Bertoni: “L’esultanza di Pezzella è un bellissimo gesto di rispetto”

7



Il campione del Mondo con la nazionale argentina nel 1978 ha parlato dei suoi connazionali in maglia viola.

L’argentino Daniel Bertoni ha parlato  del momento della Fiorentina ai microfoni di Radio Bruno:

PEZZELLA.E’ un giocatore giovane ma sta pian piano diventando un leader, l’esultanza che ha fatto è un bellissimo segno di rispetto. E’ un peccato che un giovane come Astori se ne sia andato.

SIMEONE.E’ un giocatore che si sa muovere molto bene in attacco, se non arriva il gol non deve impazzire. Giocare in Italia non è facile, piano piano si prenderà tutte le sue rivincite. Giovanni sta maturando, non è mai facile essere il centravanti di una squadra importante come la Fiorentina, che ha avuto bomber del calibro di Batistuta”.

LAUTARO MARTINEZ“E’ giovane anche lui ma per il momento viene gestito dall’Inter, anche per lui servirà del tempo. La partita contro il Brasile? Credo che giocheranno sia Pezzella che Simeone, spetta però al ct la scelta: nessuno in Argentina vuole prendere questo ruolo però… La Fiorentina? Mi piace molto, con la Lazio non meritava di perdere. Anzi, se i viola avessero fatto gol avrebbero vinto. Ci sono dei giovani interessanti”.

7
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Stripo
Ospite
Stripo

Il puntero grande giocatore e una bella forchetta.

pav
Ospite
pav

Il mio idolo…ancora oggi mi chiamano bertoni

Vincent Belgium
Ospite
Vincent Belgium

Lode a te Daniel Bertoni

Chianti
Ospite
Chianti

Questi sono articoli che un tifoso Viola chiede di leggere…. bravi.
Grande Daniel…..a volte ti nascondevi sulla fascia ma ci hai fatto vedere giocare sopraffina…

unus
Ospite
unus

Si ma dalla parte dell’ombra ,un grande Daniel .La sera del grazie Magath era in un noto ristorante all’aperto in centro ,riconosciuto ,si alzo’ e sorridente come sempre si mise a saltare insieme a noi .Altro calcio e altre teste di giocatori veri senza profumi e mutande.

Chianti
Ospite
Chianti

È vero…..sicuramente meno atleti da palestra e da sacrificio e per questo vicini a noi….

ETRUSCO
Tifoso
etrusco

grande Bertoni

Articolo precedenteLazio, Ripert: “Fiorentina avversario più duro da affrontare in quel momento”
Articolo successivoLa giornata viola: il riassunto
CONDIVIDI