Bigica: “Grande sinergia con Pioli, vogliamo far crescere dei nuovi Chiesa. Saponara e Simeone…”

1



Il tecnico della Fiorentina Primavera, Emiliano Bigica, è stato ospite questa sera del Salotto Viola, in onda su Italia 7: “Questo campionato sicuramente colmerà il gap di quando esci dalla Primavera, i giocatori saranno sicuramente più pronti. Speriamo ci siano dei nuovi Babacar, Bernardeschi e Chiesa, che poi hanno fatto le fortune della Fiorentina. Penso che ci siano annate in cui ci sono giocatori importanti, ma non è detto che dalla Primavera passino subito alla prima squadra. Possono fare anche strade diverse, pronti poi per tornare a giocare al Franchi, stadio che vuole grande carattere per giocare al suo interno. Noi stiamo lavorando per far soffrire meno ai ragazzi il salto fra i professionisti. Le squadre più forti del campionato? Sicuramente Inter, Roma ed Atalanta”.

Su Saponara: “Dai suoi problemi fisici si guarisce, a Empoli gli ho visto fare la differenza. Quando è venuto con noi in Primavera si è calato completamente nella mentalità nostra, come fanno quelli bravi. Gli faccio un grande in bocca al lupo, tornerà presto ad essere importante per la Fiorentina”.

Sul rapporto con Pioli: “C’è grande sinergia tra di noi, parliamo spesso e lui è molto attento alle nostre prestazioni ed alla crescita dei ragazzi. Sono contento, anche per me è motivo di miglioramento e aggiornamento, perché spesso vado a vedere i suoi allenamenti”.

Su Simeone: “E’ un attaccante che lavora tanto per la squadra, è sempre collegato ed attacca spesso la profondità, mettendo in apprensione gli avversari. E’ in buone mani, presto realizzerà reti importanti. Se Stefano lo schiera sempre è perché durante la settimana ha dei segnali di un certo tipo”.

Sulla crescita di Chiesa: “E’ un giocatore che ha dimostrato tanto al momento in cui ha avuto la possibilità di farlo. Potenzialmente ha grande prospettiva. Lui può giocare a destra o a sinistra, questa sua adattabilità fa le fortune degli allenatori”.

Su Zekhnini: “Ha confermato quello che pensavo di lui quando è venuto a giocare con noi. Ha corsa, dribbling e velocità, credo che in futuro potrà essere utile alla prima squadra”.

Sul campionato della prima squadra: “Credo che nella lotta per il settimo posto ci possa stare. Serve tempo e pazienza perché il gruppo è completamente nuovo, ma alla fine credo che potrà lottare per quei posti subito dietro alle prime sei”.

Sulla Fiorentina Women’s: “Sono andato a vederle nello scorso turno di Champions League, è stata una bella partita. Hanno vinto 2-1 ma meritavano di più. Anche il Fortuna era quotato come il Wolfsburg, vediamo… La società dà molta importanza a questa squadra, come è giusto che sia quando si indossa la maglia della Fiorentina”.