Benassi esce allo scoperto: “Vogliamo l’Europa, la Roma può essere la svolta”

8



Il centrocampista viola, attuale bomber della squadra, si racconta tra presente e futuro. Anche in chiave Nazionale

Lunga intervista di Marco Benassi al Corriere dello Sport-Stadio. Eccone alcuni passaggi significativi, partendo dal fatto che è proprio il bomber della Fiorentina: “E’ una sensazione completamente nuova, assolutamente positiva da vivere. Nel mio ultimo anno a Torino avevo segnato due volte per due partite consecutive, quattro reti concentrate in un mese. Adesso sono a un solo gol dal mio record personale in Serie A, 5. Sicuramente il merito va alla nostra filosofia di gioco. Pioli ci chiede questo fin dall’allenamento, ovvero il coinvolgimento di tutta la squadra, con la licenza concessa alle mezzali di spingersi più in avanti, anche per inquadrare la porta. La Fiorentina per arrivare al risultato ha bisogno di costruire gioco: per farlo non possiamo prescindere da nessuno”.

Sul punto di Torino: “Alla fine, siamo riusciti a mettere insieme un punto fondamentale, al termine di una partita assolutamente non semplice. Abbiamo imparato tanto: il livello delle dirette concorrenti per lo stesso nostro obiettivo, un piazzamento in Europa, si è alzato molto, ma siamo pronti a dare battaglia. Sappiamo dove vogliamo arrivare. Dove? In Europa, dove non siamo riusciti a tornare la passata stagione, nonostante gli otto risultati utili consecutivi, di cui sei vittorie a fila”.

Sulla Roma: “Ci aspetta una partita importantissima, contro una grande squadra. Dovessimo riuscire a centrare il successo aumenterebbe in maniera importante la consapevolezza nelle nostre potenzialità e l’autostima del gruppo. Dovremo essere cinici, sfruttare ogni occasione e far valere il peso della territorialità. Da qui, da casa nostra, non si deve passare“.

8
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
trackback

[…] ad aver ammesso di puntare apertamente all’Europa (LEGGI QUI), Marco Benassi ha toccato anche altri temi nell’intervista concessa al Corriere dello […]

andre
Ospite
andre

la cosa che mi dispiace oltre ad una squadra incompleta è che abbiamo perso la voglia di tifare, ormai da anni… rispetto per quelli che ancora si divertono a fare il tifo e ce la mettono tutta.. la curva fiesole non trascina più la squadra come una volta, per una questione di numeri, oggi la maggior parte di quelli in fiesole è gente da distinti

claude
Ospite
claude

testa bassa e lavorare. si giudica poi sul campo. inutile parlare

Vercuronio
Tifoso
Noble Member

l’ho già detto dopo inter, cagliari e torino:
state zitti, non rilasciate dichiarazioni e lavorate in silenzi e concentrati

Vercuronio
Tifoso
Noble Member

l’ho già detto dopo inter, dopo cagliari e dopo torino:
state zitti, non fate dichiarazioni, lavorate concentrati e basta

Pier
Ospite
Pier

Speriamo di non svoltare dalla parte sbagliata della classifica

Jo Goodman
Ospite
Jo Goodman

Io questi “proclami” prima delle partite non li capisco proprio! Dopo non è mai accaduto che le “promesse” iniziali siano stata mantenute. E non d a ttti purtroppo come accade da molto tempo.

Conte de Pippus
Ospite
Conte de Pippus

Anch’io vorrei la Belen……Squadretta , se va bene, da centro classifica. Grazie DV.

Articolo precedenteIl programma della giornata: allenamento pomeridiano per la Fiorentina
Articolo successivoPioli prepara la sorpresa a centrocampo: Norgaard per ‘liberare’ Veretout
CONDIVIDI