Benassi tornato mezzala e la Fiorentina vola in classifica

di Luca Calamai - La Gazzetta dello Sport

6



Pioli lo ha riportato nella sua posizione naturale, dopo che nella stagione scorsa aveva dovuto cambiargli ruolo per dare maggior equilibrio alla squadra

Un anno fa, di questi tempi, era considerato una specie di oggetto misterioso. Forse perché caricato di troppe aspettative dopo l’investimento da quasi dieci milioni della famiglia Della Valle.

O forse a causa delle curiose scelte tattiche di Stefano Pioli. Nella prime gare del campionato scorso Benassi fu proposto prima da esterno d’attacco poi da trequartista dietro la prima punta nel 4-2-3-1. Percorso presto abbandonato proprio per riportare l’ex granata nella sua posizione naturale. Quella di mezzala tutta corsa e qualità. E con un innato fiuto del gol.

TUTTI A CENA. Un anno dopo Benassi è una delle stelle del campionato. Capocannoniere con tre reti e simbolo di una nuova e spregiudicata Fiorentina capace di salire al terzo posto in classifica con una gara in meno. Domenica sera, dopo la vittoria con l’Udinese, è stata festa grande dentro lo spogliatoio viola.

Il più scatenato è stato il Cholito Simeone che ha urlato in faccia a Marco più o meno queste parole: «Sei il capocannoniere della serie A. Una follia. Sei a quota tre reti mentre Cristiano Ronaldo è fermo a zero. Incredibile».

Pretendendo poi che il compagno di squadra si impegnasse, al ritorno dalla parentesi con la nazionale, a offrire la cena a tutta la rosa. «Ma il ristorante lo scegliamo noi», hanno preteso Veretout e compagni. Non sarà il più economico. Marco pagherà volentieri.

CORSA E TIRI. Dalle statistiche, relative a questo inizio di torneo, emergono due dati che lo riguardano: Benassi è il giocatore viola che ha macinato più chilometri (11,389 di media a gara) e che ha tirato di più verso la porta avversaria (sette volte). Cifre che testimoniano della sua grande presenza in campo e della sua capacità di garantire le due fasi: movimento e incisività in fase conclusiva.

AMBIZIONI. Benassi ha iniziato la stagione con tre obiettivi: riportare la Fiorentina in Europa, segnare 7-8 reti (sarebbe il suo record visto che non è mai andato oltre i cinque centri) e cercare di convincere il ct Mancini a inserirlo stabilmente nel nuovo corso azzurro.

6
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Soloviola
Ospite
Soloviola

Sono molto contento!!! Speriamo continui a questi livelli!

marco mugello
Ospite
marco mugello

Benassi non mi piace molto, ma segna, quindi mi piace tantissimo.

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

ma icchè vola in classifica dopo DUE giornate? o ragazzi ma voi state male, malissimo… datevi una calmatina il primo fresco v’ha dato noia

Giovanni
Ospite
Giovanni

Ma chi è sto gobbo juventino forza viola

Wolwerit
Ospite
Wolwerit

Il brutto vostro e che portate avanti la crociata contro la società è vedete sempre il bicchiere mezzo vuoto anzi tutto vuoto…. mi fate pena non vi sapete godere il momento portando avanti con negatività le vostre convinsioni , perdendovi il bello del calcio .
Non sapete sognare cosa la seguite a fare la fiorentina?
Per fare polemica e lamentarvi…. L esempio benassi lo avevate dato tutti per un brodo invece giocando nella sua posizione si sta dimostrando determinante…
Un consiglio le pecore contiamole a maggio e facciamo i tifosi non i Ds o i presidenti che non ci riesce….

Rox
Tifoso
Rox

Via i DV. ?? Ma via te!!!

Articolo precedenteLafont: “Spero di tornare presto in campo”. A oggi in dubbio per Napoli
Articolo successivoIl curioso caso di Bartlomej Dragowski. Da partente a possibile titolare con il ko di Lafont
CONDIVIDI