Belotti-Milinkovic VS Alonso-Salah: rimpianti opposti tra svalutazioni e impennate. E Chiesa?

38



Giusto fare delle valutazioni su offerte monstre e cifre. Ma il valore di Chiesa non può far altro che salire ancora

Rischiare enormi svalutazioni fa parte del calcio allo stesso modo di fare grandi colpi. Cedere Jovetic, ad esempio, a 30 milioni, o Felipe Melo a 25 sono stati dei colpi, visto che poi sono spariti dai radar e la loro valutazione è crollata. Aver venduto Alonso a 28, un rimpianto visto che adesso lo vuole il Real e vale più del doppio. E poi ci sono casi che hanno fatto la recente storia del calciomercato. Situazioni diametralmente opposte: come quando Cairo disse no ad offerte multimilionarie per Belotti, che si avvicinavano anche ai 100 milioni, o Lotito per Milinkovic. Entrambi, un anno dopo, decisamente svalutati. All’opposto, invece, Salah, venduto per 40 milioni dalla Roma e che adesso vale più di 150 milioni. Rischi, appunto, che fanno parte del gioco.

Anche Rocco Commisso lo ha ammesso dopo aver detto di Chiesa “non sarà il mio Baggio”. “Un ex campione viola mi ha fatto una domanda: perchè fare un contratto così lungo a un ragazzo che magari il prossimo anno delude e alla fine dalla sua cessione si prende meno soldi di adesso?”. Salvo poi ammirare Chiesa con la maglia dell’Under 21e arrivare all’ultima frase: “Chiesa non lo vendo neanche per 100 milioni, non ci servono i soldi”.

E in effetti la sensazione è proprio che Chiesa possa ancora crescere di valutazione. Lo ha fatto anche quest’anno nonostante l’annata disastrosa della Fiorentina. Al termine della quale si sono ad esempio svalutati i cartellini di Simeone, Veretout, Pezzella, Milinkovic e altri. Ma Chiesa no. Anzi. Ha segnato poco, forse, rispetto a quello che ci si poteva attendere. Ma ha chiuso la stagione con 8 legni colpiti, secondo calciatore più sfortunato del campionato, con diversi record tra velocità in sprint, e tra coloro che hanno effettuato più dribbling di tutti: riassunto, la preparazione del gol contro la Spagna del Dall’Ara di due giorni fa.

Chiesa potrebbe essere la cessione record della storia della Fiorentina, ma anche diventare il simbolo a vita di una Fiorentina vincente. Perché nelle ambizioni di Commisso c’è anche vincere. Che non è un dettaglio secondario. Per ora il nuovo proprietario viola non ha fatto altro che blindarlo, a parole. Con grandissima probabilità dovrà farlo anche con un ritocco dell’ingaggio e un prolungamento del contratto. Perché è vero che ha ancora un legame scritto con la società viola, ma andare al muro contro muro quando si parla di un calciatore così forte, non avrebbe senso.

Rischiare e investire ancora su Federico Chiesa, è un rischio da correre. A tutti i costi. Anche col rischio di vederne crollare la valutazione tra un anno. Cosa che nessuno si augura, ovviamente, sia per le sorti dei colori viola che del calcio italiano. Ma non si sa mai. Non vi sono certezze nel calcio.  Cosa che con grandissima probabilità, e lo dicono i rumors di mercato che già circolavano diverse settimane fa, la vecchia proprietà, non avrebbe fatto.

38
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Mario Viola
Ospite
Mario Viola

Beh! Se Sarri desse le dimissioni e Pioli fosse il sostituto, forse no. Farebbe vendere tutti due e prenderebbe Mirallas!

Odio i della valle
Ospite
Odio i della valle

E poi deve capire che un allenatore tra Ronaldo e chiesa e fa giocare Ronaldo

Odio i della valle
Ospite
Odio i della valle

Ma io dico con una società che avevamo con i della balle che vendevano i giocatori per soldi e si arrivava quasi ultimi un giocatore che ambizioni gli dai a rimanere a perdere tempo ora se commisso fa i colpi giusti e gli dai degli stimoli giusti oltre che soldi uno resta più volentieri e vo giocare in Europa cosa che vogliamo anche noi tifosi che guadagnamo in un mese quello che prendono loro in un giorno

antonio
Ospite
antonio

chi ricorda pulici-iachini ? ecco io darei chiesa alla juve x 70k piu manjukic e prederei ibra .coppia che ti garantirebbe eropa ,intanto cresce appeal e introiti x ripartire

epicuro
Ospite
epicuro

Discussione sul nulla.
Ma proprio sul nulla.

Igor
Ospite
Igor

Se vuole andare che vada basta che prima vado in piazza della signoria a dire che se vuole andare lui

ALE68LEBAGNESE
Tifoso
ALE68LEBAGNESE

E RIDAI………LA SOLUZIONE E’ SEMPLICE,BASTA CHE FACCIANO UNA LEGGE X LA QUALE I CALCIATORI DEVONO FARE SOOL CONTRATTI ANNUALI

Docrob
Ospite
Docrob

Per ora s’è tenuto Montella, preso Pradé e siamo in trattativa per Batigol. Vediamo se dopo il bagno di chiacchiere e processioni con madonne che traballano si piglia qualche pezzo. Io ci spero.

Scudetto nel 2021 (ex PolemicoViola)
Ospite
Scudetto nel 2021 (ex PolemicoViola)

“processioni con madonne che traballano” ahahaha genioooooo

Asti_Viola
Tifoso
Asti_Viola

Ripeto o cederlo a 100 e reinvestire tutto, o blindarlo (ma davvero) per almeno 5 anni. Questa cosa del trattenerlo “almeno per un altro anno” non la capisco per niente.

Scudetto nel 2021 (ex PolemicoViola)
Ospite
Scudetto nel 2021 (ex PolemicoViola)

Ma infatti non lo trattengono proprio…

pierino7
Ospite
pierino7

Alonso il giocatore più sopravvalutato della storia. Mai indovinato un cross.

vigile
Ospite
vigile

Eri uno di quelli che preferiva Pasqual ….

Scudetto nel 2021 (ex PolemicoViola)
Ospite
Scudetto nel 2021 (ex PolemicoViola)

Vai ragazzi vu discutete se straccio è meglio di cencio… Via, su.

Marco
Ospite
Marco

Pierino datti agli scacchi o meglio alla dama ….. meno complicata: il pallone un fa x te !

Articolo precedenteCorsi: “Traorè? Dette cose false. Bennacer piace alla Fiorentina. Era fatta al Napoli poi…”
Articolo successivoTerzic studia già da viola. Foto e affiatamento con Milenkovic nel ritiro della Serbia U21
CONDIVIDI