“Bernardeschi traditore”. Ma davvero ci stupiamo ancora nel calcio di oggi?

165



Pareva scontato da qualche settimana, e alla fine è successo: Federico Bernardeschi lascia la Fiorentina per accasarsi alla Juventus, storica rivale. Una scelta che non poteva non avere ripercussioni sul ruolo del ragazzo agli occhi dei tifosi viola, passato in dodici mesi da essere il figlio del settore giovanile pronto per diventare una bandiera a diventare un traditore legatosi proprio agli odiati colori bianconeri.

Un vero peccato. Perché, che piaccia o no, a livello tecnico Bernardeschi in maglia viola ha messo in mostra numerose qualità, ed è un calciatore che pare possedere ulteriori margini di miglioramento. Tuttavia, quelle dichiarazioni d’amore alla maglia della Fiorentina più volte ripetute sono difficilmente digeribili.

La più evidente ‘sviolinata’ in un’intervista del 2 febbraio: “Sento la maglia viola cucita addosso, perché sono a Firenze da quando ho 12 anni […]. Sulle scelte future l’amore per la maglia viola peserà eccome”. E ancora, in una precedente intervista: “Sarebbe stato difficile andare alla Juventus dopo 11 anni di settore giovanile viola. Spero di diventare un simbolo di questi colori. Per me viene prima la Fiorentina, poi Bernardeschi”. Senza dimenticare il famoso gesto all’inaugurazione della Coppa Carnevale, quando il carrarese rifiutò la sciarpa bianconera offertagli dal sindaco di Viareggio.

Parole e gesti che fanno male se riportate all’attualità, con un Berna che qualche giorno fa alla Gazzetta dichiara: “A chi non piacerebbe giocare nella Juventus?“, e che adesso è pronto alla nuova avventura in bianconero. Il tifo gigliato non ha fatto niente per nascondere il proprio legittimo disappunto, esponendo diversi striscioni contro il giovane di Carrara.

La verità, però, è che oramai risulta anacronistico stupirsi di situazioni del genere. Più passano gli anni e più diventa irrazionale “cadere dal pero” per un calciatore che prima giura amore eterno e poi tradisce incorreggibilmente la fiducia dei tifosi. Tifosi troppo romantici (come se la colpa fosse loro…) per questo calcio fatto di numeri e interessi. Dove lo spazio per il cuore, per i sentimenti, è sempre più risicato.

Sembra un paradosso, dato che sono proprio l’amore e la passione dei tifosi la ragione per la quale il calcio è lo sport più seguito al mondo. Ma tutto questo amore produce una quantità spropositata di soldi, e da qui nasce il cinismo e la disillusione che ormai circonda il mondo del calcio. E allora che fare? Rassegnarsi all’idea che qualunque giocatore sbarcherà a Firenze sarà felice e contento soltanto fin quando una squadra più blasonata della Fiorentina non digiterà il numero del suo procuratore?

La risposta non è importante perché troppo soggettiva: ciascuno può e deve vivere la propria passione come meglio crede. Tuttavia, non stupiamoci più di tanto di situazioni ‘alla Bernardeschi’, perché la percentuale di casi simili tende a salire con il passare del tempo, a prescindere che la piazza protagonista sia Firenze o una qualsiasi altra città del calcio che conta. Certo, il caso di Bernardeschi è particolarmente doloroso; sia per la destinazione fortemente voluta dal ragazzo sia per quello che Berna simboleggiava fino a 12 mesi fa agli occhi di Firenze.

La paura che una situazione simile possa ripetersi in un futuro prossimo con un altro Federico cresciuto nel settore giovanile è concreta. Ma la storia di Chiesa deve essere ancora scritta, perciò è inutile dare per scontata una sua partenza. Ed è parimenti inutile proclamarlo nuova bandiera della Fiorentina.

Insomma, per non rischiare di imbattersi in cocenti delusioni bisognerebbe concentrarsi sul presente, perché nel contesto attuale il futuro è deciso da soldi, ambizioni ed interessi personali. Troppo poco spazio per l’affetto e la riconoscenza, tipiche di una piazza di sognatori come quella di Firenze.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
sanminiatoviola
Ospite
Member

Ma di cosa ci si stupisce, con una proprietà così avvilente, con un presidente che viene dal settore calzaturiero, con un direttore sportivo che sta comprando, come lo scorso anno, vagonate di sconosciuti (e tali resteranno, almeno i più) con un club-manager che si fa vedere solo alle presentazioni dei nuovi arrivati (altrimenti chi ci andrebbe…Corvino?)…non si poteva che partorire gente come Gonzalo, Borja, Vecino, Berna, Kalinic etc. etc.

Emidio Cinosi
Ospite
Member

Il tifo per la propria squadra ha per essenza le parole AMORE e PASSIONE ,tutto si puo’ cambiare nella vita tranne la suadra per cui si tifa.Da bambino quando non riuscivo a dormire pensavo ai campioni che vestivano la maglia VIOLA , mi tranquillizzavo e cominciavo a sognare ,adesso da anziano malato nei momenti di tristezza ( purtroppo frequenti nella giornata ) penso alla mia FIORENTINA e questo mi aiuta avivere in compagnia dei miei ricordi.NON c’ è mai poco spazio per l’ amore ,l’ affetto ,la riconoscenza .la passione ,la fede e per i SENTIMENTI.Pertanto FIORENTINA sempre nel mio CUORE.

Marzio
Ospite
Member

Buongiorno……….. l’avete capito……….. alleluia………

Federico,Berna (Svizzera)
Ospite
Member

Il calcio è un lavoro… ben retribuito ma sempre un lavoro. È ciò che si sogna fin da bambini… sacrificio per arrivare a grandi livelli e per restarci. Di contro però di guadagna bene e se non sei un Balotelli qualsiasi con qualche anno di contratto ti sistemi per la vita.
È un lavoro ho detto e a tutti quelli che scrivono in questo sito in modo impulsivo e infantile, ricordo che nel lavoro piace far carriera.

BERNARDESCHI L’HA FATTA.

PUNTO.

il resto son discorsi.

Relax.

Daniele RI
Ospite
Member

Vi ci sta bene a tutti voi che l’avete POMPATO, OSANNATO, CELEBRATO, a qualche grande del passato pure ACCOSTATO e PARAGONATO… E’ solo un MONTATO e VIZIATO ed io sono felice che ce lo siamo LEVATO.
p.s. rIcordiamocelo in futuro, la maglia viola numero 10 E’ SACRA !!!

Viola_Flower
Ospite
Member

Quel 10, che ricordo, è stato indossato molti anni fa dal Tanque Silva… E ho già detto tutto. L’ultimo giocatore leader e DEGNO di aver indossato quella maglia è stato Mutu; il resto, come si dice, è NOIA. Forse Federico Chiesa potrebbe essere il nostro Futuro 10, chissà… Apparte questo, ho sentito che molto probabilmente la Juve darà il 10 a Bernardeschi… Ma sul serio??? Con che coraggio dico io…

unsenepolepiu
Ospite
Member

Il calcio di oggi non stupisce più. Non e’ più’ calcio ma’ “merchandising” oppure “branding” se preferite. Le bandiere non ci sono più’. I contratti valgono meno dell’inchiostro usato e della carta dove sonoro state apposte le firme. L’ultima “bandiera” ammainata e’ stata quella di Totti. Tanti “proclami” e pochi fatti. La frase del giocatore che si sente “la maglia cucita addosso” non ha più’ valore. Chi comandano sono i procuratori. Facciamocene una ragione. Non e’ più’ “calcio”, adesso e’ solo “merchandising”. Forza Viola Per Sempre.

Purpleheart
Ospite
Member
Ho 55 annii, di cui 43 passati a gioire e patire per la viola. Dal bandierone di seta viola cucito dalla nonna ed acquistato allo scampolaio di Borgo la Croce, a preparare i ritagli di giornale il sabato notte con gli amici, per portarli allo stafio il giorno seguente ( senza tornelli e senza tessere di alcunche’),. Ho sempre sinceramente creduto, senza essere uno sprovveduto, che la maglia, la citta’, il calore e la passione da noi profusa, fossero valori,, forse non di vitale sopravvivenza, ma comunque indispensabili e imprescindibili per quel collante cittadino che ci amalgama e ci univa da oltre 600 anni. Ho patito cessioni dolorose,, per scelta o per necessiata’, da Chiarugi, Baggio, Bati, Rui, per finire a Pasqual, ma fatte con decoro, giusta causa e comunque, da parte dei giocatori, con grande rispetto e riconoscenza verso la citta, e soprattutto verso la memoria di quanto trascorso… Leggi altro »
PecosBill
Ospite
Member

Bernardeschi traditore? Ahahahahah.
Cosa disse Sousa in merito a certi giocatori che non sarebbero rimasti a Firenze? La qual cosa suscitò l’ira di leccasuole e leccavalle? Parole profetiche quelle “dell’asino portoghese”. Ahahahahahahahah!!!!!!
O, come diceva quel coglioncello del commenton dei commentoni ridere, ridere, ridere!!!!!!

CVD
Ospite
Member

Qui l’unica cosa profetica che si è avverata è che l’anno prossimo lotteremo per rimanere in A, grazie a favelesse come te e i tuoi compari; continua pure a ridere vedo che ti fa bene

PecosBill
Ospite
Member

Beh forse hai ragione: con questo sconcio di proprietà forse lotteremo per rimanere in serie A (ci fa pure rima).
“L’asino portoghese: aveva capito in tre mesi quello che i leccasuole (di cui te ne sei un degnissimo esemplare) non hanno capito in 15 anni”.

Leo
Ospite
Member

Solo la maglia loro solo pedine

Marco
Ospite
Member

non capisco perché “traditore” siamo seri capirei che fossimo al vertice al pari dei gobbi ma quest’anno lottiamo per salvarci in anticipo e Federico vuole solo migliorare la sua carriera con, ovviamente, conseguente rischi di non giocare perché diciamolo farà tanta panchina a torino…
P.s. e chi dice che perdiamo poco, comprende un fico secco di calcio, insieme a Borja, Bernardeschi era il nostro miglior giocatore, stiamo smantellando la squadra e l’unico giocatore interessante è Zeknini che ha 18 anni.

Martello viola
Ospite
Member

Rischio cortocircuito da isteria e la B non è impossibile

Batigol
Ospite
Member
“Numeri e interessi”… Ma che perche Berna dovrebbe rimanere in una squadra di merda con proprietari del cazzo? Prendendo meno soldi solo per sentire il coro della Fiesole? Urlano anche a Torino che io sappia. Mi fate ridere quando parlate dei mali del calcio “moderno”… Comprare giocatori e proporli contratti sontuosi, beh, è une tradizione inventata… In Italia. Dagli anni 80 in poi, quando solo i proprietari ricchissimi italiani, anche quelli di squadre secondari, potevano aggiudicarsi i vari Socrates , Zico e via discorrendo. Non c’è NESSUNA differenza tra la serie A fine 90 e la premier di oggi per esempio. Quello che non sopportate, in realtà, è che oggi i nuovi proprietari con i soldi veri, non sono più italiani. I traditori non gli hanno inventati i cinesi o i sceicchi. Quando Pontello compro Socrates, che sensazione provarono i brasiliani secondo voi? Sveglia ragazzi, per favore. E se vogliamo… Leggi altro »
Fagiano
Ospite
Member

I soldi veri, alla Thoir… ahahah studia economia pischello

I Dv hanno conquistato B
Ospite
Member

Caro poerannoi…se uno mette in vendita cada sua perché magari gli stanno sul cazzo i vicini (tifosi) non è che per fare dispetto a loro …prende a picconate la propria casa pensando fi fare dispetto ai vicini…perché fa solo un danno a se stesso per 2 semplici motivi 1) la casa si svaluta 2) difficile venderla al prezzo di sana dopo le picconate….perché chi la compra dovrà rivendere molti giocatori pacco del salentino.

Oranje
Ospite
Member

Bernardeschi ha scelto la strada più semplice. Direzione nord, entrata Carrara, direzione Genova, passando per Alessandria. Stipendio raddoppiato e più. Gloria mediatica, se non sportiva. Di sicuro non potrà più mettere piede a Firenze con tranquillita’ per un bel po’. Contento lui. E questo doveva diventare il capitano viola ?????

Poerannoi
Ospite
Member

Veramente ci sono tifosi veramente strani e contraddittori su questo sito. La Fiorentina è in vendita, la proprietà si è rotta le palle ed è fuori. Fino a quando ci sono stati loro nessuno è andato alla Juve a parte il grandissimo pacco di Melo per 25 milioni. Ora siamo ufficialmente in attesa di compratore e quindi in ridimensionamento. Vorrei sapere chi ha contestato e contesta i Della Valle cosa cacchio vuole?

CVD
Ospite
Member

Siccome non hanno le palle nemmeno per ammettere le proprie caxxate, ora non sanno più con chi prendersela, e come prevedevo fin dall’inizio di questa comica, si incarteranno da soli. Peccato che ne sono andati di mezzo tutti gli altri tifosi. Complimenti

poerannoi
Ospite
Member

ma chi????? I DV sono fuori, gli altri sono dei dipendenti. Chi?? I tifosi? I tifosi o meglio parte dei tifosi se la sono cercata col lanternino! Sono anni che offendono una proprietà che ci ha tenuto sostanzialmente nei primi posti per 15 anni e ci ha dato un numero di partecipazioni nelle coppe consecutive come mai prima nella storia viola. A questi tifosi non andava bene questa dimensione, gli sembrava poco e allora i DV si sono rotti le palle. Hanno detto che la vogliono vendere quindi siamo nella situazione di quelli che devono essere venduti con tutte le logiche conseguenze del caso. Ci siamo andati di mezzo tutti compreso il sottoscritto che era pienamente contento di una proprietà che ci aveva tenuto nel calcio che conta e sopra le nostre possibilità.

CVD
Ospite
Member

Intendevo i tifosi del lanternino di cui parli

Poerannoi
Ospite
Member

Si scusami CVD io e te siamo la parte lesa…..costretti a condividere una passione con alcuni decerebrati.

Pachanca
Ospite
Member

Caro Poerannoi ti voglio far notare che i della valle sono almeno tre anni che hanno smesso di investire nella fiorentina. .e infatti si vedono i risultati. …quelli come te e chiudon le stalle quando i Boi son scappati..apri l occhi!!! .sveglia! !!

Poerannoi
Ospite
Member

Pensi che miglioreranno le cose nel future prevedibile? Ti stai rendendo conto che ci stanno portando via 7 giocatori e sono le squadre più famose e ‘Italia? Capisci cosa significa? Che questi giocatori qualcuno li aveva presi e li pagava….o no? Avranno tirato anche i remi in barca come dici te ma questi giocatori c erano. Fate gli stessi discorsi del post Miha/Deliorossi, identicamente distruttivi poi arrivò Montella con rosa nuova e sconosciuta e sappiamo com’è andata a finire. Se invece di offenderli insensatamente avessimo tifato standogli vicino le cose andrebbero diversamente, in meglio ovviamente.

joe falchetto
Ospite
Member
sono un tifoso abbonato e con una media di 8 – 10 trasferte l’anno da Palermo e Cagliari fino alle varie mete europee . Devo ancora rinnovare l’abbonamento, cosa che ero solito confermare il primo giorno di apertura della biglietteria. Non mi interessa vincere, non tiferei la fiorentina,,, il problema è che mi sta venendo a noia questo calcio. Nell’articolo soprà c’è scritta una grossa verità, ovvero : sono proprio l’amore e la passione dei tifosi la ragione per la quale il calcio è lo sport più seguito al mondo. Se questa passione scemasse e venisse meno, i vari Bernardeschi e company non guadagnerebbero le cifre che guadagnano. Essere professionisti va bene, E’ naturale che ad un certo punto i fuoriclasse vadano alle società più ricche e competitive, ma qui si rasenta la presa per i fondelli. E la mia domanda è : se non mi posso più affezionare a… Leggi altro »
Hatuey
Ospite
Member
Sono in parte d’accordo, però devo dire che questo stupore non lo capisco fino in fondo. Non mi sono mai fidato di Bernardeschi, si vedeva che il suo non era amore vero e non ho mai pensato che Kalinic avesse rinunciato alla Cina per amore della maglia, tutto sapevamo che voleva solo restare nel calcio che conta è magari seguire il suo Vate che però è rimasto a piedi. Ci vuole più malizia nell’innamorarsi, si deve aspettare prima di credere alle dichiarazioni d’amore. Io non mi stupisco più di tanto di questi due. In fondo quanto ci ha messo il pubblico viola a infamare Prandelli dopo avergli dichiarato amore? E Montella quanto ci ha messo a diventare Fuffella? E Sousa dopo sei mesi un genio e dopo altri sei mesi un imbecile. Forse siamo tutti un po’ volubili e l’amore si svolge su altri piani, non nel gioco del pallone.… Leggi altro »
Cla
Ospite
Member

Buona fortuna?Sicuramente a torino ti sapranno curare bene con l’enterogermina

SfiammaProgettiSpeciali
Ospite
Member

Boh, non capisco proprio tutta questa agitazione.
Per Baggio ci furono barricate e sommosse popolari, ma Baggio a vent’anni era già un fuoriclasse e, tecnicamente parlando, il trascinatore di una Fiorentina piuttosto scarsa..
Baggio si trovò gobbo senza volerlo e infatti, non appena gli fu possibile, se ne andò da Torino.
Bernardeschi non è nulla. Zero. Giocatore mai decisivo, tecnicamente molto modesto. Al massimo potrebbe essere paragonato a Lubos Kubick.
E poi gobbo dentro, nell’animo più profondo.
Per Baggio piansi, mentre son contento che questo inutile figuro dalla cacarella facile, se ne sia andato.
Per quanto mi riguarda non merita tutta questa attenzione. Non merita nemmeno di essere fischiato al suo ritorno al Franchi, ammesso che abbia le palle di ritornarci.

Biobba2015
Ospite
Member

I Della Valle venderebbero anche la madre per “30 denari”
Purtroppo altre cordate per acquistare la Fiorentina non ci sono PURTROPPO!

poerannoi
Ospite
Member

se tu riflettessi su quello che hai detto e ripensassi ai quindici anni dellavalliani forse riconsidereresti il tuo pensiero. Bisogna ragionare bene con intelligenza e razionalità però.

Biliapolis
Ospite
Member

Il montato tatuato è andato via , bene, non bisogna più parlarne, ormai è un gobbo di Kaka.

Ohvignino
Tifoso
Member

Mi dispiace io sono molto triste perché dopo tanti anni perdiamo uno dei migliori giocatori uno di quelli che abbiamo visto crescere.
Speriamo solo che i nuovi arrivi ci regalino finalmente qualche gioia.
Chiudo dicendo che morto un Papa se ne fa un altro.Forza viola

Marcos
Ospite
Member

BERNARDESCHI = Venduto a 40 milioni (qualche buona partita e una manciata di gol)
BATISTUTA = Venduto a 70 miliardi (di cui 50 subito e 20 dilazionati in due anni) ovvero circa 35 milioni di euro. (268 presenze e 167 reti)

Il calciomercato di oggi e il calcio in generale è fuori controllo…

Pablo66
Ospite
Member

Se non ricordo male dopo Berbatov qualcuno ha detto : mai affari con la Juve …. Quindi ?

Poerannoi
Ospite
Member

Fino a che ci sono stati i DV è stato così e sarebbe stato così anche stavolta se Dv non si fosse stancato e non avesse messo la squadra in vendita. Ma cosa volete? Volete cacciare i DV e poi volete anche che facciano lo squadrone?

TonyBennet
Ospite
Member

SUPERLATIVO

Ci sono tifosi che gioiscono perchè i fratellini hanno incassato tanti soldi e hanno fatto un grande affare con la vendita di Bernardeschi e sono contentissimi perchè pensano che farà tanta panchina:

A QUESTO SIAMO RIDOTTI

Gioiscono non perchè abbiamo una grande squadra, ma perchè un Bernardeschi qualunque potrà fare la panchina dai gobbi. Di investire i soldi per avere una squadra che onori Firenze non gliene frega niente, l’importante è sperare e soddisfarsi nella panchina del Berna.

Povera Fiorentina, come sei ridotta…

Forza DIVVU’!!

Pablo66
Ospite
Member

Società debole ! Donnarumma è ritornato su i suoi passi altrimenti si prospettava un anno di tribuna , Bernardeschi ne aveva 2 di anni di contratto , e a 1 anno dal mondiale non credo che sarebbe stato tranquillo ! La verità è che volevano venderlo per monetizzare , basta bugie . Il Napoli non vende Insigne la Roma non ha venduto Totti …….

Nando
Ospite
Member

Insigne non voleva andar via e neppure Totti ,Bernardeschi ha chiesto di andar via ,e non perché la viola in vendita ma per 20 milioni in 5 anni, altro che amore per la viola.

Mambo
Ospite
Member

Bernardeschi aveva 2 anni di contratto non lo dici? Vendi la perla del settore giovanile alla Juve con ancora 2 anni di contratto e ti meravigli che il tifoso contesti? 27 anni fa in piazza Donatello successe il finimondo per Baggio. Berna non è Baggio ma la reazione della città è fin troppo flemmatica. È che proprio non ce ne importa più una mazza dei DV.

Riccardo
Ospite
Member

donnarumma è ritornato si sui suoi passi con 6 milioni di euro più il fratello , la mamma a lavare le magliette e il babbo a fare l autista che faresti te

Mark
Ospite
Member

….felice che sia stato venduto…non è un campione, altro pacco alla Felipe Melo! 🙂

Federico,Berna (Svizzera)
Ospite
Member

La solita storia della volpe e dell’uva

marco
Ospite
Member

Chissà come sarà contento Pioli, specialmente dopo la partenza improvvisa di Vecino che riteneva fondamentale per il suo centrocampo e sostituito da un mezzo sconosciuto.
Non ci sono parole..

I Dv hanno conquistato B
Ospite
Member

Sicuramente ad essere cattivi uno gli augura la B che starebbe ai Dv come un vestito di seta…si rischia una debacle già dai primi incontri…fossi Pioli e Antognoni darei subito le dimissioni…prima di Caporetto.

Martello viola
Ospite
Member

Situazione molto difficile sia del calcio italiano che in particolare della Fiorentina che rischia um loup molto negativo….con Pioli che rischia la sua carriera in una gabbia di matti.

Spartaco
Ospite
Member

Il problema non è che se ne va alla Juventus ma che i 40 milioni non saranno reinvestiti, punto.

luigi
Ospite
Member

il problema è che se ne va alla giuventus evidenziando il disintegranento dei valori Viola per quello che il gesto rappresenta (senza valori il ns tifo non si identifica più, e infatti è il più brutto della storia Viola)…..e che i 40 milioni non verranno reinvestiti.

Gati7777
Ospite
Member

la lettera nn l ha scritta?

Fistione
Tifoso
Active Member

meglio la lega pro che questi buffoni…. Di sicuro a Parma si sono divertiti più di noi…

Mario 07
Ospite
Member

Ma i contratti che si fanno a fare se ognuno fa poi come gli pare?
DOLORE -DOLORE .DOLORE E POI DOLORE.
La colpa forse è nostra che consideriamo i giocatori della Fiorentina nostri fratelli dai quali non ci si aspetta un tradimento. DOLORE DOLORE.
Aiutatemi poi a dire che il mercato deve essere chiuso il 31 luglio . La Federazione non deve essere sottoposta allo strapotere dei procuratori.
Ma Pioli che squadra ha ?Lo vogliamo mandare ai matti?

Simone
Ospite
Member

#miimportaunasegadeltatuato.
#mimportaunasegadibuffon
#mimportanasegadigabbani
#carrarapostodim……..armo

Ernesto
Ospite
Member

Ma non lo vedete che tutti i giocatori buoni della Fiorentina se ne vogliono andare e con buoni motivi da una squadra che la dirigenza vuole ridimensionare. Se non se ne volessero andare la dirigenza li venderebbe lo stesso. Il discorso dei rientri dai buchi di bilancio è una favola. I milioni presi dalla vendita di Savic e Alonso se li sono mangiati comperando una ventina di giocatori di seconda e terza scelta .Lo sapete che nelle ultime 2 stagioni sono stati spesi 32 milioni di commissioni e intermediazioni?A gennaio 2016 quando eravamo secondi in classifica e presero Benalouane si capì che c era la volontà di non arrivare nelle Coppe e per esserne certi adesso vendono i migliori al miglior offerente. La volontà è quella di creare una squadra da dodicesimo quattordicesimo posto con stipendi adeguati a giocatori modesti.

www.casaccaviola.com
Ospite
Member

Se la proprietà e il DS fossero votati a rinforzare la squadra questa sarebbe un ottima operazione … speriamo ci stupiscano e li reinvestano in giocatori all’altezza …….compro vecchie maglie fiorentina e non contattami ad [email protected]

Checco, Florentia
Ospite
Member

Forse quando rilasciava quelle dichiarazioni ancora pensava che la FIORENTINA fosse una squadra di calcio e non un supermercato!

ANONIMUS
Ospite
Member

Traditore???????? Fà MA BENE , PIU SOLDI IN PRIMIS , VA IN UNA SQUADRA CHE VINCE ,CON UN PROGETTO E NOI TIFOSI LO BIASIMIAMO , VI PIGLIEREI 1 PER UNO A PARI SUE CONDIZIONI VORREI PROPRIO VEDERE PER DI PIU IN UN
R I D I M E N S I O N A M E N T O EPOCALE MA DI CHE SI PARLA??
VENDIAMO I MARCHIGIANI ANZI REGALIAMOLI VUOTO A PERDERE

Claudioviola76
Ospite
Member

L’affare l’ha fatto la Fiorentina!!
Sicuramente non è un fenomeno e sicuramente vedra’ il campo ben poche volte!!
Ciao ciao al tronista sopravvalutato!!
Mi rode di più per Nikola!!

Fammi capire
Ospite
Member

E questa sarebbe la soddisfazione? Si, loro fanno gli affari brodo, poi però ti comprano nebbia e fuffa con la montagna dei soldi incassati. E tu sei pure contento? vaia venvia, ma chetati…

berlioz
Ospite
Member

Mi sa che il bregnardeschi a Firenze non ci tornerà neanche da turista per diversi anni a venire…

PolemicoViola
Ospite
Member

Bernardeschi non è mai stato una bandiera viola, se non negli articoli dei giornali interessati sempre a creare ‘casi’, in positivo o in negativo…
Per divenire bandiere occorre militare diversi annetti in una squadra, comportandosi in un certo modo, e forse anche giocando un po’ meglio e in modo meno discontinuo…
Bernardeschi deve ancora dimostrare molto a livello calcistico, per cui 40 milioni sono un affare figlio anche della schizofrenia del calcio d’oggi. Peccato solo che se li intascheranno quasi tutti invece di reinvestirli…

wpDiscuz
Articolo precedenteMoena, arrivati in Trentino Mario Cognigni e Pantaleo Corvino (FOTO)
Articolo successivoMoena, allenamento interrotto per diluvio: Chiesa e Mati ok. Assente Badelj
CONDIVIDI