Bianchi: “Napoli basta piangersi addosso. I torti vanno superati in campo”

4



L’ex allenatore del Napoli Ottavio Bianchi a Radio Marte ha parlato della squadra azzurra reduce dalla pesantissima sconfitta contro la Fiorentina: “E’ inutile piangersi addosso, se il Napoli vuole superare i torti subiti deve farlo in campo. Quella di Sarri è una bella squadra ma bisogna combattere questo senso di inferiorità. Il Napoli pratica un gioco monotematico e diventa efficace solo se i calciatori sono in condizione”.

4
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
SATANELLO VIOLA
Ospite
SATANELLO VIOLA

LA VERITA’ E’ CHE IL NAPOLI NON C’E’ LA FA’ PIU’……………. E’ FINITO NELLE BARBE .. PRATICAMENTE GIOCANO DA AGOSTO……. SCORSO……………RAGAZZI MA E’ PALESE CHE QUESTI SONO STANCHI……….. COMUNQUE HANNO FATTO UN GRANDE CAMPIONATO…… E BRAVO ..SARRI…………………DISPIACE E CHE LO RIVINCE LA LEI……………..I CIOE’ LA SQUADRA PIU’ PROTETTA D’ ITALIA…………………….

Gabri78
Tifoso
gabri78

Mamma mia che piangine…. a febbraio era il Napoli ad essere primo con quattro punti di vantaggio, adesso insegue a quattro punti malgrado abbia vinto lo scontro diretto. Va bene che i gobbi hanno avuto il solito arbitraggio “non ostile” contro gli Onesti, ma gli otto punti buttati nel cesso non si perdono in una partita sola, un esamino di coscienza sarebbe più utile di questo infinito pianto mediatico

Index-567
Ospite
Index-567

…….infatti è come dice Bianchi. E non solo: il tridente è andato impietosamente a infrangersi contro le difese europee perchè con due giocatori nani e un terzo quasi nano che non sono fuoriclasse come Messi non si va da nessuna parte. Buona squadra in un campionato di mediocri squadre fatte con gli scarti delle grandi in Europa. Poi Sarri è un onesto autodidatta e nulla più che ogni tanto fa anche gravissimi errori come a Firenze dove ha lasciato il centrocampo alla viola è dunque ha perso sonoramente. Squadra con carattere così è così altrimenti non si si spiega come… Leggi altro »

Conte Ugolino
Ospite
Conte Ugolino

“…perchè con due giocatori nani e un terzo quasi nano…” mi hai fatto schiantare!
Vediamo anche noi di fare tesoro di questo insegnamento e di dotarsi di almeno un attaccante grosso, un ariete…

Articolo precedenteOnofri: “Simeone grande rimpianto per i genoani”
Articolo successivoLa giornata viola: il riassunto
CONDIVIDI