Berardi-Bernardeschi: due gioielli contesi e legati a doppio filo

1



Come riportato da Sport Mediaset, il futuro di Domenico Berardi e Federico Bernardeschi è legato a doppio filo.  Attorno al loro futuro potrebbero cambiare i piani di InterJuveSassuolo e Fiorentina. Per il gioiellino neroverde servono 40 mln e i nerazzurri sembrano in pole. Sul talento viola c’è invece in corso un braccio di ferro sul contratto in scadenza nel 2019, con Marotta sullo sfondo pronto ad approfittare della situazione. Destini incrociati, legati e paralleli.

Tutto dipenderà dalla prima mossa. Inter e Juve non hanno mai nascosto la passione per Berardi. Il giocatore però finora ha sempre preferito rifiutare la corte bianconera e restare a maturare agli ordini di Di Francesco in attesa di fare il salto di qualità. Una scelta che difficilmente potrà ripetersi a giugno. A meno che il tecnico neroverde non finisca proprio sulla sponda dell’Arno al posto di Sousa. Allora tutto potrebbe cambiare, con Domenico pronto a seguire il suo allenatore a Firenze e Bernardeschi offerto al miglior offerente sull’asse Milano-Torino per fare cassa.

Già, perché anche sul fenomeno viola Inter e Juve potrebbero darsi battaglia a suon di milioni, dando vita a interessanti intrecci di mercato. Col nuovo modulo, del resto, Marotta sarebbe ben felice di poter arricchire la rosa con un talento come Berardi o Bernardeschi. Stesso discorso per l’Inter, che è sempre a caccia di un mancino di qualità per completare il progetto tecnico e colmare il gap con la Vecchia Signora. L’impressione è che a giugno se ne vedranno delle belle attorno a questi due. Molto però dipenderà anche dal valzer delle panchine. Il futuro di Allegri, Pioli, Sousa e Di Francesco potrebbe infatti influire in maniera determinante sulle scelte di mercato delle società. Juve e Inter affilano le armi.

1
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
TonyBennet
Tifoso
Tony Bennet

DA NON CREDERE.

Ma non ci sarà mica davvero qualche allocco dei 20.000 che pensa di vederli entrambi in maglia viola, vero? O l’uno o l’altro ad andare bene.

Comunque l’importante è che il grande progetto relativo allo stadio vada avanti per la gioia del 68 percento di brodi, convinti che questo farà vincere trofei e scudetti.

Poi non dite che non vi avevo avvertito.

Forza DIVVU’!!

Articolo precedenteLeicester, Vardy minacciato insieme alla famiglia per aver tradito Claudio Ranieri
Articolo successivoGiudice Sportivo, un turno a Gonzalo. Nel Bologna assente Pulgar
CONDIVIDI