Biraghi di corsa nella storia. L’antidivo con Astori nel cuore

3



Idolo di tutta Italia per una notte, segna il gol che scaccia la crisi azzurra. E la dedica non può andare che al Capitano.

L’eroe più improbabile. Se vogliamo l’antidivo per eccellenza, perché Cristiano Biraghi, magari, ha più dimestichezza con la serena intimità familiare che non con la copertina di una Nazionale, anche se fa piacere. Così scrive La Nazione.

CUORE E DAVIDE. E’ spontaneo per il cursore viola/azzurro spiegare come lui sia «orgoglioso di essere italiano e di rappresentare un Paese fatto di persone che non sanno cosa vuol dire mollare – come si legge sul suo profilo Instagram –. E noi che rappresentiamo questo Paese dobbiamo avere grinta, coraggio e cuore». Cuore che non può fare a meno di battere anche per Davide Astori. Il capitano viola è più di una presenza nella vita quotidiana dei giocatori viola e anche Biraghi lo ha voluto sottolineare dedicando al difensore tragicamente scomparso la rete contro la Polonia. Biraghi, come altri suoi compagni e l’allenatore Pioli, dopo la tragedia si sono fatti tatuare le iniziali del capitano. Segno indelebile per una squadra intera.