Il blog di Ludwigzaller: Apuane

512



Dalle parti della Versilia ci sono delle montagne chiamate Apuane. Montagne di straordinaria bellezza la cui conformazione è più simile a quella delle Alpi che degli Appennini. Chiunque, in una giornata d’inverno limpida, si trovi a passare dalla piazza Mazzini a Viareggio sa quanto riempia il cuore osservare la sfilata innevata delle vette, che ogni versiliese sa elencare a memoria: Pania, Forato, Pania secca, Pisanino, Sagra, Tamburao. E poi lui, la montagna più bella, l’Altissimo solcato dalle tracce bianche delle cave.

Le Apuane si prestano a passeggiate facili così come ad ardue scalate. I versiliesi sono un popolo di scalatori e la Versilia era un tempo zona di reclutamento degli alpini. Sono montagne pericolose, però. L’insidia che nascondono può mettere a rischio la vita di un alpinista provetto, ma anche di chi sta percorrendo un sentiero facile durante una gita, presume troppo dalla propria agilità e non si accorge di una pietra cedevole o di scivolosi piccoli sassi.

Sicché ogni tanto le Apuane chiedono un tributo. La memoria di chi è caduto là è consegnata al ricordo collettivo, esattamente com’è accaduto per Astori. Sono morti tragiche e misteriose. Come quella che colpì due ragazzi di quindici e sedici anni che frequentavano il liceo classico di Viareggio quando lo frequentavo anch’io. Uno dei due lo ricordo bene, condividevamo la militanza politica, allora così importante. Era di animo sensibile e delicato, portava una giacca a vento azzurra e mi aveva venduto dei libri della Einaudi, di cui era agente (un classico lavoro che i ragazzi di quella generazione facevano per guadagnare qualcosa).

Si può facilmente immaginare cosa accadde in città e nella scuola. Ma i più colpiti furono i compagni di classe, una classe forte, di studenti brillanti, punto di riferimento per noi del ginnasio. Andò avanti così per parecchi giorni. Sembrava che non riuscissero più a riprendersi. Finché un giorno non cominciammo a sentire dei cori rumorosi provenienti dalla loro aula. Erano le canzoni più banalmente allegre del festival di San Remo e delle sigle tv: il segnale che si era manifestato in loro il meccanismo positivo di quella che oggi viene definita la resilienza e che erano pronti a ripartire, non annullando il ricordo dell’amico morto, ma collocandolo in una giusta prospettiva. Credo che anche i giocatori della Fiorentina, che ieri pomeriggio si sono visti in lacrime alla fine della partita, debbano fare lo stesso percorso. E che tutta la città lo debba fare.

Nel frattempo si è visto come la morte tragica di Astori abbia avuto la capacità di mettere in luce solidarietà inaspettate e di cancellare di colpo le controversie tra i tifosi, tra i tifosi e la proprietà, i fischi alla squadra, persino la rivalità con la Juventus. Un patrimonio che speriamo non vada perduto.

di Ludwigzaller

512
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Paolotto
Tifoso
Paolotto

Stavo pensando di andare a Scandicci a vedere la Primavera, ieri ‘altro, ma per l’appunto sono stato attratto, proprio in quelle ore, in una libreria di nicchia nella zona fra San Marco e Piazza Savonarola dove sapevo che sarei potuto entrare in possesso di una copia usata della prima edizione di un libro ormai pressoché introvabile, che mi trattengo dal nominare solo per non suscitare l’invidia di Ludwig (… magari ce l’ha da chissà quanto). Avrei quindi potuto trovarmi anch’io nel mezzo di quegli arrabbiati, lì sotto la collina di Scandiccialto, sulle rive della Greve. Si parla di casi isolati.… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Io non sono invidioso anzi mi fa piacere Paolotto che tu sia interessato a quel che mi interessa. Confesso di non essere fra l’altro collezionista di libri. Ne ho un certo numero questo si, un migliaio, ma senza esagerare.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Scherzavo, ovviamente, pensando alla tua passione per un certo periodo storico e per certi temi e personaggi.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

In questo caso preferisco la prosa alla poesia, Berardo. E sono per accertare le responsabilità individuali, che non si fermano a chi ha tirato il sasso. Che fosse un problema di ordine pubblico era chiaro sin da prima, altrimenti non si era scomodata la Digos. Il D.S. dello Scandicci parla di un gruppo che ha cercato lo scontro per tutto il tempo, quindi il torneo giovanile è solo un pretesto. Se non siamo capaci di affrontare il fenomeno a livello culturale, almeno garantiamo la sicurezza pubblica. Dobbiamo smetterla di pensare il calcio nella sua specificità, se butto una bomba carta… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Esatto.E se a tutti quelli presenti sugli spalti ed identificabili tramite filmati inequivocabili,lanciatori di bottigliette e contorno di sostenitori in toto,contestassero in via penale il tentato omicidio in concorso,che in tribunale non reggerebbe ma porterebbe immediatamente a lor signori la necessità di ricorrere ad avvocati,ed i penalisti li paghi in anticipo ed in contanti altrimenti neanche ti ricevono a studio,la situazione dal loro angolo di visuale diventerebbe immediatamente molto ma molto meno goliardica o divertente.Nel mentre che educhiamo il loro senso civico naturalmente…

Ludwig
Tifoso
ludwig

Io non ho il polso del tifo ultras, la Fiorentina in passato ha avuto ultras agguerriti, che combattevano apertamente con gli ultras delle altre squadre. Siamo poi stati vittime a nostra volta del comportamento assurdo degli ultras, come quando, nel 1998, una bomba esplose a Salerno durante la partita con il Grasshopper, che Cecchi Gori aveva voluto generosamente far giocare là, visto che il Franchi era squalificato, e mai generosità fu peggio ripagata. Le cose mi sembrano cambiate, però, l’episodio del torneo di Viareggio sembra isolato, le contestazioni alla proprietà, giuste o ingiuste che le si giudichi, sono sempre state… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Jordan “11 ore fa”Jane Goodall ha dedicato tutta la vita a studiare i gorilla.Ora ti ho reso più chiaramente il mio pensiero in merito agli ultras?

Carlo
Tifoso
carlo

Vorrei spezzare un bachetto a favore degli ultras che vivono bene fanno viaggi per amore della compagnia, per compagnia della gang e per nostalgia del gruppo gang a cui sono affezionati, per le cime degli alberi e poi per poche altre cose animali. Sono invidioso dell’ultras che ha quel gusto cafone che non sopporta fb perché quel personaggio lo prenderebbe in giro e poi perché al mare non ci va ma ci va da solo e colui che è violento è colui che non sa cosa deve fare nella vita coi pantaloni già li applaudimmo che erano rotti che Jagger… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Io sono costretto a estrapolare Carlo e in questo caso isolo la frase “la femmina oggi dice: adoro viaggiare”. Non è molto femminista però.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Ogni intervento di Carlo è come un quadro a soggetto astratto, non figurativo: ci puoi leggere ciò che ti pare.
Per come la vedo io egli intende evidenziare in forma colorita,le differenze tra stili di vita che potremmo definire artificiali più che superficiali, magari anche permeati di ipocrisia, rispetto ad altri più veraci.
Le vongole non c’entrano nulla

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Se tu fossi vissuto negli anni settanta, caro Carlo – e magari ci sei vissuto, ma eri un bambino – saresti diventato un’icona, un guru acclamato per l’audacia pervasiva delle immagini che avrebbero suscitato le tue parole. La tua forza poetica avrebbe scandalizzato i borghesi benpensanti per il suo apparente – solo apparente – non senso. Le nuove generazioni – di allora – avrebbero stampato il tuo volto sulle t-shirt ed affisso i tuoi poster nelle camerette. Seriosi intellettuali anziani, nel loro grigio abbigliamento borghese demodé e a crescenza – e anche, per dovuta trasgressività, un po’ sgualcito – con… Leggi altro »

David Hume
Ospite
David Hume

Grazie a Dio si è superato quel periodo, quando la gente si parlava addosso. Per la destrutturazione del linguaggio, o si è dei fuoriclasse come Carmelo Bene o si annoia. La decadenza dei tempi non c’entra nulla con la chiarezza della comunicazione.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Non capisco ma mi adeguo diceva un comico per far ridere, io no, non capisco proprio.
Nel settanta mi facevo un mazzo così anche per mantenere lo “status” a qualche campione di umanità che descrivi sopra. Ma tu mandi messaggi sopraffini, facili da decriptare, altri filosofeggiano o sfoggiano cultura, che dallo sforzo mentale per capirla, per ripigliarmi mi devo fare quattro Vov e sedici aperol sprizt con salatini. Ma la colpa è mia e perciò vivo felice lo stesso.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Si avvicina il momento di mettere a dimora le coltivazioni dell’orto, Pizzulaficu. Peccato per questo gran freddo tardivo, che mi ha fatto perdere la luna giusta per le prime semine.
Ora sono alle prese col taglio dei tronchi. La mia vecchia motosega si inceppa e non riparte. Dovrò comprarne una nuova, ma bisogna stare attenti alle fregature: quelle che costano poco valgono ancora di meno. Quasi tutte le marche hanno un prodotto civetta, che non è neppure loro tranne il colore esterno e il logo.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

La motosega non è il mio campo ma su di qua anche le migliori hanno dei buoni prezzi, e chi mi rifornisce è estremamente preparato ed onesto. Per l’orto, solo ieri ho disseminato e lavorato con la motozappa letame e terra, se farà due giorni di sole proverò a posare nel solco qualche pisello e qualche fava. Ma il morale da al brutto come il tempo, la situazione politica mi rende complicato qualsiasi programma, perfino le normative sulle manifestazioni temporanee, attuate dopo il pasticcio di Torino, sono diventate impossibili e non si capisce come possano essere accaduti i fatti di… Leggi altro »

Coccy1961
Tifoso
Marco Manuelli

La resilienza è un aggettivo di natura politica di un certo tipo è una parola stupida… non mi piace… cosa vuol dire tutto e nulla… preferisco una parola banale e non radical chic come questa… io direi il ritorno alla normalità senza dimenticare quello che è successo!!

Ludwig
Tifoso
ludwig

Salve Coccy: non è una parola politica, non è stupida, viene dalla psicologia. E definisce la reazione che le persone hanno dopo un incidente o un lutto. Se avrai notato, in molti casi si riparte carichi di energie.

Stupidoèquellochehaiscritto
Ospite
Stupidoèquellochehaiscritto

Quale normalità di prima? I tifosi che insultano i DV? I DV che riducono la Fiorentina?

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Permanente che solca impavida i refoli di vento, tailleur degno dei tempi di Bernabei, i vezzi che calano dalle parole per attorcigliarsi sul collo elegante, la Leosini tratta il disgraziato che ammazza squarta strozza il parente di turno con la compassata umanità che si nutre verso il caro inferiore. Solo un sussulto della chioma, ogni tanto, quando il racconto rivela i suoi lati più morbosi.,

Ludwig
Tifoso
ludwig

Leosini umana e cinica insieme, non è facile distinguere questi due aspetti.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Ma quale umana,guadagna riportando alle cronache topi di fogna che molto tempo prima avrebbero dovuto lasciare questo mondo,Izzo docet.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

La signora Pelosini lo cerca anche nell’uovo, fa spettacolo, come tutte del resto, usa la parte del corpo con cui gli riesce meglio farlo ed ha un buon i sistema per catturare l’interesse di chi la segue.
Esteticamente la metterei a poppa a mo’ di gomena di una trireme greca.
Sono sempre stato contrario a ficcare il naso nei sCazzi degli altri.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

L’ amico di Lud, al netto dei soliti indios sdozzi, nella sostanza ha ragione: è un problema di ordine pubblico, trattiamolo come tale. E dalle autorità preposte, prima che dal pensionato presente sugli spalti. Se la rivalità con gli empolesi aveva giustificato addirittura un pedinamento preventivo della Digos, mi domando come fosse stato organizzato il servizio d’ ordine per una gara ad eliminazione, giocata nella periferia fiorentina. Non in modo ideale direi, se è vero che i lanci degli oggetti si sono prolungati indisturbati nel corso della partita senza colpo ferire, se non all’ ultimo. E mi domando anche come… Leggi altro »

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Oltre ai mentecatti c’è il problema del branco di cui fanno parte. Che non è solo composto dall’inerme pensionato. C’è anche il palestrato che d’estate mostra orgogliosamente i suoi tatuaggi sulle spiagge VIP della Versilia e altri tipi interessanti.
Pensavo che i tempi romantici del calcio controllato dalla Digos fossero finiti ma mi illudevo.
Senz’altro siamo lontani anche da quel sentire che si vive col rugby e col terzo tempo che ci descrive spesso Potini.
Altro che progetto stadio e cittadella. C’è invece bisogno di ordine pubblico e più prigioni!
Per una partita di calcio giovanile.
Mah, sarà.

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Ludwig, mi dispiace insistere ma sono abbastanza convinto che tu sia in errore. Muriel e Kalinic sarebbero dei falsi 9? O Rossi? Non ci siamo. Hanno caratteristiche diverse, ma sono attaccanti. Puri, veri, che spostati 15 mt indietro iniziano a dare i numeri al lotto. Disquisire sulla nascita del ruolo è arduo: per me il primo esempio che ricordo (ma sono ben accette aggiunte di memoria storica) è il Totti del primo Spalletti a Roma, dieci anni fa. Quello è un falso 9: un rifinitore più o meno tradizionale, non una punta vera, messo alla regia avanzata con compiti di… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Molto tempo prima di Totti io ricordo Alberto Bigon che per un po’ nel Milan giocò da “centravanti di manovra”. All’epoca li chiamavano così

Ludwig
Tifoso
ludwig

Probabilmente la definizione di falso nove inganna. Preferisco parlare di giocatori che grazie a doti tecniche e qualità riescono a svolgere un gioco di attacco complesso, che sta a metà tra la punta e il rifinitore, concretando in una sola figura queste due funzioni. Sono chiamati anche a segnare dei goal e naturalmente più ne segnano meglio ma la loro presenza si avverte in tutta l’ampia zona in cui si sviluppano gli attacchi, dalla metà del campo in poi. Kalinic, Rossi, Muriel e Jovetic giocano appunto così. Il migliore di questi quattro era sicuramente Rossi, per la quantità di goal… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Tralasciando alcuni grandi nomi del passato, anche remoto, e facendo le debite proporzioni, quello che oggi viene chiamato falso nueve un tempo si chiamava centravanti arretrato o centravanti di manovra. Anche allora questa figura si contrapponeva al centravanti “di sfondamento”. Si è giocato in tanti modi negli ultimi decenni, ma questa contrapposizione, cambiando quel che di volta in volta c’è stato da cambiare, ha sempre fatto accapigliare gli intenditori di calcio. Anche la Fiorentina ha vissuto questo contrasto al suo interno. Nel 1965-1966 Chiappella partì col giovane Paolone Nuti da Castelfranco di Sotto, centravantone ventiduenne tutto d’un pezzo. Ne fece… Leggi altro »

Jordan
Ospite
Jordan

Paolone Nuti giocava con me negli allievi e negli juniores, lo conoscevo bene.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Un testimone diretto!
Come la prese quando Brugnera gli passò avanti? Io ero un ragazzino, e mi dispiacque. Vincemmo a Cagliari con un gol suo, all’inizio di quel campionato.
Ci eravamo ringiovaniti, l’anno precedente col 9 avevamo Alberto Orlando che veniva dalla Roma. Vinse la classifica dei cannonieri e Baglini lo vendette subito al Torino per cento milioni. Ci dettero anche Buzzacchera, che passammo al Padova per prendere Bernardo Rogora.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Certo Paolotto, i nomi che fai sono azzeccati. Va anche aggiunto che questi giocatori si muovevano in un calcio diverso, e in un diverso contesto tattico. Nel calcio attuale Claudio Sala e Causio giocherebbero assieme in nazionale, mentre sarebbe forse sacrificata una punta tra Bettega e Graziani (o Rossi). A quel tempo per quanto fosse paradossale dei due più forti, Causio e Claudio Sala, più tardi Bruno Conti, uno solo poteva giocare. A questa regola Bearzot non derogò mai nella sua carriera benchè fosse consapevole del valore assoluto delle sue ali.

Jordan
Ospite
Jordan

Muriel mi sembra tutto fuori che un centravanti di manovra. E’ un contropiedista nato, veloce e potente quando non è soprapeso. Kalinic è uno che sa muoversi, che sa giocare per gli altri ma anche lui è prevalentemente un attaccante, come lo è Pepito. Certo, per il fisico che ha non può fare il centravanti boa, che fa a sportellate con lo stopper, ma è uno che vede(va) il goal soprattutto. Jovetic è quello che più si avvicina alla figura del falso nueve,

Ludwig
Tifoso
ludwig

A me pare che la partecipazione al gioco di attacco di Kalinic fosse ben più rilevante di quella di Simeone, Jordan. Kalinic poteva andare a concludere direttamente, ma anche fare assist e lanci lunghi, talvolta si decentrava all’ala, sempre comunque era una presenza importante in quel gioco fatto di passaggi fitti della Fiorentina di Sousa. Rossi almeno nella interpretazione di Montella, giocava prevalentemente al limite dell’area, o ci entrava per dialogare con i compagni come Borja. Muriel è a sua volta un giocatore di grande movimento, adatto al contropiede è vero, ma anche Rossi lo era.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Con la memoria risalgo a Bigon come Belva. Con i ricordi degli altri, Hidegkuti è troppo facile, Di Stefano era troppo tutto e allora dico Pedernera per ingraziarmi Deyna.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Possiamo aggiungere alla lista Sergio Clerici o mi sbaglio?

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

No.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Infortunato in agosto, con Pioli gioca 71′ contro la Sampdoria Primavera in settembre. Poi 34′ minuti contro il Chievo in ottobre e infine 34’ contro la Spal in novembre. All’indomani di quella partita, nella stessa intervista in cui fa accenno a alcune parole a fine stagione di Sousa su di lui, “Ha un infortunio cronico che abbiamo affrontato con sensibilità, per permettergli di poter scendere in campo con regolarità”, il miglior trequartista italiano dichiarò anche: “La mia voglia di giocare è indescrivibile, sono finalmente pronto. Essere stato pagato 9 milioni? Non ci penso. Comunque credo che la Fiorentina mi abbia… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Spendo due parole su un fatto concreto,il ferimento al volto di un ragazzo poco meno che diciottenne con lancio di una bottiglia nelle pieghe,udite udite,di un torneo giovanile da parte dei nostri tifosi,evidentemente molto tifosi se vanno a vedere una partita del Viareggio.Secondo voi questa emerita tdc era tra quelli che piangevano per la morte di Astori?Credo proprio di si,ed è importante sottolineare gli aspetti grotteschi derivanti dal mettere assieme le due cose ,però a me preme evidenziare un altro aspetto,che imbecilli e delinquenti esistano si sa da sempre,che spesso le due cose coincidano anche,e che ci siano anche a… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Va identificato e dovrà subire le conseguenze. Che possa essere uno di quelli che aveva festeggiato Astori è possibile e non mi meraviglierebbe.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

In giro per il sito leggo che un po’ il ragazzo se l’è cercata.e che queste cose succedono solo al Sud.Sono umbro,non parlo pro domo mea,ma sarei curioso di leggere il certificato di nascita dei membri del gruppetto di supertifosi che Berardo cita..E poi sottoporli a dei test specifici,quelli che faceva Jane Goodall ai suoi assistiti.

Jordan
Ospite
Jordan

Se sono test di calci in …. approvo

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

“L’unica cosa da fare è assicurare alla giustizia il mentecatto che ha lanciato la bottiglietta. Tutto il resto è contorno.” Uno con cui di solito fai polemica, Lud, sembra questa volta avere la tua stessa opinione. Sfortunatamente, i lanci di bottiglie sono stati più di uno e durante tutta la gara. Non credo che fosse un solo mentecatto a bere la birra. Sicuramente però lo hanno fatto perché erano insieme a tanti che la pensava come loro. Tutti poi si sono ben guardati dal fermarli e chi lo faceva era proprio perché sapeva che avrebbero apprezzato quei bei gesti. Poi… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Non faccio mai polemiche con Uno.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Credo che Berardo si riferisse ad un esperto di capponi.

Gigi
Ospite
Gigi

Festeggiato ??????

Ludwig
Tifoso
ludwig

Si le facciamo una bella festa di compleanno, non se l’aspettava vero?

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Un monsignore non ci pensa due volte a censurare una frase di una lettera di un papa a danno di un altro. Uno degli uomini più potenti della Terra non ci pensa due volte a divulgare informazioni private su milioni di ignari utenti ai suoi clienti migliori. Se ne pentono solo quando scoperti. Assistere ad un funerale sul sagrato di Santa Croce non equivale a una conversione. Il fulmine colpì Paolo sulla via di Damasco, non certo gli ultrà, ancora sotto rigoroso silenzio stampa. Riporto solo, sul perché di tante cose, un articolo dal Corriere Fiorentino, di non molto tempo… Leggi altro »

Carlo
Tifoso
carlo

Feci delle scommesse e persi dei soldi. Ero così lucido che telefonai in diretta a Mastrotta, ma mi passarono Caressa. Gli chiesi quanti fagioli vedeva nel cassone. E mi diceva che dovevo indovinare. Chiesi a Bergomi che si atteneva a quella cosa che aveva saputo quella volta sul presidente dell’Inter. Poi richiusi il telefono. E ci andai a fare le scommesse. Presi i soldi, dodici e li annodai al fazzoletto per poi partire di nuovo per la rotta verso il Pacifico. Mi ricordai del Benevento e lo avevo lasciato per ultimo che gli somigliava come una casa cantoniera. E poi… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Credo sia stato un sogno anzi un incubo se sognassi insieme nello stesso sogno Caressa, Bergomi ed Elvis Presley non avrei più il coraggio di andare a dormire.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Quello che Carlo dice di Ambrosini non è un sogno e neppure – come potrebbe sembrare – un incubo: l’ha detto davvero, l’ho sentito anch’io ed ero sveglio.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Mi permetto di fare un riferimento noir al sogno del fioraio di Avetrana prova decisiva nel processo per la morte di Sarah Scazzi. Bravissima la Leosini, omertosi quanto mai il testimone ed il paese.

gianni usa
Ospite
gianni usa

Paolotto, in Europa ci porta Astori,perche’ con la sua morte i nostri giocatori hanno trovato degli stimoli a loro sconosciuti. Hanno perso il loro capitano e il loro amico,e ti garantisco che quando entrano in campo giocano per lui,trovando forze nascoste. La loro tecnica non e’ cambiata in meglio, e’ la stessa di prima ,e non sono diventati tutti campioni,,quello che e’ cambiato e’ lo spirito e la voglia di far bene per il loro compagno dando e sudando tutto quello che e’ nelle loro possibilita’,e questo volere e’ aumentato in tutti il 100%. Se si va in Europa non… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Penso che tu abbia ragione Gianni e non a caso tu sei un uomo di campo che allena per davvero.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Mi sembra una parabola di rendimento opposta a quella della Fiorentina di Sousa. Quando il portoghese iniziò la sua avventura diede carica al gruppo che si espresse al massimo per lui.
Una volta ammosciatosi, la voglia dei calcianti a poco a poco si perse per strada. Sembra incredibile per dei professionisti strapagati: o, forse, il problema è proprio quello

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

TI RICORDO CHE CALAMMO, CON SOUSA, QUANDO SI INFORTUNO’ BLASCYKOSKY,o come cavolo si chiamava, ero quello che ci dava equilibrio,
perchè sapeva difendere ed attaccare; lo sostituì berna ma non sapeva difendere.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

È una chiave di lettura rispettabile. L’infortunio di Kuba risale a metà novembre: seguirono due pareggi, con Empoli e Sassuolo.
Secondo me la resa psicologica della squadra, coincise con la partita in casa col Napoli che non vincemmo pur avendo dato tutto. Io credo che, allora, si resero conto dei propri limiti

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Considerazioni fondate, Gianni. Dopo il grande impegno per restare a galla si cominciava ad avvertire qualche inevitabile scricchiolio. Quello che purtroppo è successo ha prodotto una reazione fortificante. Resto dell’idea che, con la rosa che aveva a disposizione, Pioli abbia fatto un lavoro apprezzabile. Per l’Europa conta anche la flessione di alcune squadre che fino a poco fa ci precedevano, tipo il Torino, o che ci sono ancora avanti, ma sono alla portata, tipo Sampdoria. Un merito sarà anche quello di mantenere fino in fondo una buona condizione fisica, se i concorrenti avvertono invece delle flessioni. La qualità è quella… Leggi altro »

Pedro48
Tifoso
Patrizio Petruccioli

forse è proprio la prova che la rosa non è composta da mentecatti ma di uomini che non avevano stimoli , anche perché nessuno gliene aveva dati …. e questa è la colpa principale dello staff ….. cosa che alla juve non accade … noi tifosi dovremmo prendere esempio dagli odiati nemici e migliorarci….

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

D’accordo ma è difficile “migliorare” come tifosi se c’è sempre qualcuno in società che butta acqua sul fuoco in nome dei conti in ordine

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Sembra che gli amici di Paolotto siano già tornati.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Non sono amici miei.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Come sarebbe bello capire!

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Berardo è ermetico, ma io ormai lo conosco.
Non voglio sottrargli l’onore di spiegare.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Ho tempo.Oddio,spero……!

Pizzulaficu
Tifoso
Member
Pietro Pallo

No country for old men

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Hai ragione.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Inutile girarci intorno: il ruolo del centravanti è cambiato, così come in passato sono cambiati nel calcio altri ruoli, e penso al fluidificante che fu una grande novità quando Facchetti si impose in quel ruolo, che è stato poi dei Rocca e dei Cabrini. Il cambiamento di ruolo è una rivoluzione che taglia fuori certi giocatori e ne valorizza altri. Da quando Facchetti inventa con Herrera il terzino che attacca, il terzino alla Burnich diventa meno decisivo, prezioso e si cercano invece difensori duttili che sappiano attaccare e crossare.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Gennaio 29 2017, Sousa su Saponara: “Si deve inserire, non si allena da dieci giorni. L’anno scorso avevamo parlato di Saponara con Pradè ma solo ieri sono stato informato dal direttore del possibile accordo con l’Empoli”. Tipico metodo Corvino, direi. Ancora Sousa su Saponara. Maggio 19 2017: “Ha un infortunio cronico che abbiamo affrontato con sensibilità, per permettergli di poter scendere in campo con regolarità”. Saponara su Sousa, Novembre 12, 2017: “Quando ha detto che il mio problema era cronico ci rimasi male. Non fu corretto, anche perché disse una falsità: non ho un problema cronico, visto che è stato… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Sousa va preso con le molle, individuo spesso polemico e direi cinico con i giocatori (vedi il trattamento di Giuseppe Rossi).

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Più che cinismo lo chiamerei realismo. Per Rossi al Genoa parliamo di 45 minuti in campo tra Campionato e Coppa, per Saponara con Pioli, meno di 500 minuti, anche contando Coppa e Primavera.
I tifosi possono avere le lacrime agli occhi e tifare per i loro beniamini, DS e allenatore devono guardare in faccia la realtà, anche se dura e triste.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Sousa non mi è parso rispettoso con Rossi, che aveva una storia importante, invece a Sousa sembrava uno qualsiasi. Diverso il discorso di Saponara, che con Pioli quando stava bene ha sempre giocato.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Ludwig,per praticare uno sport bisogna essere sani,non è una cosa che serve,però se ne può anche fare a meno…

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Sono pienamente d’accordo con Deyna, e credo che con 15 milioni, in un mercato dove un Falcinelli in esubero ne costa 8 di eventuale riscatto, Simeone sia stato un affare non da poco. Il gioco moderno, comunque, la punta la prevede eccome; Villa, Suarez, Aguero e chi per loro non sono falsi 9: sono attaccanti veri. Montella giocò con Jovetic punta perché Berbatov fece quello che fece, ma già a Catania utilizzava Bergessio che quanto a garra e movimenti in campo ricorda un po’ il nostrano Cholito. Sono falsi storici i tuoi Ludwig, il bel gioco non è ascrivibile alla… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

La carriera tutta di Montella dimostra tutto il contrario, Fabrizio. Come vedi oggi al Siviglia il titolare è Muriel. E al Milan voleva Kalinic. Nessun falso storico quindi. Poco fondato è sostenere invece che facesse giocare Jovetic per necessità. Attenzione però: nella rosa ideale di Montella è previsto anche un centravanti più tradizionale da alternare al falso nove, di solito il falso nove è il titolare, il centravanti tradizionale è quello che subentra.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

,Ludwig,tu sei ancora dell’idea che a noi possano essere utili Jovetic e Ljaljc,uomini che dovunque sono andati sono,in tempi più o meno lunghi,finiti esclusi per la loro estrema,stupefacente direi , insipienza umana,non la vedo come te,decidessi io li eviterei con la massima cura..Inzaghi,alla fine della fiera,600 partite e poco meno di 300 gol, davvero andiamo a prendere lui come termine di confronto col nostro ragazzo?Tifo Fiorentina e spero che segni 500 gol,magari tutti in viola,però fino ad ora quello che il ragazzo ha fatto vedere è molto ma molto poco.Sbaglierò io,ma certi paragoni,come anche quello col primo Batistuta,mi sembrano una… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Io parlerei più che altro di una tipologia di giocatore. Se non sbaglio Deyna ha descritto, descrivendo Simeone, un Alberto Gilardino: giocatore che sta in area e va servito con cross. Oggi un Gilardino non sarebbe più un centravanti ideale come lo era invece anni fa. Per quanto riguarda Jovetic e Ljajic io non ne parlerei se proprio la loro carriera non eccelsa non li avesse resi convenienti sul piano economico. Si sa che Corvino cerca Jovetic da anni, Ljajic si è offerto ma non lo hanno preso in considerazione.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Balotelli va in Francia e ritorna un fenomeno, Jovetic idem, sarà mica che in quel paese ci sia un po’ di scarsume ? Questa ipotesi l’avevo prospettata invano, e forse avevate ragione, quando arrivarono un mucchio di figliocci del re del pollaio.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Sono due grandi giocatori Pizzu, se mai stupisce che abbiano fatto male in altre esperienze straniere, in Italia spopolavano in anni in cui il campionato era anche più difficile di adesso.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Neymar, dopo pochi mesi vuol già andar via dal PSG, additando lo scarso livello della Ligue 1. Solo qualche campione e tanti comprimari, nelle squadre di seconda fascia, cioè quasi tutte.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Sta di fatto che Jovetic, Ljajic e Balotelli erano tra i migliori nel campionato italiano Berardo non un secolo fa.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Pioli genocida dei talenti, o – che dir si voglia – “genio-cida”, uccisore di chi abbia per sua natura genio calcistico? Personalmente non sono così severo come Deyna col nostro allenatore, che rischia di portarci in Europa League dopo che la società ha rimesso a posto i conti intascando uno sbilancio di mercato di quaranta milioni e dopo che il DS si è pubblicamente scusato, ad inizio febbraio, di non aver potuto fare di meglio con quel che passava il convento. Evidentemente neppure a lui è sembrato di aver fatto un granché coi volenterosi giocatori nuovi che ha messo a… Leggi altro »

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Deyna è un po’ così, l’ amor patrio lo acceca. Così gli capita di fare confronti tra Simeone e Inzaghi, nell’ unica annata in cui l’ italiano segnò poco. Peccato che si ruppe anche un piede.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Ad ogni modo anche dalla descrizione fatta da Deyna si capiscono i limiti di Simeone, uno che gioca così ha difficoltà ad inserirsi in un gioco moderno dove l’unica punta centrale dovrebbe fare il lavoro che facevano Kalinic o Jovetic o addirittura cantare e portare la croce come il mitico Giuseppe Rossi.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Mesi prima che arrivasse a Firenze, per il gioco di Pioli, Corvino avrebbe comprato Saponara.
Un auto usata, con problemi al motore e soprattutto una batteria scarica, forse non più utilizzabile. Dopo più di un anno, motore ancora non al massimo, batteria temporaneamente rimessa in funzione grazie ad un avviatore di emergenza e che non si sa quanto a lungo possa durare in quelle condizioni.
Peccato, nuova sembrava essere una buona macchina, ma a tutte le revisioni aveva sempre un problema o due e chi voleva una macchina solida su cui contare per il proprio lavoro comprava altro.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Non poteva che puntare sull’auto usata di qualità in questo non me la sento di dare addosso al Corvo, ha tentato, ora almeno Saponara qualcosa in campo fa vedere di buono.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Lud, dire Pioli ha una squadra adatta al suo gioco vuol dire non conoscere il suo gioco, che pure era tra i più codificabili. Il modulo tradizionale di Pioli era il 4-2-3-1: è bastato l’ acquisto di Benassi per non raccapezzarsi più. Pioli privilegia quelle che gli amici di Ultimouomo chiamano le catene esterne: non ha un esterno di qualità. Adora la punta che porta ossessivamente il primo pressing: è stato preso Simeone, che si adatta a quel lavoro, non esattamente compatibile alla sue caratteristiche. Che sono più o meno quelle che dice Deyna, salvo tacere per amor di patria… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

A me non pare una rosa così lontana dal modo di giocare di Pioli la nostra. E’ una rosa con qualità scarsa questo si. Ecco perchè sponsorizzo i cicisbei e li sponsorizzo anche perchè a questo punto sono un affare sul piano economico, sette milioni costa Jovetic, cinque dovrebbe costare Ljajic. I due lasciarono Firenze per complessivi 35-40 milioni di euro. Ma si vede già che sia Jovetic che Balotelli stanno di nuovo crescendo di valore.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Ho quasi l’ impressione che consideri la rosa adatta a Pioli in quanto scarsa di qualità.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Oggi si parla molto di distinzione tra basic e premium Uno. Il contratto base ti dà l’essenziale, ma per avere certe cose, di fatto necessarie, devi passare a premium. Ebbene quest’anno la Fiorentina era basic, senza optional, sia per quanto riguarda la rosa che l’allenatore. E’ chiaro che anche Pioli vorrebbe avere Messi, però per il suo profilo anche una squadra basic può andare bene, perchè è uno che sa adattarsi. Allenatori amanti di un gioco sontuoso non possono invece fare a meno della qualità.

Deyna
Tifoso
Deyna

Vi ricordo che Inzaghi, giocatore per certi versi [solo alcuni] paragonabile a Simeone, alla sua età in serie A segnava…3 gol, col Parma. Simeone non è un nueve che si inventa i gol dal nulla, non lo sarà mai, ma uno che va servito sul filo del fuorigioco, con traversoni rapidi a cercare il suo stacco di testa o il tocco in anticipo sul difensore. Il gioco involuto e senza fantasia né schemi offensivi di Pioli lo penalizza molto, anche perché lo fa spompare con rientri, pressing e chilometraggio da mediano, claro che poi è meno lucido davanti alla porta.… Leggi altro »

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Quindi cederesti il Cholito, visto che il genocida e la maggior parte sono destinati a rimanere.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Non cederei il Cholito, Uno, se posso rispondere in attesa che risponda Deyna, però cercherei di arricchire il reparto di attacco con giocatori più tecnici come Jovetic o Kalinic, per intenderci (non parlo necessariamente di questi due, ma della tipologia).

Ludwig
Tifoso
ludwig

Concordo con te nello scarso amore per Pioli, Deyna. Ora i risultati arrivano con una certa regolarità e mi fa piacere, però non mi riesco ad entusiasmarmi per Pioli ed anzi temo fortemente che l’interpretazione dell’allenatore saggio ed equilibrato si affermi, l’allenatore deve essere folle, non scherziamo.

Ludwig
Tifoso
ludwig

La notizia del giorno riguarda il Milan ed il fallimento ufficializzato della società cinese che l’aveva comprato, o aveva fatto finta di comprarlo.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Chissà perché quando leggo che Corvino è in giro per il mondo “in cerca di talenti” un brivido di freddo mi percorre la schiena.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Avrai una indole naturalmente diffidente.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Copriti bene, misurati la febbre e ficcati a letto.
Se non ti passa cambia letture, troppe fake news causano strani malesseri.
Tra qualche giorno invece io sarò tra le colline di Marruchetti e Cinigiano e vi farò un mazzo ……di asparagi selvatici così……

Ludwig
Tifoso
ludwig

Se davvero il Torino è in crisi cercherei di portare a Firenze Ljajc e Baselli. Mi piacerebbe molto anche Jovetic, che sarà venduto a prezzo di saldo: certo non sarebbe una buona notizia per Saponara. Ljajic e Jovetic costano ormai dieci milioni in due. E credo che Jovetic abbia capito che deve cercare una squadra in cui lo fanno giocare titolare. Non so la valutazione di Baselli, ma nell’insieme questi tre giocatori apporterebbero alla Fiorentina quel quid di classe e tecnica che al momento ci manca.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Ottime considerazioni, anche un paio soltanto ci farebbero comodo, ma sarebbero compatibili con le strategia di Pioli ? I problemi non ci sarebbero solo per Sapo, credo dormirebbero sonni poco tranquilli anche altri.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Ci manca un esterno da affiancare a Chiesa, a centrocampo abbiamo bisogno di un giocatore di classe, Jovetic per me resta un campione, però i suoi numeri nel campionato francese incominciano ad essere troppo buoni per una operazione low-cost.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Dipendesse da te, metteresti su una scuderia di cavalli di ritorno.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Ripropongo un tema secondo me interessante, chiamando in causa anche Carlo. Cairo aveva costruito una buona squadra, con giocatori di qualità come Baselli o Ljajic. Ha messo poi questa squadra nelle mani di allenatori che invece prediligono un altro gioco ed un altro tipo di giocatore. Non a caso per Sinisa Baselli era troppo fragile, e Ljajic addirittura con Mazzarri sta fuori. Siamo di fronte ad un caso limite di incomunicabilità tra allenatore e ds. Credo abbia giocato anche lo strano atteggiamento di Sinisa che in fondo al cuore spera di diventare il Guardiola che non sarà mai.

Carlo
Tifoso
carlo

La contestazione a Cairo. Per poter assistere alla contestazione del tifo del Toro di oggi, attualissima per tempo reale (di domenica scorsa), per verificarla occorre: prendere il terzo audio della partita, quello senza telecronista e con gli effetti sonori ampliati, poi approcciarli con volume alto, prima scendere sotto nelle scale a far silenzio a tutti suonando il campanello e poi, scuramente e con i mutandoni invernali mettersi le cuffie del sky night dreams e poi ascoltare piano, anzi forte, alzando il volume al massimo, e poi ancora ripiegarsi per sentire meglio: e sentirai i coretti. Esistono veramente. Sono onde tutte… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Era evidentissima anche guardando la partita in tv, Carlo, la contestazione a Cairo. A confronto quella fiorentina di cui Andrea Della Valle era la vittima non era niente.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Credo che Carlo descriva meravigliosamente bene quella che viene definita pomposamente contestazione da i media, un qualcosa di immerso nel sottovuoto spinto. A Turin a suma tuti bugianen, e teniamo le chiappe ben incollate in curva maratona. Dai Lud che lo sai meglio di me.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Io non ero in curva Pizzu, e non ho il polso, ma credo che Andrea Della Valle, se avesse visto quella contestazione, non sarebbe tornato allo stadio come minimo per cinquant’anni.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Su, Ludwig, non respingiamoli ora che i proprietari si sono riavvicinati, o meglio: ora che i tifosi si sono generosamente riavvicinati a loro, e loro hanno detto di aver avvertito la rinnovata vicinanza. Non pensano più di vendere. Mettiamo una pietra sul passato e vediamo quello che dicono, e soprattutto quello che fanno. In fondo è questione di poco. Come si è detto più volte, il tempo è galantuomo: fra cinque mesi e qualche giorno conosceremo la Fiorentina 2018-2019. Dicevo ieri che non mi aspetto scelte di prima fascia. Vorrei una Fiorentina da quarto-quinto posto. Vorrei che si prendessero giocatori… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Non ho mai incitato alla contestazione Paolotto, ho solo detto che a Torino la si è notata, domenica.

Ludwig
Tifoso
ludwig

C’è da ammettere che non è facile giudicare l’operato di un ds che punta sui giovani o su giocatori che sono scommesse. In questo senso Corvino viene talora condannato in modo affrettato. Saponara e Benassi ad esempio hanno faticato non poco per giustificare il loro acquisto, ora incominciamo ad esserci e pur con qualche limite giocano entrambi novanta minuti e danno un apporto non indifferente. Lo stesso si può dire di alcuni giovani.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Anche il DS più scafato del mondo e dal budget illimitato, se non si mette al servizio del suo allenatore, sarà un cattivo DS perché non riuscirà mai, senza quella collaborazione, a costruire una squadra affiatata, checché ne pensi Valcareggi.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Credo che la squadra si addica al gioco di Pioli, Berardo.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Non è stata fatta una squadra per Pioli, Ludwig.
A mio avviso, semplicemente sono stati comprati dei giocatori ed è stato assunto un allenatore, senza che né la prima cosa di per sé, né le due cose tra di loro, abbiano avuto un nesso logico legato al calcio da giocare sul campo.
Una logica di fondo vi è stata, ed era la stessa (basso profilo), ma non vi è stato nessun legame tra le singole scelte.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Io continuo a pensare che Pioli avesse una rosa adatta sul gioco. Se mai forse Pioli sperava che Benassi e Saponara fossero utilizzabili da prima, invece tra una cosa e l’altra si è dovuto aspettare metà marzo per vederli giocare insieme decentemente.

Gigi
Ospite
Gigi

È nato prima l’uovo o la gallina ?

Attendo da voi 380 dissertazioni su questo fondamentale argomento

Ludwig
Tifoso
ludwig

Facciamo 3,8 e ci sto.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Sconcerti: con cinque validi innesti la Fiorentina può diventare una buona squadra. Già ma questo si può dire anche del Crotone.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Oddio,Ludwig,a Crotone ne servono 11 di innesti validi.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Si Gatto però rendiamoci conto che con cinque innesti Pontello costruì la Fiorentina che andò a vincere lo scudetto.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Mi stai confondendo,Ludwig.Pontello che Scudetto andò a vincere?!!Con calma.Il Crotone non è la Fiorentina,nemmeno quella odierna,non so cosa serva loro anzi lo so benissimo ma non mi interessa parlarne,guardiamo nel nostro orto o,al massimo,in quelli di Paolotto e Pizzu.Sto con te,con 5 giocatori diventeremmo una buona squadra,e personalmente io sto parlando di 3 centrocampisti,un TERZINO,figura mitologica ormai,ed un CENTRAVANTI,quelli che fanno i gol,cioè la cosa che a calcio fa vincere.Il punto cruciale è che suddetti innesti dovrebbero essere giocatori forti,fatti e finiti e non scommesse futuribili e soprattutto affidabili sul piano fisico e su quello del comportamento.La nostra dimensione la… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Dopo l’ultimo ricorso ne arriva sempre un altro. Legge che presiede alla politica, urbanistica e non, dei comuni. Chi vuol fare programmi lasci ogni speranza.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

E’ da dieci anni che le forze contrarie si muovono, una alla volta, ma all’unisono, contro il progetto. Non facciamo gli ingenui, di cause annunciate ce ne sono anche altre. Programma seguendo le regole, è la regola numero uno.

Oranje
Ospite
Oranje

Le Alpi Apuane, antiche Panie di quel popolo misterioso e combattivo che furono i Liguri Apuani. La visione più bella del complesso si ha sicuramente dalle vette lunensi del monte Sillara e della Bragalata. Monti sconosciuti ai più.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Verissimo Oranje, posso aggiungere che ancora nel medioevo quella zona aveva una grande importanza strategica.

Scudetto nel 2051
Ospite
Scudetto nel 2051

Finalmente in Italia
matura il dibattito
sulle discriminazioni sessuali
Ivan Zazzaroni .
mette n.g. a Falcinelli
nelle pagelle di domenica
del Corriere dello Sport
e viene accusato
da Selvaggia Lucarelli
di omofobia

Un abbraccio dal vostro
Scudetto nel 2051

Ludwig
Tifoso
ludwig

Falcinelli fa in effetti rima con Lucarelli.

Pio Canti Senefreghetti
Ospite
Pio Canti Senefreghetti

Ho sentito parlare ,non so in quale contesto,di un Balotelli, che non si sa come ,potrebbe arrivare alla Fiorentina ,ma ci si sarebbe gia chi si sarebbe schierato contro questa eventualita,tifosi e media, perche testa matta inaffidabile spacca spogliatoi ecc ecc ,ora si fa tanto per parlare ,ma volevo fare un paio di constatazioni ,prima : se è il caso di continuare anche nella prossima stagione a giocare quasi senza centravanti ,seconda : se alla Fiorentina spesso nella nostra storia abbiamo voluto e goduto vedendo in squadra giocatori di un certo livello ci siamo dovuti adeguare ad avere campioni ,un… Leggi altro »

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Siamo in due. Tecnicamente, è una scommessa affascinante. Credo però che lui e Raiola mirino più in alto, come pretese economiche e obiettivi.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Tre con me,lo ritengo,e di gran lunga,il più forte centravanti italiano.Raiola,però,è un problema vero,ben al di la di quello che i media dicono.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Ciao Pio, a me Balotelli è sempre piaciuto. E siccome ho simpatia per i ragazzi difficili, dopo la mia esperienza di insegnante, l’avrei voluto alla Fiorentina. Si doveva anticipare i francesi due anni fa, però. Ora mi pare tardi, è un giocatore che in Francia si è ricostruito, ha una vita più tranquilla, penso che costi molto caro e voglia molto di ingaggio. Credo che Ventura lo riveda in sogno.

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

Balotelli alla Fiorentina, è una bufala gigantesca, con lo stipendio che percepisce paghiamo cinque o sei giocatori.

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

VIA I DV!!!

Girolamo Savonarola
Ospite
Girolamo Savonarola

si ok, l’abbiamo scritto tutti sull’agenda e messo un reminder nel telefono, grazie di avercelo menzinato. Non si sa mai che le altre 20.000 volte che lo hai scritto ci fosse sfuggito il concetto. Ora puoi sparire per qualche mese pero’….Ciao e che Dio t’accontenti.

Pizzulaficu
Tifoso
Member
Pietro Pallo

Gatto mio, a Simeone in tre o quattro gli abbiamo fatto un’anamnesi minuziosa ma non completa, abbiamo dimenticato di dire che è pure argentino, e questo lo dico per stanare Deina e sentire un suo autorevole parere, anche se sdegnato si rifiuterà.
Non avrà mica anche la rogna ? (Simeone eh 1)

Ludwig
Tifoso
ludwig

Per stanare Deyna basta che scriva che Montella è ai quarti di Champions e che il suo centravanti è Mario Gomez… no, aspetta, è Muriel!

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

E’ argentino anche Icardi.Dici che l’Inter lo scambia alla pari?

Ludwig
Tifoso
ludwig

Deyna ama gli argentini e questa è una premessa di ogni suo ragionamento, poi sa anche lui che ci sono argentini bravi e meno bravi, dobbiamo riconoscerglielo, nonostante la partigianeria.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Era una battuta,Ludwig,pura e semplice!

Ludwig
Tifoso
ludwig

Era sempre per stanarlo Gatto.

Compitino Scritto
Ospite
Compitino Scritto

Il Cholito ha i numeri per diventare devastante (nota: non ho detto ‘bravo’…) il problema che ha e’ nella testa. Quello di cui ha bisogno e’ un allenatore/maestro di calcio che insegni cosa vuol dire essere un calciatore ad alti livelli e mettere la cattiveria necessaria nell’ultimo tocco/tiro in porta. Pioli purtroppo non e’ quello che gli ci vuole. Onestamente credevo che Therau poteva essere un surrogato ma tra l’infortunio e la tragedia le carte sono state sparigliate ed adesso e’ molto difficile dire che ci vuole. Magari la curva potrebbe provare a incitarlo, per una partita. Se qeusto si… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Il tema in questo caso è quello delle possibilità di miglioramento di un giocatore. Simeone potrà migliorare certo, ma la tipologia del giocatore non può cambiare. Tra coloro che sono più migliorati nella loro carriera il pensiero va a Batistuta. Se Simeone facesse il percorso di Batistuta sarebbe una gran cosa.

Thor
Ospite
Thor

Batistuta, quando è arrivato a Firenze, tecnicamente era abbastanza scarso: ricordo che stoppare la palla per lui a volte era un problema. Ha lavorato tanto e con tanta umiltà, fino a diventare il campione che abbiamo conosciuto. Anche Simeone mi pare umile e si applica per migliorarsi, purtroppo non ha, e credo non avrà mai, quello che Bati ha dimostrato di possedere fin dall’inizio: il tiro in porta.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Si Thor il caso di Batistuta è pressoché unico, con l’impegno e con allenamenti specifici riuscì a migliorare non poco tecnicamente.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Ed il fiuto del gol,e lo scatto breve,e la progressione lunga….cose queste che si hanno o no,punto.Certo che potrà migliorare,ma per questi versi che vuoi che migliori,sono doti innate!

Carlo
Tifoso
carlo

Col rigore mi si è rotta la sedia dell’ikea Dal libro del Messia: Arriva un cameriere, era un francese con un criceto tatuato nel collo oppure una casa in miniatura ben presente che non dovesse essere un condominio abitato, e tale francese, Cyril, abile nel gioco aereo del portare il vassoio di argento necessario per la cena, ci vide doppio, sparò alto non altissimo e un tifoso granata, ex tale bullo di Ravenna esultò alla Madagascar, alla Chiarugi, al babbo di Padre Pio, o a tutti i presidenti vinti dalle nuove elezioni, ma, come per i martiri, si ruppe la… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

VARiazioni sul tema CARLO. Per un Salah che vola c’è un Cairo che va a picco..ah..l’egittologia…È fantastica

Ludwig
Tifoso
ludwig

Forse un sogno il tuo, Carlo. Cyril non ha sparato alto a quel che si è visto.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Che il nostro gioco in attacco non sia il massimo della vita è vero,concordo con voi.Però quando nominiamo Simeone ci sono cose che appaiono peculiari del suo essere calciatore,non dello schema in cui è inserito: Non ha “la castagna”.Centra la porta una volta su 4 tiri.Dribbla a fatica un albero.Non è esplosivo nello scatto breve e meno che mai regge botta in progressione.Tenere palla e fare salire la squadra è fuori discussione per ragioni fisiche evidenti.Non ha “l’istinto del killer da aria di rigore”.E questi sono i limiti. E’ un generoso e “si sbatte”per tutta la partita.In agilità, giocando sull’anticipo,… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Il mio centravanti ideale è Giuseppe Rossi, gatto, nel senso che il Rossi sano è la pietra di paragone con cui giudicare tutti gli altri. Di conseguenza Simeone non mi convince in quanto per troppi versi diverso da un Rossi: la tecnica come dici è modesta, non ha il senso del goal (che non è necessariamente la castagna), e non è utile quando si tratta di sviluppare un gioco di attacco corale.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Il senso del gol è stare nel posto giusto al momento giusto QUINDI fare gol.COME farlo è del tutto ininfluente.

Viola Carminio
Ospite
Viola Carminio

Potremmo riciclarlo. Mediano, ala… Sicuramente per scatto bruciante, dribbling secco, velocità palla al piede, sterzate, e stop a seguire morbidissimo, tiro improvviso e preciso se non viene forzato, Chiesa se la caverebbe bene come punta, prendendoci la mano…

Carlo
Tifoso
carlo

Dovendo esserci molti paesaggi mi immagino che molti di voi siano rimasti contenti della partita di domenica, ma come diceva Domenico Vinciguerra nel primo libro di Arrabbiature io dico che il risultato è bugiardo e che il Torino Cairese, come si chiamano oggi, doveva perdere per cinque a zero se zero come la voce di uno speaker che pretende da Niang di un giocatore di calcio che pretende da Niang che poi non sono che i tifosi del Toro a non crederci a non essere più tifosi, ma comunque tutto funziona: che si fermano ai cancelli e informano che la… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

È tutto a posto CARLO: con un banchiere alla presidenza di Lega Calcio, il cerchio si chiude

Ludwig
Tifoso
ludwig

Concordo sul fatto che la Fiorentina ha sempre avuto in mano la gara Carlo. Il pareggio sarebbe stato una ingiustizia, e tuttavia come succede nel calcio quel pareggio il Torino l’ha sfiorato. La società è più in crisi della Fiorentina, ho visto contestazioni sugli spalti e c’è molta delusione per una annata che si sperava permettesse alla Torino di arrivare all’EL. Gli otto punti da Samp e Atalanta, e i cinque dalla Fiorentina, chiudono i giochi. Per me l’errore di Cairo è uno solo: ha confezionato una squadra da mettere in mano ad un simil- Montella e l’ha affidata prima… Leggi altro »

Articolo precedenteMercato, Ibrahimovic lascia il calcio europeo: va ai L.A. Galaxy
Articolo successivoLa giornata viola, il riassunto
CONDIVIDI