Belotti e Simeone, sfida tra attaccanti in crisi: caccia al gol in Torino-Fiorentina

7



Il Gallo e il Cholito, prime punte in cerca di gol. La clausola da 100 milioni per il primo, le richieste dall’estero per il secondo. Ma Mazzarri e Pioli chiedono di più.

È come se le luci della ribalta avessero accecato entrambi. Giovanni Simeone e Andrea Belotti vivono da oltre un anno in bilico. Divisi tra le aspettative dei tifosi e un rendimento che con il tempo si è fatto sempre più altalenante. E se il centravanti del Torino due estati fa era inseguito dalle big d’Italia e d’Europa, anche il Cholito è reduce da un mercato nel quale si è parlato molto di lui, con valutazioni cresciute esponenzialmente. Così scrive il Corriere Fiorentino.

CRISI. La solita storia degli attaccanti, destinati a passare dalle stelle per un gol alle stalle per una prestazione opaca. Solo che stavolta il digiuno comincia a farsi prolungato, e i due allenatori che sabato si affronteranno a Torino sono stati costretti a chiedere di più. Le ultime partite, con il Toro rimontato a Bologna pur essendo sopra di due reti e con i viola fermati dal Cagliari, hanno alimentato nuova delusione. Colpa anche degli attaccanti, tutti e due bloccati ad appena due gol in nove giornate. L’ultimo centro del Cholito risale al 19 settembre (pareggio a Marassi contro la Sampdoria) più o meno come Belotti che su rigore segnò, quattro giorni più tardi, nella sfida persa con il Napoli.

VALUTAZIONE. Pesante il clima per Belotti, oggi lontano parente di quell’attaccante che con 26 gol e 8 assist, nella stagione 2016/2017, sfiorò il titolo di capocannoniere guadagnandosi un rinnovo fino al 2021 con clausola rescissoria da 100 milioni. Un’ipervalutazione che non ha giovato al Gallo poi frenato anche da prolungati problemi al ginocchio e lentamente uscito dal giro azzurro. Per Simeone il rendimento non è cambiato tra il primo anno in Serie A (al Genoa 12 gol in 35 presenze) e il primo a Firenze (14 gol in 38 presenze). Le sirene di mercato non hanno evidentemente portato fortuna.

7
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
TANO
Ospite
TANO

Prendere noi Zaza era troppo vero? E comunque siamo dei maestri a far risvegliare i morti, vedi Boateng al ritorno in rossonero

Xan
Ospite
Xan

Zaza fa pietà…avessi detto immobile prima che andasse alla Lazio avrei capito…ma Zaza..mi tengo Simeone!

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

Di solito siamo degli artisti a far rinascere bi morti, quindi il gol di Belotti è certo.

Dellavalliano
Ospite
Dellavalliano

Uno non Si è ripreso dall infortunio uno s è montato troppo il capo..

Sinapsilondon
Tifoso
Sinapsi London

….. loro 2 attaccanti di peso (2 addirittura) ce l’hanno, comunque Giovanni si sblocca FORZA RAGAZZI FORZA VIOLA SEMPRE

Marione
Ospite
Marione

QUESTI DUE NON SEGNERANNO.
Okkio invece a Jago Falque una specie di Suso che ci rompe spesso le ……..

Jblk77
Tifoso
jblk77

Mica detto! Noi abbiamo il record di casi clinici (altrui) miracolosamente risolti. I nostri zombie invece tali rimangono… a partire da quello che dovrebbe allenarli…

Articolo precedenteAsse Firenze-Empoli: Thereau in uscita, può agevolare l’arrivo di Di Lorenzo e Zajc
Articolo successivoIl buio oltre i lampi di Chiesa. Simeone senza alternative, Pjaca in un ‘dorato letargo’
CONDIVIDI