Badelj, Lucci, Montella e quella maglia numero 7 che lo aspetta al Milan

Di Alberto Pastorella - Tuttosport

11



Ormai è un triangolo consolidato. Vincenzo Montella, il Milan e il procuratore Alessandro Lucci. Hanno lavorato bene, con soddisfazione di tutti (Bonucci l’esempio più lampante) e continuano a farlo, nella speranza che gli interessi, ancora una volta, coincidano. E’ così che si è arrivati ad un ritorno di fiamma: Milan Badelj, appena entrato nella scuderia di Lucci, dopo aver chiuso il suo precedente rapporto con Dejan Joksimovic, è sempre in scadenza di contratto con la Fiorentina. Il fuggi fuggi che si sta evidenziando nella squadra viola potrebbe dunque coinvolgere anche il centrocampista croato, in polemica da tempo. Al momento è fermo per problemi muscolari, tanto che non è andato a Lisbona con la Fiorentina. Già ai tempi di Galliani c’erano stati abboccamenti tra il Milan e il giocatore. Poi tutto era rimasto congelato e l’acquisto di Lucas Biglia da parte della nuova proprietà rossonera sembrava aver definitivamente allontanato Badelj. Ma non è così, specie adesso che Montella ha confermato di voler ancora un altro centrocampista, per completare l’organico. E che Badelj sta vedendo attorno a sè il depauperamento della sua squadra. Badelj, come è noto, ha il contratto che scade a giugno 2018: con 5 milioni di euro, l’affare può andare in porto. Così riporta Tuttosport.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Il saggio
Ospite
Member

Vía cor..vino da firenze.

michele
Ospite
Member

Ma qualcuno potrebbe restare, cosi, anche per sbaglio…a parte tutto, Badely ci potrebbe fare comodo la in mezzo

Mario
Ospite
Member

Gnigni metterebbe in campo un magazziniere piuttosto che rinunciare a 5 milioni.

Aristarco Scannabue
Ospite
Member

La logica direbbe che con Biglia e Montolivo non vai a prendere Badelj che ha più o meno lo stesso ruolo. Se poi stai trattando Renato Sanches alla modica cifra di 40 milioni ti presenti ai tifosi con Badelj come piano B? Altra notizia (?) messa in giro per cercare di far fretta a chi lo vuole veramente. Comunque Badelj deve rimanere anche se poi andrà via a parametro zero: o preferite andare in B con Cristoforo?

rep
Ospite
Member

il miglior centrocampista che abbiamo
attualmente e con altissima probabilità
, se lo vendono , ne prendono uno peggiore….
quindi saranno talmente scemi da venderlo….
si dirà che ci si perde 4-5 mln….faccio
sommessamente notare che ad oggi Keita
e De Vrj , a valori di mercato molto maggiori e
con scadenza tra un anno , stanno ancora alla
Lazio….si potrebbe provare a strappargli un
rinnovo di contratto , con la promessa di venderlo
tra un anno , si potrebbero fare molte cose ,
tranne quella di indebolirci ultriormente

Geobxl
Ospite
Member

Come per berna, ilicic, vecino e kalinic, anche il sostituto di badelj sarebbe assai peggio di lui.
Dv per favore rinunciate agli spiccioli della sua cessione e lasciate che si liberi a parametro zero a giugno prossimo

frezzoviolasangue
Ospite
Member

magari lo prendesse,,,,,,dopo la stagione passata senza voglia di restare,,,,e speriamo si prendesse pure kalinic,,,,,,,e con i soldi rinvestire su gioacatori con la fame,,,,e grinta,,,,quella ke sti 2 giocatori non anno più da tanto tempo,,,,,,,,

Viola74
Ospite
Member

Certo che se ne devono andare…ma se pensi che reinvestono e sostituiscono all’altezza devi fartene una ragione, non hanno mai reinvestito l’incassato e mai lo faranno!!!

Lelebucchio
Ospite
Member

Ma fatela finita di scrivere cazzate. Più gente va via più ci indeboliamo…

I sostituti saranno sempre peggiori dei partenti. Badelj/Vecino/Borja era un centrocampo di tutto rispetto…

F di Firenze
Ospite
Member

Lo prendono a parametro zero, oppure a Gennaio in cambio di un prestito secco per sei mesi.

Francesco Londra
Ospite
Member

Poi lasciamo a quell’incapace di Corvino il compito di sostituirlo? Che tragedia..

wpDiscuz
Articolo precedenteArticolo del tifoso: Bravo a Pantaleo Corvino, i Della Valle sono permalosi ma intelligenti
Articolo successivoCorvino e i 18 milioni per Simeone e Politano, la risposta di Genoa e Sassuolo: no, grazie
CONDIVIDI