Biraghi: “E’ sempre bello ricordare Davide. La Fiorentina? L’obiettivo è tornare in Europa”

3



Il difensore della Fiorentina e della nazionale italiana ha ricordato la sua esultanza dopo il gol vittoria alla Polonia e sul futuro della squadra viola ha sottolineato l’obiettivo da conquistare

Il gol alla Polonia e la dedica a Astori? È stato un bel momento per me e la nazionale e per Davide. È normale che alla convocazione ci creda sempre, lavoro anche per quello. Aspettiamo venerdì e vediamo. Se devo imparare a essere meno spregiudicato nella fase offensiva? Io non ho un pensiero del genere. Lavoro per migliorare tutti i giorni, è chiaro che devo migliorare la fase difensiva avendo soprattutto caratteristiche offensive“. Così il difensore della Fiorentina e dell’Italia Cristiano Biraghi ai microfoni de La Palla al Centro su Radio Rai.

Poi, sulla Fiorentina:Veniamo da alcune partite dove potevamo raccogliere di più. A Frosinone non dovremo commettere tutti quelli errori commessi per riuscire a portare a casa la vittoria. Noi vogliamo fare meglio dello scorso anno, vogliamo conquistare l’accesso alle coppe europee. Lavoriamo per questo e alla fine tireremo le somme. Sousa? Non lo conosco come persona. A Firenze ha fatto bene il primo anno poi per il resto non saprei cosa dire non conoscendolo. Pioli? E’ un allenatore che ci sta dando tanto e per una squadra giovane come la nostra è fondamentale”.

Infine, su Simeone:E’ per noi un attaccante fondamentale, gli manca solo il gol che presto tornerà. Torneremo alla vittoria? Ce lo auguriamo, noi lavoriamo per questo