece, con chi invece ha la media chilometri più alta di tutta la Fiorentina ovvero Milan Badelj. Il croato, in teoria, dovrebbe essere quello con la casella del campo più delimitata come raggio d’azione. Diviso tra la cabina di regia ed il compito di recuperare palloni insieme al compagno di reparto nel centrocampo a due utilizzato fin qui da Pioli.

Si fa notare meno, dunque, Badelj il maratoneta, perlomeno quanto a distanza percorsa. Ed invece è proprio lui a compiere la media chilometri più elevata dell’undici di Pioli. Si nota moltissimo, invece, la Badelj-dipendenza a livello di gioco di questa Fiorentina. Non è un caso se contro l’Inter che era assente la Fiorentina ha giocato molto male, così come che abbia sofferto tantissimo contro l’Atalanta. E se lui incappa in una giornata no come a Verona col Chievo tutto l’impianto di gioco viola va in crash.

D’altronde è ormai così da più di due anni. L’infortunio che Badelj riportò contro la Lazio nel Gennaio 2016 fu, per bocca di Sousa, la causa dell’involuzione di gioco di quella Fiorentina che passò dal lottare per il primo posto a scivolare lentamente verso la zona Europa League inesorabilmente via via spegnendosi di pari passo con lo spegnimento del faro croato. L’assenza di giocatori con quelle caratteristiche in rosa è lampante quest’anno. Cristoforo non si è dimostrato all’altezza per quel ruolo, ancor più delicato in un centrocampo a due. Veretout pian piano sta crescendo ma non è certo paragonabile per qualità a Badelj, tantomeno Sanchez, mentre Benassi ancora vaga nel limbo di una collocazione tattica non chiara e congeniale.

E se non gira Badelj, la Fiorentina si spegne. Intanto oltre a Chiesa ed Astori Corvino proverà a rinnovare anche il contratto dell’ex Amburgo, in scadenza tra pochi mesi. Dopo le frecciate ed i messaggi al veleno del suo ex procuratore qualcosa pare essersi distesso con il cambio di procura. Ma il futuro ancora non è viola per Badelj. Che intanto corre come un maratoneta, con un passaggio al centrocampo a tre non del tutto escluso, anzi, con Benassi e Veretout ai fianchi, che sicuramente gli potrebbe permettere di usare meno i polmoni e di conseguenza meglio il grande cervello calcistico di cui è dotato.

E’ vero che Badelj anche in nazionale gioca a due, così come lo faceva ad Amburgo. Infatti in Germania ha avuto non poche difficoltà, con il club tedesco spesso ad un passo dalla retrocessione. E con la nazionale svolge quel ruolo con un certo Rakitic di fianco e Luka Modric a svariare tra le linee. Che non sono certo, con tutto il rispetto, Benassi o Veretout. E ora sotto con l’Udinese. Altra gara in cui Badelj dovrà prendere in mano il gioco della Fiorentina e correre tanto. Contro i friulani, rispetto ad altre gare, possibilmente anche meglio.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Rocco54
Ospite
Member

e proprio la tabella parla chiaro.
non c’è un giocatore delle prime in classifica tra i “maratoneti” elencati.
dovrebbe far capire che nel calcio correre è una delle componenti necessarie ma la più indispensabile è fare gol.

tomcat
Ospite
Member

ah ah ah, un maratoneta? Anche la tartaruga e’ una maratoneta…..Giocatore scarso e lento…..secondo me. E ora aspetto infamate da chi adora il croato. Centrocampo con Sanchez Veretout ed Eysseric in 3 o a 4 con Saponara, che e’ meglio….

Giacomo Trabalzini
Ospite
Member

È uno dei pochi rimasti che gioca bene a pallone…un po’ lento, ma bravo, emerge ancor di più quest’anno perché la qualità media si è abbassata!!!

Decio
Ospite
Member

Eh si, col Chievo è emerso. Il peggiore in campo. Voto reale, 2

Fiorentina1969
Ospite
Member

Uno dei pochi attuali giocatori viola che merita il rinnovo. Speriamo che ci sara presto.

PolemicoViola
Ospite
Member

Bischerate. Non conta nulla che Badelj sia questo mostro di maratoneta, il problema è che sono quasi tutti gli altri che non corrono. La classifica dei pedatori non tiene conto che in molte altre squadre sono almeno in 6 o 7 a fare ognuno un monte di km, e nel gioco e nei risultati la differenza la vedi. Noi abbiamo Badelj che corre come un matto in mezzo, Simeone che corre come un matto davanti e ai lati, Chiesa anche lui tanto impegno di corsa. Ma gli altri? Sono tutti fermi al confronto. Corricchiano appena appena per la sufficienza risicata. Non ci sono raddoppi di marcatura, non ci sono proposizioni, si corre pochissimo senza palla. Ne consegue che i pochi che si fanno il mazzo non hanno riferimenti di gioco. Facile.

FRANKCIOPPELL
Ospite
Member

Siamo poca cosa anche con lui

Bargan
Ospite
Member

Si tralascia il piccolo particolare che non rinnoverà. A Gennaio potrà accordarsi con chi gli pare. Vai Corvo facci sognare! Vai in pensione.

Marione
Ospite
Member

Badelj è lento ma ha fosforo; è l’unico che riesce a captare in anticipo dove girare il pallone. Ha un problema in zona gol e qualche volta perde palle sanguinose al limite dell’area un po come faceva Pizarro.
Ma senza di lui siamo poca cosa

wpDiscuz
Articolo precedentePupo: “Mi piace questa Fiorentina. L’amore per la maglia va oltre i risultati”
Articolo successivoCois: “Incredibile che Ventura non chiami Chiesa. Simeone non fa reparto da solo”
CONDIVIDI