Bandinelli: “Reality della Fiorentina ha fatto male a qualcuno”

6



Bandinelli. Primavera

Il classe 1995, cresciuto nel vivaio della Fiorentina, è tornato a parlare del reality di Mtv sulle giovanili viola

Protagonista di una doppietta nella vittoria del suo Benevento sul campo del Venezia, Filippo Bandinelli, cresciuto nel settore giovanile della Fiorentina è stato intervistato dal sito gianlucadimarzio.com. Questo un estratto delle sue dichiarazioni: “Lezzerini? Andiamo ancora in vacanza insieme. L’ultima a Zante, con le nostre ragazze e i nostri ex compagni Capezzi e Fazzi. Sul nostro gruppo whatsapp, venerdì sera è stato un delirio…. Il reality di Mtv ai tempi della Fiorentina? Non ero fra i personaggi principali. Meglio così. Avere le telecamere sempre addosso non è stato un bene per tutti. Mister Semplici? Si merita questo momento. Ha un carisma eccezionale, in campo sa dare certezze come pochi”.

6
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
: @kappeshark
Ospite
: @kappeshark

io quel reality l’ho visto 4-5 minuti…….erano tutti da prendere a pedate. Ci si lamenta che in Italia non ci sono calciatori, ma se ad 11 anni prima di entrare in campo ci si specchia e si mettono “in ordine” i capelli e si gioca con scarpe gialle ed arancioni……..il campo da calcio lo devi vedere da lontano.
FORZA VIOLA

antiultras
Ospite
antiultras

infatti quello tutto montato che faceva il fenomeno si chiamava rosa castaldo o roba del genere s’è visto che carrierona …giocherà in seconda categoria…vaia vaia brodo è la fine che si meritano tutti i montati che si pensano fenomeni di sta ceppa

Purple
Ospite
Purple

Gulin

asso
Ospite
asso

ogni volta che si parla di Semplici viene un po’ di magone a pensarlo a breve su una panchina di una big quando l’avevamo in casa….

Ste
Ospite
Ste

Sarà il dopo Pioli

gibi
Ospite
gibi

Aver avuto Semplici e ritrovarci con Pioli dopo addirittura Sousa dovrebbe far riflettere. Sabato contro la Spal li vedremo di fronte. La nostra rosa è sicuramente superiore, ma la costruzione del gioco latita, viviamo degli spunti individuali di Chiesa e poco altro, e la capacità di indirizzare la partita coi cambi da parte di Pioli fa temere il secondo tempo della Spal, oltretutto più riposata di noi. La vedo dura, ma la nostra è una squadra giovane ed imprevedibile, può anche recuperare forze in tre giorni, e farci una sorpresa….

Articolo precedenteCuriosità per il primo scontro diretto stagionale: quali saranno le scelte di Pioli? L’atteggiamento della Fiorentina farà la differenza
Articolo successivoNardella: “Nuovo stadio? Dipenderà soprattutto dalla famiglia Della Valle”
CONDIVIDI