Bernardeschi, asta o bandiera? Le big europee o un ruolo da leader, verso il Mondiale

di Alessandro Rialti - Il Corriere dello Sport-Stadio

18



Asta o bandiera? Due filosofie per un solo giocatore e una sola società: Bernardeschi e la Fiorentina. Meglio siglare un atto che leghi entrambi per cinque anni (ovviamente con la possibilità fra una stagione di ridiscutere il tutto) trasformando Federico in una sorta di bandiera viola oppure dirsi addio adesso, organizzando una vera e propria asta? Con Pantaleo Corvino banditore. Da qualche giorno il procuratore del giocatore, Bozzo, e i dirigenti del gruppo Tod’s hanno iniziato a parlarsi. Questo è l’unico segnale positivo. D’altra parte era stato proprio il ragazzo di Carrara a ricordare a tutti che la vita passata in viola avrebbe avuto un peso al momento di essere posta sulla bilancia che deciderà il suo futuro.

Corvino gli ha parlato della Fiorentina yè-yè, quella che potrebbe essere fondata sulle basi costituite dalla vecchia Primavera, con lo stesso Bernardeschi, con Chiesa e Babacar. Per lui un futuro da bandiera. Avendo la garanzia di un contratto top, almeno per quanto riguarda Firenze, fino al 2022, con una base solida e garantita di super titolare, magari con una fascia da capitano, accanto a un allenatore, Stefano Pioli, grande equilibratore e che per lui stravede. Una squadra tutta sua e una città capace di avvolgerlo.

Oppure dirsi addio, subito, senza esitazioni. Puntando da subito a un grande club, magari «rischioso» nel ricordo di chi se ne è andato trovando (guarda Jovetic e Montolivo) delle difficoltà inaspettate. Questa soluzione potrebbe convenire anche alla Fiorentina. Cercare adesso una grande plusvalenza, non meno di 40 milioni di euro. Offrendo a Corvino la possibilità di effettuare una sorta di vera rivoluzione.

18
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Conte de Pippus
Ospite
Conte de Pippus

Venderlo subito, è il Montolivo 2: Montato e super valutato

Carpaccio
Tifoso
antonio gradi

Un messicano incontra un altro messicano e gli dice: “Hasta la vista!”. Quell’altro si cala i calzoni e gli dice: “l’ha’ vista l’Asta?” E’ un po’ vecchiotta (ci si raccontava al giardino dell’orticultura nel 1968) ma mi sembrava adatta.

Stefano
Ospite
Stefano

Il discorso mi pare alquanto semplice (si fa per dire eh). Se lui non vuol rinnovare ma ha almeno un briciolo di riconoscenza per chi lo ha preso a 11 anni dal Ponzano e lo ha portato fino alla nazionale,dovrebbe dire che accetta una qualsiasi delle squadre che lo corteggiano (tanto son tutte squadre top) e andrebbe dove la viola ritiene opportuno mandarlo. In questo modo lui andrà ad uno squadrone, come pare essere il suo sogno,e la Fiorentina potrà far scattare l’asta tra queste squadre,vendendo il suo cartellino a chi sgancia di più.

danielbertoni
Ospite
danielbertoni

Sei proprio un’anima candida. Leggerti fa tenerezza, e si capisce il perché della tua devozione ai DV, sempre che tu sia quello Stefano che ama tanto gli imprenditori che fanno i propri interessi e non certo i tuoi. Se non lo sei, come non detto.

Stefano
Ospite
Stefano

Perché anima candida? Non ho mica scritto che Berna farà ciò che io spero. Ho scritto che sarebbe bello se lui non si impuntasse per andare per forza ad uno dei club che lo cercano,ma che dicesse che gli va bene uno qualsiasi di quei grandi club,a parità di stipendio,ovvio. Non vedo dove sarebbe la rimessa per il ragazzo,che approderebbe ad un top club europeo e guadagnerebbe una montagna di soldi,in qualunque di quelle squadre lui andrebbe. Sarebbe solo un piccolissimo favore che farebbe alla Fiorentina e che non gli costerebbe niente (perché credo che sia ovvio che sceglie il… Leggi altro »

danielbertoni
Ospite
danielbertoni

Abbiamo più volte constatato che il mercato calcistico oggi è impazzito, visto che circolano cifre folli per giocatori normali, quindi in linea generale non c’è molto da meravigliarsi che possa esserci qualche top club disposto ad offrire 40-50 milioni per Bernardeschi. Personalmente sono convintissimo che, se tutto questo è vero, i DV farebbero bene a cederlo quest’anno, perché non è detto che l’anno prossimo la quotazione rimanga la stessa o addirittura aumenti. Non è proprio detto, anzi ho l’impressione che il ragazzo, visto il trend di questi due anni e passata progressivamente la fase del “giovane talento”, dovrà fare i… Leggi altro »

rotlf
Ospite
rotlf

1) per essere una bandiera devi essere universalmente riconosciuto come tale e lui è lontanissimo da esserlo
2) con questa società le uniche bandiere potrebbero essere giocatori tipo tomovic, i più forti sono sempre venduti
3) l’asta ce l’abbiamo noi tifosi. Nel didietro.

SfiammaProgettiSpeciali
Ospite
SfiammaProgettiSpeciali

Povero calcio.
Una volta si discuteva di Baggio.
Ora di Bernardeschi.

rep
Ospite
rep

40 mln per un calciatore di 23 anni che
quest’anno ha fatto bene una decina di partita e
l’anno scorso la prima metà del campionato
( quando però tutta la squadra rendeva al top , non solo
lui )…meno male ci sono dei pazzi in giro , coi
soldi facili…40 mln per Bernardeschi sono pura
follia

Ghero
Ospite
Ghero

Giocatore molto sopravvalutato e tirato su dai media per via di un periodo in cui nella nazionale italiana non ci sono piu i talenti di una volta, e quindi questa ricerca continua del “nuovo baggio o totti” porta a valorizzare piu del dovuto giocatori tutto sommato “normali”

PolemicoViola
Ospite
PolemicoViola

Eh, magari. A questi chiar di luna con 40 milioni, cioè al max 30 perché nessuno ti dà di più per Berna, le rivoluzioni non le fai. Ma non le fai nemmeno cogli altri 20-25 che recuperi da Kalinic e gli altri 8 di Badelj. Non fai una ‘rivoluzione’ se non nel senso dei protagonisti, togli gente di un certo livello per rimettere, se va bene, gente dello stesso livello rimescolando tutto. Rivoluzione in realtà significherebbe un riassetto verso l’alto del tasso tecnico della squadra. Figuriamoci. Di quei circa 60 milioni ameno 40 andranno a bilancio, come sempre, te ne… Leggi altro »

rep
Ospite
rep

Tenerlo per un anno o venderlo adesso….che
differenza fa ? Nessuna . Si tratta solo di capire
se tra un anno , il costo del cartellino sarà
lo stesso di quello di quest’anno….io , poi ,
mi meraviglio dei giornalisti che parlano
di bandiera per un calciatore che , al massimo ,
tra 12 mesi , sarà altrove….

brigata anti Dalla Valle
Ospite
brigata anti Dalla Valle

io a differenza di Emilio, l’asta non la userei per far correre l’ulivologo del tavoliere (come dice lui), ma la userei molto ma molto più volentieri per far correre i tirchi ciabattini lontanissimi da Firenze e fargli passare la voglia di rimetterci piede!

florio lami
Ospite
florio lami

si continua a parlare di Babacar come unica punta o come la punte principale. Ma quale babacar quello che si è mangiato il gol in casa con il pescara? E’ vero ha fatto anche gol importanti ma… lascio la risposta. Da parte mia dico che non è affidabile per un intero campionato.

Roberto Como
Ospite
Roberto Como

No io lo terrei e gli farei fare l’unica punta del roster, così da vedere quelli che ora lo descrivono come il Cristiano Ronaldo della Fiorentina insultare lui e dire che avevano sempre detto che era scarso….

Nicola
Ospite
Nicola

50 milioni ! Non ci sono più le bandiere ma abbiamo le aste !

Firenze ha sempre ragione !

Aliush
Ospite
Aliush

È già tanto se te ne offrono la metà.

emilio
Ospite
emilio

…. PROPORREI DI USARE L’ASTA DELLA BANDIERA PER FA CORRERE L’ULIVOLOGO DEL TAVOLIERE FINO ALLE MARCHE E ANCHE OLTRE…

Articolo precedenteMercato: Santon vecchio pallino di Corvino. Si seguono Diallo, Karamoh ed Eysseric
Articolo successivoUnder 21, parte la missione Europeo. C’è Chiesa, in attesa di Bernardeschi
CONDIVIDI