Il blog di Ludwigzaller: Groundhog day

370



Il 2 febbraio del 1886, apparve su di un giornale quotidiano di Punxsutawney, Pennsylvania, un breve trafiletto che recitava: “Al momento in cui il giornale va in stampa la bestia non ha ancora visto la sua ombra”. È questa la prima testimonianza scritta dell’usanza di osservare il comportamento di una marmotta in letargo per prevedere l’andamento della stagione. Se quel giorno il tempo è bello, la marmotta vede la sua ombra e, spaventata, torna a rifugiarsi nella sua tana. Se viceversa il tempo è nuvoloso, l’animale esce tranquillamente all’aperto. Come nelle nostre filastrocche sulla candelora, il fatto che il 2 febbraio il tempo sia buono è di cattivo auspicio e significa che l’inverno durerà ancora sei settimane.

Affascinante tradizione importata in America dalle comunità tedesche, la celebrazione del giorno della marmotta è al centro di un film sui paradossi temporali cui presta il volto quella che è a mio giudizio una delle più affascinanti maschere cinematografiche contemporanee, Bill Murray. Il titolo originale Groundhog Day è stato storpiato in italiano in Ricomicio da capo. Inviato dalla tv per cui lavora a fare la cronaca del giorno della marmotta a Punxsutawney, il protagonista arriva, trova posto in un albergo, riprende l’evento, mangia al ristorante, fa una serie di incontri. La mattina dopo, al risveglio nell’hotel, tutto quello che era accaduto il giorno prima invariabilmente si ripete, fino al più infinitesimo dettaglio. E così via nei giorni successivi. Fino a fargli temere di aver perso la ragione.

È un po’ quello che accade ai tifosi della Fiorentina, ma anche di altre squadre italiane, quando si presenta nel loro stadio la Juventus. La partita va avanti regolarmente, con occasioni da entrambe le parti, fino a che capita alla squadra di casa un rigore o una chiara occasione da gol. È a questo punto che la marmotta si materializza, nella forma di Chiellini, che sbracciandosi, protestando con l’arbitro e con il mondo, buttandosi per terra in preda alle lacrime, con le buone o con le cattive, riesce a far annullare la rete o a non far battere il rigore. Dopodiché si riprende e la Juve vince la partita. Esistono diverse varianti dello schema: alla Juve può essere convalidato un goal irregolare, o risparmiata un’espulsione sacrosanta. Ma l’esasperante conclusione è invariabilmente la stessa.

Non ci sono complotti da scoprire, probabilmente, e neppure passaggi di denaro o corruzione. Domenica scorsa l’arbitro di FiorentinaJuventus ha decretato il rigore a nostro favore senza problemi, chi controllava il Var era d’accordo con lui e la procedura per battere il rigore è iniziata. In quei pochi minuti però nei cuori dei direttori di gara sono sorti inquietanti sensi di colpa, accompagnati da timori per il proprio futuro. Si sono immaginati poveri, reietti, abbandonati da tutti, costretti a elemosinare, privati della splendida carriera di arbitri internazionali cui giustamente aspiravano, per aver fatto un torto alla Juventus in lotta per lo scudetto. Hanno disperatamente cercato il rimedio nelle immagini registrate, e bene o male l’hanno trovato.

Oggi il calcio si vende nel mondo, le partite della Premier League sono viste in Asia, in America, in Africa, da spettatori che amano il bel gioco, le partite regolari e combattute, i campionati con molti competitori. Si può vendere a questi spettatori una Serie A che si muove con la logica del giorno della marmotta?

di Ludwigzaller

Commenta la notizia

370 Commenti on "Il blog di Ludwigzaller: Groundhog day"

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
gianni usa
Ospite
Member

E’ stato un’incidente Lud, ma non ho nulla da nascondere.

Ludwig
Tifoso
Member

Bell’azione di Bernardeschi nel goal della Juve nel derby, tutta in velocità e di forza.

Pierre Bayle
Ospite
Member
La cosa che più preoccupa di Simeone è che sbaglia sistematicamente le scelte, anche in relazione al suo peso in squadra. L’occasione sbagliata in avvio con Veretout libero in mezzo all’area. Il centravanti può scegliere. 1) tira e fa gol: tutti felici, credito acquistato per i prossimi tre o quattro episodi di egoismo. 2) L’appoggia al compagno: credito acquistato comunque vada. Se segna è bravo perché altruista. Se non segna è legittimato a fare da solo per la prossima volta, visto che il compagno ha sbagliato il gol. Se invece tira e non fa gol, fa solo inviperire compagni e tifosi, e acquista discredito agli occhi di tutti. O hai la freddezza per assumerti certe responsabilità e continuare a giocare con la testa, oppure lascia perdere e appoggiala… L’azione successiva in cui è stato chiamato in causa, è partito da solo, superando l’avversario diretto, e poi si è trovato in… Leggi altro »
Ludwig
Tifoso
Member

Io penso che un contropiedista deve essere spietato e chirurgico, dicevo prima di Mazzola e Jair, ricorderei anche il nostro Giuseppe Rossi. Quando ti capita la palla buona non la puoi sbagliare o gestire male.

i\'necchi
Ospite
Member

Caro Paolotto, secondo me a parte Chiesa e i difensori centrali, io cambierei tutta la squadra, e ovviamente fuori anche Ds e allenatore (loro per primi, si intende) . Come diceva Ginettaccio, “l’è tutto sbagliato l’è tutto da rifare”. Ovviamente so benissimo che non sarà così, figurati se DDV manda in pensione il salentino, sponsor del comparto aziendale, e se si libera dell’allenatore in piena sintonia con la nostra dimensione attuale.

Ludwig
Tifoso
Member

E’ quello che vengo dicendo da un pò.

Paolotto
Tifoso
Member

Il rilancio europeo del quale si parla presupporrebbe il mantenimento dei migliori (quelli che dici tu, e io ci aggiungerei anche Veretout) e l’arrivo di almeno sette titolari di livello adeguato (col conseguente ingaggio), più altrettante discrete riserve se i prestiti non vengono riscattati. Tutto ciò vorrebbe dire dichiarare fallimentari le sessioni di mercato dall’estate 2016 ad oggi, e quindi imporrebbe di affidare le operazioni ad un altro DS.
E poi: con quali soldi, se permane il regime di autofinanziamento e i migliori che abbiamo vengono confermati?
Se questo sbandierato rilancio non fa parte del novero delle fake news, si dovrebbe pensare che i proprietari abbiano intenzione di immettere nella Fiorentina consistenti mezzi propri, almeno in attesa di trovare altre soluzioni stabili e durature di autogenerazione di risorse.
Sarà così?

Ludwig
Tifoso
Member

Aggiungerei l’ingaggio di un altro allenatore, Oddo ad esempio.

Paolotto
Tifoso
Member

Certo, l’allenatore deve essere coerente con gli obbiettivi che ci si prefiggono e con la squadra che deve essere allestita d’intesa con lui.
Confermo che per gli obbiettivi e per la squadra allestita quest’anno, Pioli è stata una scelta coerente e sta facendo più o meno quello che ci si poteva e doveva attendere. Non a caso Di Francesco e Giampaolo, che risulterebbero essere stati contattati, hanno preferito non venire.

i\'necchi
Ospite
Member

Beh, se permane l’autofinanziamento e pure DS e allenatore allora vuol dire che la fase di rilancio è solo una colossale presa per i fondelli per tifoseria e città intera. Voglio vedere se arrivano a tanto, piuttosto mi aspetto che DDV intervenga smentendo un qualsivoglia rilancio tecnico. Ecco quest’ultima cosa me l’aspetto (e la temo), perchè queste voci mi sembrano più interpretazioni giornalistiche che fatti veri e propri.

Paolotto
Tifoso
Member

Io infatti sono molto curioso di assistere a quello che accadrà nei prossimi mesi. Il tempo, per fortuna, è galantuomo.
Il “rilancio” deve prevedere almeno un approdo in Europa l’anno prossimo.
Essendo quella attuale una squadra già “a debito” per i prestiti da riscattare, puntare all’E.L. presuppone tirar fuori – senza vendere i migliori – una settantina di milioni fra riscatti, nuovi titolari (veri) e nuove riserve.
Se insistono nel parlare di rilancio (lo ha fatto, pur con qualche incertezza, il solo Salica fra quelli attendibili) o fanno sul serio o scherzano col fuoco.

Belvaromana57
Ospite
Member

Il rilancio tecnico presuppone la costruzione di una squadra omogenea nella copertura dei ruoli, con elementi idonei a sviluppare il gioco che ha in mente l’allenatore
Corvino è bravo a vendere. Sugli acquisti è scivolato qualche decina di volte

Uno che se ne intende
Ospite
Member

Puntare all’ Europa significa mettere in piedi un organico che navighi con tranquillità almeno tra il 4° e il 6° posto. Se l’ obiettivo è il settimo, facile che il giovedi giochi più spesso con le squadre dei dintorni. Ora, basta buttare un occhio alla classifica e l’ altro ai nostri per capire il salto da fare. Portieri, punto interrogativo. Esterni, non ne parliamo. In mezzo al campo, chi più, chi meno, bravi a costituire un team di supporto per qualcun’ altro. Attacco, le cifre parlano da sole. Quindi, parlare seriamente di Europa significa considerare un impegno finanziario analogo a quello che ha imposto questi anni di lacrime e sangue. Spero che sappiano quello che dicono e quello che faranno.

Ludwig
Tifoso
Member

Questa è una squadra che si potrebbe tranquillamente smantellare senza rimpianti, ovviamente sto esprimendo un concetto estremo, comunque va ripensata.

Paolotto
Tifoso
Member

:”…In mezzo al campo, chi più, chi meno, bravi a costituire un team di supporto per qualcun’ altro”.
Proprio così, questo è uno dei cuori del problema della Fiorentina di quest’anno. Dei bravi gregari per un leader che non c’è, per un centrocampista pensante e trainante.
Come per i due terzini: quattro buone riserve per i due titolari che non ci sono.

Ilgatto
Tifoso
Member

Ludwig 8.25,anche oggi la vedova scaltra che ” Uno che se ne intende”frequenta ha visto allontanarsi il momento di raggiungere il compianto coniuge….

Ludwig
Tifoso
Member

In un certo momento della vita compare nella tua vita una vedova scaltra, è fisiologico.

Paolotto
Tifoso
Member
Gianni (2.57), della partita di ieri ho apprezzato la personalità della squadra ed un gioco che nel primo tempo ha saputo essere anche piacevole. Più in generale mi pare però che a due terzi del campionato quello che c’era da vedere lo abbiamo già visto. La squadra è questa: su venti, ce ne sono una decina messe meglio di noi, molte di esse con una potenzialità economica inferiore a quella che produce la Fiorentina ed il suo bacino di utenza. Si procede ad una media di 1,28 punti a partita, che fanno 48/49 punti finali, come il Sassuolo e la Samp l’anno scorso, arrivati decimo e undicesima. Io non sono per niente sorpreso di questo andamento, che comincia a consolidarsi dato che non ci sono ormai da aspettarsi grandi esplosioni in questi ultimi tre mesi scarsi di campionato. Un grigio campionato di metà classifica era quello che prevedevo già questa… Leggi altro »
Pierre Bayle
Ospite
Member

Quello che più preoccupa è che la squadra non cresce, non migliora l’intesa e “i giovani” rimangono immaturi come lo erano a settembre. Ci sono sempre gli stessi difetti nel riuscire a valutare le scelte: da che parte andare, passare la palla o no e quando passarla… In questo mi sento di dare qualche responsabilità a Pioli. Se questi giovani non sono abbastanza intelligenti non bisogna dare loro le responsabilità delle scelte: gioco irregimentato alla Zeman.

Belvaromana57
Ospite
Member

Io invece ho apprezzato unicamente il fatto che Pioli riesce a tenere alte le motivazioni anche se la squadra non ha più obiettivi stagionali.
Per il resto, siamo sterili in attacco e cronicamente vulnerabili sulle palle da fermo ( 12 reti subite così). Il dato che trovo più allarmante, a parte il fatto che viaggiamo in media retrocessione, è che stentiamo a valorizzare giovani talenti per il futuro.
In parole povere, non cresciamo. E se così è, si può dire che questo non è un anno di “transizione” bensì è quello votato a una gigantesca “transazione” col precedente gruppo, per ridurre investimenti e monte salari

Paolotto
Tifoso
Member

Sì, la squadra è motivata ed il merito, oltre che dei giocatori (persone evidentemente serie), non può che essere dell’allenatore. Dall’esterno infatti sembrerebbero da escludere capacità di questo genere nel D.S. (che ha definito i alcuni giocatori, da lui fatti arrivare qui, “non da Fiorentina”) o nel Presidente, che non fa mistero di temere i rischi di andamenti sportivi troppo brillanti. Dei proprietari, poi, sappiamo.
Quanto ai giovani, a parte Chiesa ormai titolare stabile, si può forse puntare su Milenkovic. Ieri l’ho in parte apprezzato per la difficoltà “morfologica” di dover controllare un giocatore capace dii passargli tra le gambe senza nemmeno chinarsi e per alcuni buoni appoggi in verticale, tipo quello che ha portato al nostro gol. Ma sul gol che abbiamo subito, Milenkovic era il difensore più prossimo a Petagna, e si è solo prodotto in una goffa ed ininfluente trattenuta per la maglia.

Belvaromana57
Ospite
Member

Il ragazzo serbo è entrato con una certa foga sul Papu sin dall’inizio. Si diceva un tempo che gli ha fatto assaggiare da subito i tacchetti. Sentiva la difficoltà del compito che gli era stato affidato. Con un arbitro molto fiscale l’epilogo era scontato. È bravo ma ha ancora tanta strada da fare.
Sulla loro rete l’errore è come sempre di reparto. Sbaglia Biraghi che in area è un pericolo come è sempre stato in carriera, Milenkovic perde il duello fisico e Sportiello parte in ritardo

Pierre Bayle
Ospite
Member

Mi sembrava che il marcatore di Petagna in quel momento fosse Biraghi.. Milenkovic era dietro,

Paolotto
Tifoso
Member

Guarda le foto 3/20 e 7/20. Milenkovic era dietro a Petagna, ma a stretto contatto e lo trattiene. Biraghi gli era davanti e sta cadendo. Una frittata collettiva.
http://www.ilgiorno.it/bergamo/atalanta/atalanta-fiorentina-1.3733919

Belvaromana57
Ospite
Member

Sì ma anziché provare a sbilanciarlo lo ha trattenuto per la maglia e con uno con la stazza di Petagna non funziona

MassimodiPaP
Tifoso
Member

Se la stessa cosa che ha fatto Milenkovic con Petagna l’avesse fatta Tomovic lo mettevano al rogo.

Uno che se ne intende
Ospite
Member

A domanda sull’ impiego dei giovani, Pioli ha risposto che lui mette in campo la squadra più forte. Evidentemente, non ritiene abbastanza forti i giovani.

Pierre Bayle
Ospite
Member

Sì, che poi a questo punto, con Milenkovic sostanzialmente “inserito”, e Gil Dias sempre più titolare al posto di Thereau, “i giovani” si riducono a Lo Faso. Hugo non è così giovane, non possiamo giocare con 4 difensori centrali, e se gioca al posto di Astori non è chissà che rivoluzione. A meno che non vogliamo crocifiggere l’allenatore perché non vede in Zecchini e gli altri primavera dei talenti immensi che farebbero svoltare la squadra….

Paolotto
Tifoso
Member

Qualcuno dei giovani si potrebbe cominciare a provarlo, anche per dare un senso a questo scorcio finale del campionato.
Uno per volta, una mezzoretta a partita, nelle partite più adatte.
Zeckhnini, Lo Faso, Sottil, Gori, Diakhate, Ranieri, Vlaovic, Maganjic.

Belvaromana57
Ospite
Member

Non per difendere Pioli ma la squadra vive di equilibri precari. A Bergamo ci sembra di aver perso due punti ma anche loro potrebbero dire lo stesso. Non abbiamo battuto nessun top club, abbiamo perso con Chievo e Verona. Gli esperimenti si potrebbero fare a risultato acquisito. Ma noi soffriamo sempre sino all’ultimo

Paolotto
Tifoso
Member

Anche questo è vero, sarà difficile essere sul 3-0 a mezzora dalla fine. Ma grossi rischi di classifica ormai non dovrebbero esserci. A questo punto rischiare di pareggiare un partita che a mezzora dalla fine ci vedesse in vantaggio anche solo per 1-0 non sarebbe una tragedia, se servisse per mettere alla prova un giovane.
E per sfatare il sospetto che, se non ce li fanno mai vedere se non fra ragazzi, il motivo ci sia e lo conosca chi li ha portati qui.

Belvaromana57
Ospite
Member

Paolotto il rischio di retrocedere non c’è. Quello di esporre Pioli a figure barbine sì.
Un altro Verona vorrebbe dire fischi, contestazione e teste che cadono

Ludwig
Tifoso
Member

La stagione è finita ieri abbiamo avuto l’ennesima conferma che a) la Fiorentina non è da retrocessione; b) non è neanche in grado di lottare per la Europa Legue, dunque andremo avanti con tranquillità e noia. Tutti quelli citati si possono anche vendere, non credo che senza Biraghi in squadra i tifosi viola tenteranno il suicidio.

Paolotto
Tifoso
Member
Se non li riscatti, o se li riscatti e poi li vendi, non li hai più e devi quindi ricomprarne altri, e così quei soldi di partenza più o meno ti servono comunque. A meno che non si sostenga che di quei giocatori in prestito, o di alcuni di essi, se ne può anche fare a meno. In questo caso andrebbe chiesto al direttore agli acquisti con quali finalità li ha fatti venire qui facendo pagare alla società un prezzo per il prestito e un ingaggio ai giocatori. Oppure, puoi non riscattare Pezzella ecc. e prenderne altri sempre in prestito al loro posto…. e ricominciare daccapo. Mi pare la soluzione più probabile se, sventuratamente, nulla dovesse cambiare. Diffiderei di società con troppi giocatori in prestito. Al momento giusto basterà non rinnovare i prestiti e … oplà, il gioco sarà fatto. Gli incassi delle vendite? Eh, i comparti amministrativi, se si… Leggi altro »
Ilgatto
Tifoso
Member

Personalmente riscattati Pezzella e Falcinelli,che da comprimario la sua parte può farla,a mio parere,sarà cosa buona e giusta rispedire ai mittenti opportuni gli altri che tu citi,che sono un malato e tre mediocri che più mediocri non si può.Ho visto il Benevento,ieri,c’era partecipazione della gente e dava gusto,tra l’altro ho visto subentrare Iemmello,ricordi chi è ?Bene,lasciamo perdere Babacar ,pure troppe volte l’ho chiamato in causa,ma secondo te Iemmello,dopo 25 partite nella Fiorentina,non avrebbe fatto 7 gol?Secondo me si,senza problemi .E magari sarebbe costato meno,non credi?

Paolotto
Tifoso
Member
Ho letto la replica di Ludwig prima della tua ed ho già risposto a lui qui sopra, risposta che giro anche a te. Quanto al nostro centravanti, la trovo una operazione fatta bene per un società in espansione che, avendo già un affidabile titolare, può permettersi di rischiare diciotto milioni su un giovane promettente e stare a vedere quello che succede. Per una società che deve limare il centesimo, trovo invece azzardatissimo impiegare diciotto milioni per un centravanti unico titolare di ventidue anni reduce da un solo campionato in Italia. Ora però c’è e va aiutato, sennò nel “meno” iniziale dei riscatti, per la prossima stagione ci vanno subito aggiunti altri diciotto milioni. E saremmo già a 48, solo per avere più o meno la squadra che già abbiamo. Per il rilancio si partirebbe quindi da qui. Rilancio in autofinanziamento? Queste sono fake news più dei programmi elettorali.
Pizzulaficu
Tifoso
Member

Simeone. Operazione data in pasto alla folla in un momento di rabbia e delusione della clientela. E’ successo altre volte ed in tutti i luoghi, da noi è fine operazione clientelare , nel senso deteriore del termine.

Pizzulaficu
Tifoso
Member
Solita partita sistematicamente noiosa come una canzone degli Inti Illimani, un piccolo sforzo comunque si può fare. Sportiello : costante nella sua solita Falcinelli : le finezze provi a farle in allenamento Milenk : gli farà bene il lattone arbitrale Chiesa : si calmi Simeone : si riposi Dabo : mi piace, ha calma e tecnica Terzini : mancano da anni Altri : la solita mezza partita Attacco : l’incompiuto Pioli : metti qualche germoglio Ca..o. Gli altri scovano perfino i Turchi ! A quello che sostiene che siamo capaci di fare il contropiede, chiedo umilmente di spiegarmi la differenza tra leccare e mangiare.
Ilgatto
Tifoso
Member

La vedo come te,al momento non siamo capaci di fare niente,è tutto più che altro fortuito.Cosa peraltro evidente,visto che parlando di contropiede Ludwig cita Jair e Mazzola mentre noi esibiamo Biraghi e Simeone.Il post tuo delle 9.13 io lo avevo letto e ti ho anche risposto,ora ci torno per una mia personale idea in merito alla furberia:chi è un furbacchione,ma solo ed unicamente un furbacchione,alla fine non va da nessuna parte.Furberia di rinforzo ad intelligenza,impegno,umiltà sana,senso del reale?Un impreziosimento.Furberia come unico articolo della casa?Il nulla.Ancora non sono riuscito a capire in quale delle due situazioni posizionare il Nostro,ti confesso.

Pizzulaficu
Tifoso
Member
GATTO mio, il Nostro ha grossi appoggi ed io non avendo prove scritte come la GABA, devo arrangiarmi con le mie amicizie sparse in altoloco, e non voglio aggiungere altre prelibatezze all’argomento. Cambierebbe forse qualcosa a qualcuno ? Cambio argomento, pensando a noi. Se poi qualche ingenuone continua a martellare, e dà come unico obiettivo la speculazione edilizia, si dia tranquillamente all’ippica, ma mi raccomando solo con la funzione di stalliere. I ragazzi, per me che sono di loro più vecchio, hanno anche amore per la Viola. Solo che si devono destreggiare in un acquitrino, dove le cose migliori che galleggiano sono le deiezioni. Per quanto di peggio, qualcuno e non io, li possa definire, loro non hanno nulla da spartire con quelli che ci nuotano sguazzando. Non sono certo né santi né eroi, sicuramente hanno sopravvalutato le loro forze, e di sicuro alcuni che loro credevano amici li hanno… Leggi altro »
Ilgatto
Tifoso
Member

Condividessi questa tua impressione sarei molto più tranquillo.Per carattere purtroppo ai tempi che stanno per cambiare invece io credo molto poco,qui è sempre più alla Tomasi di Lampedusa…

Ludwig
Tifoso
Member

Saluto Gianni che ci ha fatto conoscere il suo cognome! D’altronde di lui e delle sue esperienze nel soccer americano sapevamo già tanto.

Ludwig
Tifoso
Member

Ovrebo in carriera non ha sbagliato nulla, infatti nel 2010 non assegnò il fuorigioco sotto gli occhi di Platini e dei dirigenti del Bayern, che non potevano permettersi di essere eliminati dalla Fiorentina. E dunque non è mai stato messo sotto processo o allontanato. Questo premio alla carriera, peggior arbitro della CL, suggella comunque il suo straordinario percorso umano e professionale.

Ludwig
Tifoso
Member

Il mio personale bollettino Montella registra intanto una vittoria in trasferta del nostro. Il Siviglia dovrebbe giocarsi il quinto posto con il Villareal e poi provare a vincere la Coppa del re, impresa non facile, visto che giocherà con il Barcellona a Madrid.

Pierre Bayle
Ospite
Member

Se ricordo bene quando arrivò era in corsa con il Real per il quarto posto. Ora il Real ha 6 punti di vantaggio.

Paolotto
Tifoso
Member

Montella è un gran furbacchione. Andrà a finire a finire che è stato lui a voler essere licenziato dal Milan.
Fresca fresca di stamani:

http://www.corriere.it/dataroom-milena-gabanelli/cassaforte-che-ha-comprato-milan-era-gia-vuota/2ee58002-1344-11e8-bbf7-75f50a916419-va.shtml

Ludwig
Tifoso
Member

Questo si sapeva, in qualche modo, il Milan era una trappola per allenatore e giocatori in quanto solo la qualificazione Champions poteva salvare i conti. Obiettivo che non è stato raggiunto.

Pierre Bayle
Ospite
Member

A quando sembra dalla tabellina della Gabanelli, con la Champions salverebbe i conti per la campagna acquisti che hanno fatto (forse), ma per tutto il resto bisogna vedere. La qualificazione in Champions può valere al massimo cento o duecento milioni da incassare in due-tre anni se la vendi bene agli sponsor, ma qui il buco è di 700 milioni.
Ad oggi, se non salta fuori la fase 2 dei giochi finanziari che hanno portato all’acquisto, guardando brutalmente i conti, il Milan è destinato a fallire in ogni caso.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Paolotto . Con rammarico vedo che o non mi leggi o non mi consideri.
Questo sostenevo ieri alle ore 09,13.
Non importa, si vede che a voi tutti piace sognare, e sarò noioso, ma la vita vera ascoltatemi, è altra cosa, nasconde cose inimagginabili che io so ! Eh..Eh…Eh…

Paolotto
Tifoso
Member

Certo che ti avevo letto!

Ludwig
Tifoso
Member

Tutte le volte che mi accingo a vedere la Fiorentina sono molto pessimista, anche ieri all’inizio ho pensato che ci avrebbero fatto a pezzi. A onor del vero invece, a mano a mano che la partita procedeva, ho visto che le occasioni migliori le abbiamo avute noi, fino al goal.

Chiarificatore
Ospite
Member

Un altro pareggio che lascia l’amaro in bocca, perchè non voluto, perchè abbiamo seminato più di quanto raccolto, perchè abbiamo giocato bene, in un campo difficile, con personalità, con coraggio e con abnegazione.
Ma il calcio è questo ( fossero stati i 100 metri piani avremmo vinto noi, così come contro la Juventus ), a noi sta saper vedere, al di là del risultato deludente, quanto di buono c’è e quanto di buono sta emergendo e crescendo.
Questo progetto, questa nostra personalità pur tra le punitive condizioni imposte da una proprietà in discussione solo a parole, questo nostro gioco, mi convincono.
Forza Fiorentina! Forza Pioli! Forza Corvino!

Gianni Baldini
Ospite
Member
Vedi Paolotto, due partite giocate abbastanza bene con Juve e Atalanta e s’e’ raccattato un punto,cioe’ media retrocessione.Questo dovrebbe far riflettere sul reale valore della nostra rosa. Se il prossimo anno per caso i DV decidessero di provare a tornare in Europo(ci credo poco) di questa squadra se ne puo’ tenere 5-6 (tutti noi facciamo un po’ di nomi per vedere se siamo daccordo) il resto e’ da dodicesimo posto in giu’.Se non si butta dentro , che e’ lo scopo principale di questo gioco, non si puo’dire che s’e’ giocato bene perche’ ci manca la cosa piu’ importante , cioe’ fare gol. Anni dopo anni si vedono squadre che giocano bene e poi finiscono in B proprio perche’ non hanno giocatori abbastanza forti da fare goal. Noi non siamo a quel punto ma e’ ovvio che i nostri centrocampisti + le punte non sono abbastanza abili e il motivo… Leggi altro »
Ludwig
Tifoso
Member

Gianni io mi stupisco sempre nel constatare che poi tanto male non si gioca, qualcosa ieri la squadra ha espresso, una sua dignità possiamo dire, una voglia di dimostrare che siamo ancora in vita. Questo ci fa credere che non avremo problemi di lotta per la retrocessione. Però la storia finisce qui, anche la EL sembra troppo lontana e i ritmi di chi ci è davanti sono intensi, penso al Milan ad esempio che da qualche partita infila vittorie.

Paolotto
Tifoso
Member
Una partita affrontata con una personalità che però pian piano è andata spegnendosi. Per la prima volta quest’anno ho visto un buon Badelj non solo per le giocate ma anche per la presenza in campo, un secondo capitano. Milenkovic aveva un compito difficile, in un ruolo non suo e opposto ad un giocatore come Gomez. Se l’è cavata, anche se il fallo della seconda ammonizione non è stato un bel vedere per un futuro campione. Peccato per la prima ammonizione, che è stata troppo severa. Mi pare che abbia un buon appoggio e la bella azione della nostra rete è partita da lui. Se abbiamo quattro buoni centrali e nessun terzino, a giugno bisognerà pensarci, anche se bisognava pensarci prima. Simeone è un problema da trattare con le pinze. Bisogna fare attenzione perché è stato l’investimento maggiore dopo Mario Gomez. Ormai siamo a due terzi di campionato ed è evidente… Leggi altro »
Ilgatto
Tifoso
Member

E che vuoi trattare con Simeone…..correre per correre ci sono fior di mezzofondisti in giro!

Ludwig
Tifoso
Member

Simeone ha fatto una prima parte di campionato più interessante, poi è sparito. Dias e lo stesso Chiesa non sono dei goleador direi. Teniamo presente che ieri è emersa chiaramente la nostra natura di contropiedisti, nella quale ci esaltiamo. Potevamo chiudere in vantaggio il primo tempo con il 30% di possesso palla. Perchè il contropiede funzioni ci vuole la freddezza e l’esperienza dei grandi giocatori. Pensiamo a Mazzola e Jair nell’Inter di Herrera.

Lapalisse2
Tifoso
Member
Per me è stata una partita dignitosa, abbiamo avuto più occasioni per vincerla di loro. Che saranno stati stanchi e distratti dalla prospettiva EL, ma fino a oggi mi pare che abbiano dimostrato di essere di una qualità sensibilmente migliore della nostra. Mi sono piaciuti i tre centrali di difesa e Chiesa, sufficienti Veretout, Benassi e Badelj (che ha il merito del gol ma per essere uomo d’ordine di passaggi anche banali ne sbaglia non pochi), meno gli altri, cambi compresi (sia pure ingiudicabile il ragazzone Dabo). Il problema maggiore, non ci piove, sono le punte. Le quali si sa che se vuoi stare discretamente sul sicuro oggi costano più di 25 milioni. Allora provi a scommettere: con Kalinic, pagato una miseria, tutto sommato ci è andata bene e per la cassa è andata ancora meglio. Col verde Simeone o abbiamo pazienza continuando a sperare nella crescita, oppure diciamo (cioè… Leggi altro »
Ludwig
Tifoso
Member

Il prudente Pioli ci pensa e ci ripensa prima di provare un giovane. Questo sarebbe il momento, salvezza raggiunta e ambizioni di EL lontane.

i\'necchi
Ospite
Member

Nel secondo tempo, visti gli impegni di coppa, ce li dovevamo mangiare dal punto di vista fisico, invece ne avevano più loro. Siamo una squadra mediocre anche dal punto di vista fisico oltre che tecnico. E comunque Lud nel primo tempo abbiamo indietreggiato troppo negli ultimi 10 minuti. Simeone sempre peggio se non fosse costato quella cifra sarebbe finito in panca da un pezzo, secondo me.

Ludwig
Tifoso
Member

Qualche limite si è visto come al solito, nel primo tempo mi aspettavo peggio però.

Belvaromana57
Ospite
Member

Sì quelli dell’Atalanta non sono parsi in debito di ossigeno, anzi

Ludwig
Tifoso
Member

Primo tempo da manuale. La Fiorentina fa vedere come si possa vincere controllando gli avversari e ripartendo. Ha avuto una percentuale di possesso bassissimo, ma ha tirato in porta molto di più, nello specchio e fuori, è stata più pericolosa. Salvo incassare un pareggio ingiusto. Decisivo il lavoro dei nostri difensori sulle fasce, quasi mai gli esterni di Gasperini riuscivano a passare. Belle le nostre ripartenze. La Fiorentina sa far male quando riparte, molto male. C’è da dire che si tratta di una sorta di Atalanta B, con un forte turnover. Manca fra l’altro Ilicic, che era molto atteso.

Uno che se ne intende
Ospite
Member

Ha ragione Paolotto, Berardo, stiamo rovistando nella cassapanca per sfuggire al nulla di oggi. Percepisco una certa stanchezza anche nel nostro anfitrione, forse preso da affanni più avvolgenti dei cross a rientrare di Biraghi. Chissà se è arrivato il momento di battere altri sentieri che non siano quelli pesticciati da ventidue signori in mutande. Scusate sto divagando, la giornata induce alla malinconia. Intanto mi metto il plaid e sulle gambe e spero in qualche fremito da Bergamo.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Non scordarti di togliere la dentiera, al scondo gol della Dea rischieresti di ingurgitarla, con quello che costano !!

Uno che se ne intende
Ospite
Member

Disse la vedova scaltra: ” O Signore, fa che sul blog di Lud non si parli di Montella per almeno un mese, e poi riuniscimi all’ anima benedetta”.

BerardoViola
Tifoso
Member

Aspettando Godot hanno vinto i papaveri rossi. Chissà per chi parteggiava Lud.
L’argomento era di chi e di che cosa aveva bisogno la Fiorentina per uscire permanentemente dall’undicesimo posto. Ma evidentemente anche i tifosi, oltre alla dirigenza, hanno poche idee e confuse, e aspettano.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Si spera che le sue assenze così frequenti siano, (non siano) insomma come ognuno gradisce, dovute a lacune mnesiche della terza età.
Una cosa di poco conto via !

Ilgatto
Tifoso
Member

A chi ti riferisci ?Non ho capito.Uno 14.00,invece,come nome suggerisce,se ne intende sul serio.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Mi riferisco a LUD ! A te Gatto alle 09,13 ho dedicato un’anamnesi da veterinario in carriera.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Veniamo or ora informati da un importante personaggio, che l’istituzionale papavero presenziava la giuria del carnevale di viareggio.
Quello che non mi è chiaro è il fatto che io possa fornire idee per attenuare la pesante situazione viola.
Non contate su di me, i motivi li sapete.

Ilgatto
Tifoso
Member

Ho avuto ( ed ho ) gatti per tutta la vita,so di che parli…dopo essersi divertiti portano il malcapitato al padrone come omaggio,quando sei bambino fa un po’ impressione.Ludwig è alle prese con faccende di cuore,o cose simili,lo ha scritto lui tempo addietro,portano via tempo.

BerardoViola
Tifoso
Member

Tornando alla marmotta. Il cielo plumbeo potrebbe essere foriero di qualcosa di buono. Che so, una rete a Bergamo di Simeone, il Torneo di Viareggio senza rigori. Non mi spingerei troppo in là.
Dopo gli esperimenti della Goal Line Technology e del VAR, per ovviare ai madornali errori arbitrali, sono stati avviati studi per far arbitrare le partite di calcio dai robot. Nome del progetto, “Chiellini”
Si legge intanto che la FCA ha annunciato l’avvio della produzione di robot dotati di intelligenza artificiale con applicazioni programmabili per ogni uso e necessità.

Paolotto
Tifoso
Member
In un lontano febbraio dei primi anni sessanta tenevo il letto con l’influenza. Facevo le medie. La domenica c’era un Atalanta-Fiorentina. Tra le coperte, al calduccio, sentivo “Tutto il calcio minuto per minuto”. La nostra fu, quell’anno, una partita incolore e svogliata, e alla fine si perse. In quegli anni si pubblicava Firenze un intelligente settimanale sportivo che si chiamava “Programma Viola”, diretto da tale Paolo Giuliattini. Un giornaletto impaginato stile quotidiano, di dimensioni più piccole e di colore verdolino-celestino. Cessò con l’alluvione del ’66. In questo giornale c’era una rubrica settimane, in seconda pagina, che ospitava ogni settimana l’articolo del tifoso. I lettori che venivano pubblicati ricevevano un premio offerto da un negozio di casalinghi di Borgo la Croce, che mi pare esista ancora. Io lì a letto cercai di smaltire la delusione scrivendo un articoletto sulla partita, che, appena guarito, imbustai e spedii. Incredibilmente il Giuliattini lo pubblicò.… Leggi altro »
i\'necchi
Ospite
Member

Pienamente d’accordo con Paolotto, qua sotto . La partita di oggi, è difficile ma, paradossalmente dobbiamo cercare di vincerla. Loro sono incastrati tra l’andata e il ritorno col Borussia, momento storico per la società e i tifosi. Saranno stanchi fisicamente e mentalmente, se non ne approfittiamo siamo dei polli, o semplicemente scarsi.

Paolotto
Tifoso
Member

Forse per loro questa partita è quasi un fastidio, ma Gasperini sa tenere alta la concentrazione.
Comunque sono d’accordo, Necchi: non c’è dubbio che affrontiamo l’Atalanta in uno dei suoi pochi momenti di relativa vulnerabilità.

Pizzulaficu
Tifoso
Member
Resta il fatto che Montella abbia quasi sempre cercato di farsi esonerare perché nel capo si pone dei traguardi che a molti di voi sfuggono. La Samp ? Una ciambella di salvataggio. Al momento non c’era di meglio ed uno che ha ambizioni non può rimanere inattivo. La squadra di milano ? Un trampolino. Perché quando ti rendi conto di essere in una di quelle organzzazioni calabre, che hanno come obiettivo di completare lo staff cu nu cumpaesanu, sei tagliato fuori in partenza. Poi qualche frescone non si rende conto che fin’ora è sempre cascato da champion, e se lui ora ci gioca è evidente che chi lo critica dovrebbe rivedere le sue idee. Ma io come il gatto, animale che se ne fotte di tutti, e perfino le lucertole ed i topi li prende per giocarci e non per cibarsene, premetto sempre “a mio avviso ” . Poi se… Leggi altro »
Paolotto
Tifoso
Member

Un prepartita come questo illustra piuttosto bene quello che può capitare se non accade finalmente qualcosa.
Pochi commenti sui blog, molti dei quali parlano di altre squadre e di altri allenatori. La partita di questo pomeriggio, piuttosto importante per non scivolare troppo giù, neppure sfiorata se non dalla freddura di Gianni su Saponara da utilizzare per imbrigliare il Papu Gomez.
In generale, un diffuso calo di interesse. Se si giocasse a Firenze, complice anche .questo tempuccio grigio e nebbioso, chissà in quanti, stasera alle sei, sarebbero a tirar l’umido sugli spalti del Comunale.
Muoversi, bisogna muoversi Signori Della Valle, O dentro – come si deve – o fuori. Altrimenti si va verso la palude, verso le sabbie mobili che tutto inghiottono.
Un segno di vita, per favore. La Fiorentina, ci basta che respiri.
Buona domenica.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Tu te la sentiresti di parlare di un amore che ti tradisce proprio nei giorni di festa ?
Ed in quanto al respiro, se non si fa curare i denti è meglio che si metta davanti una mascherina per attutire l’alito pesante.

Paolotto
Tifoso
Member

Sono finiti i giorni di festa, caro Pizzulaficu. L’amore non mi tradisce, anzi fa di tutto perché sia io a tradirlo: coi capelli in disordine, la vestaglia sdrucita, le ciabatte sfondate (ognuno soffre del suo mestiere), i denti guasti. Ma ormai non è più possibile. “Basta che la respiri” si diceva da ragazzi. Ci andava bene tutto, E come eravamo contenti.
La domenica, col sapore delle lasagne al ragù della mamma ancora sul palato, via di corsa, il 36 fino a piazza Antinori, a piedi fino a via de’ Pecori, l’11 e infine il viale de’ Mille, sull’autobus stipato c’era già un anticipo dello stadio, fra bandiere e discussioni se era meglio Nuti o Brugnera,
Non ci è stato rubato poco. Non a noi, per la verità, che abbiamo già avuto, ma ai ragazzi di oggi.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Lacerare lo spazio temporale del passato e tuffarsi nei ricordi, siano essi belli o brutti, mi provoca un tormento indicibile, vengo pervaso da una tristezza che si trasforma in una sofferenza crepuscolare.
Il tuo flash back invece è sereno, incoraggiante, positivo, di lettura comprensibile anche per i più “duri”. Dovrei invidiarti, ma non invidio mai niente e nessuno, ognuno ha le sue sensibilità e quando sono positive si sposano felicemente con le mie. I nostri mondi così diversi si incastrano in più punti.

Deyna
Tifoso
Member

LUD, che Montella “se la sia cavata” alla Samp non si può sentire. Tutto il resto è opinabile, questo no. Ha preso la squadra da Zenga in una tranquillissima metà classifica, con qualche ambizione da EL, e l’ha trascinata nel baratro della lotta per la retrocessione, con salvezza all’ultimo. Quanto al milan, ha fallito, inutile girarci intorno. Quando è stato licenziato era lontanissimo non solo dallo scudetto, ma da qualsiasi traguardo possibile, con davanti squadre di caratura molto inferiore. Il fatto che Gattuso non sia nemmeno un allenatore o quasi, e persona di cervello molto limitato – cose sulle quali concordo anche – non fa che rendere più vistoso il fallimento milanese di Montella, visto che Gattuso sta facendo per ora meglio di lui, grazie solo a un certo carisma sui giocatori e alla conoscenza dell’ambiente.

BerardoViola
Tifoso
Member

Non ti far prendere troppo la mano al sentir nominare Montella, Deyna. Il Milan era pur sempre in Europa, in corsa per l’Europa e per la Tim Cup. Lo scudetto si sa, è appannaggio di una sola squadra.
Il problema stava nel fatto che con oltre trecento milioni di investimenti per rendere la rosa comparabile a quelle di Napoli, Roma e Inter, non era nemmeno competitiva con quella della Lazio.
Più che sul campo è fallito come manager. La figura di cui abbiamo bisogno pure noi.

Pizzulaficu
Tifoso
Member
Ci potrebbe anche stare che Il montella volesse andare diritto,diritto in champion. Ora e comunque questa è la realtà dei fatti, e chi dice il contrario sbatte. So che ciò che affermo è da uno fori di capo, troppo semplicistico, ma io mi attengo ai fatti, alla realtà della vita come sempre vo’ dicendo. Poi leggo i chilometri di file che si disperdono nell’universo del web, che spiegano altre cose e le mie certezze hanno una conferma. Ma voi lo sapete ormai, io ho sempre accusato il giovanotto di essere caratterialmente contrario ai dettami della mia onestà intellettuale, mai o poco per il gioco. E se quando dico sempre che la vita è tutta un’altra cosa e mai vorrei cambiare il vostro modo di pensare, provate voi a farmi cambiare idea. Intanto uno dei pupilli di Lud, Diakhate, ha dato una grossa mano in primavera, aspetto con serenità e rassegnazione… Leggi altro »
Gigliato
Tifoso
Member

Provacantibus .
Ad ogni giocare è lecito chiedere cosa farà in futuro 2 volte l’anno alla fine delle sessioni di mercato in un solo giorno.

BerardoViola
Tifoso
Member
Da tempo spero che arrivi alla Fiorentina un allenatore-manager, all’inglese. Che scelga, nei limiti di un budget, i suoi giocatori e il suo modo di giocare. Di Ferguson e Bernardini non ne nasce molti. Trapattoni ci ha dato l’ultimo titolo, di Campioni d’Inverno, virtuale ma pur sempre un titolo e si gode giustamente la pensione. Mancini ha vinto l’ultimo trofeo, ma si è bruciato subito, a Firenze. Entrambi avrebbero avuto la stoffa per farlo, il manager. Ma si parla di prima del fallimento, preistoria. Secondo Lud, Montella ha fatto molto bene. Per me è bravo ma sempre molto immaturo come manager. Non farebbe al caso nostro. Dopo una sconfitta in Champions contro lo Shakthar, prende il posto di Ranieri alla Roma nel febbraio 2011. Ranieri marciava in campionato al ritmo di 1.81 punti a partita, Montella, in 17 partite, ne fa 1.47 di media, con gli stessi giocatori. In Champions,… Leggi altro »
Gianca
Ospite
Member

I numeri alla lunga non sono mai mendaci, i giudizi, invece, possono esserlo.
Bravo Berardo.
E alla luce di questo, sorge spontanea una domanda: le rose del secondo e terzo Montella dove sarebbero potute arrivare, messe in mano ad un tecnico più capace?

Belvaromana57
Ospite
Member

Io mi chiederei invece: senza di lui, senza la notte delle Pernici, senza la telefonata a Pizarro ecc…avremmo avuto in viola la rosa del primo anno?

Paolotto
Tifoso
Member

Infatti non si capisce come ci si possa rilanciare restando in autofinanziamento e senza sviluppare i ricavi. L’autofinanziamento vuol dire vendere un giocatore a dieci e comprarne un altro a non più di sei. Mica tutti gli anni il giocatore da sei milioni si rivela migliore di quello da dieci. Anzi, non di rado è peggio, e così di anno in anno si passa da quarti, a ottavi, a undicesimi.
Soprattutto in autofinanziamento, bisogna generare maggiori ricavi, ma se non si fa nulla i ricavi non arrivano da soli. Ancor più difficile è che aumentino se si fa il muso duro verso chi, alla fine, è quello che direttamente o indirettamente i suoi soldini alla causa li porta.
L’allenatore-manager sarebbe una gran cosa. Trapattoni suo malgrado un po’ dovette esserlo. Si diceva a quell’epoca che toccasse a lui anche prenotare l’albergo per le trasferte.

Gigliato
Tifoso
Member

Sì può restare in autofinanziamento facendo crescere gli introiti. L’uno non esclude l’altro. Intanto più entrate dalle TV poi vediamo cosa faranno. Io resto dell’idea che il nome Firenze sia poco spendibile fuori dai circuiti culturali e forse della moda, ragion per cui si troveranno pochi disposti a mettere soldi importanti in sponsorizzazioni.

Paolotto
Tifoso
Member

E’ quello che volevo dire. Anzi un virtuoso autofinanziamento è proprio quello che evita l’intervento degli azionisti attraverso un andamento aziendale in grado di generare sviluppo in via autonoma.
Difficile nel calcio, ma non impossibile per una società che sfruttasse l’essere parte di un importante gruppo industriale conosciuto nel mondo.
Ma se i ricavi restano fermi, le prospettive sono due: o gli azionisti intervengono – ma non potranno farlo di continuo – oppure pian piano si va verso il declino.
Chi deve studiare le soluzioni per incrementare i ricavi strutturali della Fiorentina, io e te oppure il Consiglio di amministrazione sotto il pungolo degli azionisti?

I Della Valle non devono cercare chi metta soldi per spendere il nome di Firenze nei circuiti della moda: quelli sono loro stessi. Ma a Firenze evidentemente ritengono di essere presenti solo come immobiliaristi. Firenze per loro pare non avere altro interesse.

Pierre Bayle
Ospite
Member
Gianni ha ragione quando dice che i giocatori sono quelli che fanno la differenza. Ma la fanno combinando insieme fattori diversi: le capacità tecniche, senz’altro, ma anche l’intelligenza, tattica e non, la disponibilità verso i compagni e il tecnico, le capacità di adattamento ecc. Il tempo ce lo sta dimostrando anche a proposito di Montella. A distanza di qualche anno, possiamo dire che le sue fortune, come già appariva in tempo reale, dipendevano molto da come era stata messa insieme la rosa. Lodi Almiron il Papu Barrientos a Catania, Gonzalo, i tre tenori di centrocampo, Cuadrado e i giovani slavi a Firenze hanno molto contribuito al “montellismo”. Giocatori presi da dovunque a peso d’oro a Milano non sono stati il contesto migliore per il Nostro, a dimostrazione che si gioca sempre di squadra, anche fra dirigenti e tecnici, come giocavano di squadra Montella Pradé e Macia. Il principio che Gianni… Leggi altro »
Ludwig
Tifoso
Member

Ha ragione Tuttosport a vedere nella partita con l’Atalanta un momento decisivo: senza drammatizzare però, l’Atalanta ha giocato in EL e avrà problemi di recupero che ci possono favorire.

Pierre Bayle
Ospite
Member

Sì però io non ci conterei molto. Sono più forti di noi, hanno il diavolo in corpo e il vento in poppa. Se dopo un’ora dovessero cominciare a correre meno potremo approfittarne, ma dobbiamo sempre fare i conti con i nostri limiti. Se riusciamo a fare risultato sarà agganciato con le unghie e i denti.
Per questo non possiamo parlare di momento decisivo. Saranno decisive domenica prossima in casa con il Chievo, più alla nostra portata, e quelle con Crotone e Benevento. Se impariamo a vincere in casa contro quelle peggio di noi sarà un buon passo avanti sul piano della concentrazione e dell’attenzione.

gianni usa
Ospite
Member

Uno ero un po’ sarcastico.

Uno che se ne intende
Ospite
Member

Io no purtroppo.

Scudetto nel 2051
Ospite
Member

Giorni di commozione e tristezza
per i vertici
di Atalanta e Fiorentina
Piange Percassi
per i cori dei tifosi
in trasferta a Dortmund
Piangono i Della Valle
per i 18 milioni
pagati per Simeone

Un abbraccio dal vostro
Scudetto nel 2051

i\'necchi
Ospite
Member

In effetti immaginare Diego commosso sotto la curva per i cori dei tifosi in una trasferta europea mi riesce davvero difficile.

gianni usa
Ospite
Member
Uno, e Berardo 9:33, Come vedrai ho scritto “il 50%”, perche’ quelli che sparano e vogliono le armi sono quasi tutti della stessa parte. . Con voi che ormai considero amici vorrei essere chiaro, io in America sto’ bene, ho tirato su una bella famiglia, da quasi quarant’anni faccio il lavoro che ho sempre sperato di fare e ci campo degnamente.Ho tantissimi amici e conoscenti e da sempre dico che, dopo non aver raggiunto il livello sperato in Italia, per mia colpa o scarsezza,, venire qua e’ stata la cosa giusta da fare.Quando critico questo paese e’ perche’ qua c’e’ tutto e tutti dovrebbero avere una vita decante e con meno violenza.Invece non e’ cosi’ e mi dispiace.In quanto alla FIORE, ho letto che forse giochera’ Saponara. Mi pare la cosa piu’ logica da fare pensando che l”Atalanta e’ una squadra piu’ che veloce. Infatti io lo metterei su Papu… Leggi altro »
Paolotto
Tifoso
Member

Una società alla quale non potrei adattarmi. Ho degli amici che ci si sono trasferiti da quasi quindici anni coi figli allora piccoli (California). Ne sono entusiasti, hanno comprato casa, non torneranno. Anche i figli, amici d’infanzia della mia, sono perfettamente inseriti e a tornare in Italia non ci pensano neppure lontanamente. Sono contento per loro, ma non li invidio. L’America non fa per me, e trovo conferma in quello che ci racconti, Gianni.
Quanto alla marcatura di Papu Gomez per domenica, ottima battuta di umorismo anglosassone, Gianni.

Ludwig
Tifoso
Member

Credo che ci sia un pregiudizio Paolotto, l’adattamento non è così complicato, ma anch’io preferirei trascorrerci un periodo più breve, diciamo un anno.

Uno che se ne intende
Ospite
Member

Sì gianni, è un problema culturale, diciamo che la pistola liberalizzata acuisce il problema. Però per me Saponara non becca il Papu neanche se gli spara.

Paolotto
Tifoso
Member

Josip IIicic sugli scudi per il buon approccio bergamasco.
Mi fa piacere per lui, è un bravo calciatore la cui sensibilità personale richiede continui bagni di fiducia.
E’ stato qui per quattro anni, nel periodo di età solitamente più fecondo nella carriera di un calciatore. Alla fine è stato ceduto senza suscitare scene di disperazione. Quattro anni caratterizzati da qualche lampo – perché ha grande qualità – e ricorrenti lacune mnesiche, direbbe il Gatto.
Buon per lui, spero che continui così a partire da lunedì prossimo, ma devo dire che non lo rimpiango. In queste quattro stagioni non può certo dire di essere stato emarginato: ha giocato 138 partite segnando 37 reti. Quanto all’impiego tattico, ha avuto a che fare con due diversi allenatori, Montella e Sousa, Se non ha approfittato di questi quattro anni per sfondare, rimanendo sempre incompiuto, penso che non sia dipeso dalla Fiorentina.

Ludwig
Tifoso
Member

Sono giocatori che si rimpiangono visto chi li ha sostituiti. Nella Fiorentina di oggi Ilicic sarebbe uno dei migliori se non il migliore come tecnica ed esperienza.

Ilgatto
Tifoso
Member

Prendi in giro,prendi in giro,tanto ti leggo e me ne accorgo…

Paolotto
Tifoso
Member

Ma no, Gatto, voleva essere una citazione …

i\'necchi
Ospite
Member

Paolotto non rimpiangi Ilicic? Ma lo hai visto con chi andiamo in campo? C’è più tecnica nel suo sinistro che in mezza Fiorentina messa insieme. Certo giocava al massimo una partita ogni 8 ma almeno ogni 8 partite si vedeva un gran calciatore con la maglia viola.

Paolotto
Tifoso
Member

Sì, anche per me il confronto qualitativo con chi c’è adesso è impietoso. Provo a dirla in maniera più precisa: dopo questi quattro anni nel corso di ciascuno dei quali puntualmente Ilicic ha passato mezza stagione in letargo, per me era giunto il momento di fargli cambiare aria, così che la scorsa estate la sua cessione mi era parsa comprensibile. Ovviamente, quando parte un titolare ci si aspetta una sostituzione adeguata. Invece oggi la squadra è quella che è. Questo, però, è un altro discorso.
Se adesso Ilicic gioca con più continuità ed efficacia,dipenderà dal bravo allenatore che ha trovato. Qui ne ha avuti due abbastanza diversi e di nessuno dei due può lamentarsi per lo spazio che ha avuto e per la considerazione che entrambi gli hanno riconosciuto. Avrebbe potuto e dovuto fare qualcosa di più, nel suo stesso interesse. I mezzi tecnici li aveva.

Uno che se ne intende
Ospite
Member

Infatti. La questione non è sul valore in sè di Ilicic come giocatore da grande squadra (che probabilmente non sarà mai), quanto sul confronto con chi l’ ha sostituito.

Ludwig
Tifoso
Member

Siamo d’accordo Uno, nella Fiorentina di Sousa Ilicic poteva anche stare fuori, in quella attuale sarebbe il migliore.

Belvaromana57
Ospite
Member

La strada degli insuccessi è sempre lastricata da geni incompresi

Paolotto
Tifoso
Member

Gigliato (10.40 sotto 19,55 di ieri), veramente quella è un’ipotesi che avevo avanzato anche in passato.
Mi pare evidente che i Della Valle da questo orecchio non ci hanno finora sentito. Forse ritengono il calcio troppo plebeo per il mondo dei loro affari.
E’ vero che ci hanno regalato qualche loro dirigente, ma …
Non vorrei che facessero quello che faceva un tempo una grande banca toscana, la quale possedeva anche una azienda agricola e vitivinicola in Piemonte. Quando un dirigente faceva un paio di cappellate di fila nel ramo bancario, ai piani alti si domandavano: “E ora di questo che cosa ce ne facciamo?”. E il malcapitato finiva regolarmente in Piemonte a dirigere le operazioni di applicazione dei tappi alle bottiglie di spumante. Ottimo peraltro, ma il padrone non ci teneva.
Anche la Fiorentina sarebbe ottima, ma il padrone non se ne è ancora accorto. Pensa solo al cemento.

Gigliato
Tifoso
Member

http://www.treccani.it/vocabolario/gorgo/
Lud, potrai, a tempo debito, farci una riflessione.

Chiarificatore
Ospite
Member

La Fiorentina di Pioli ha cambiato il segno al proprio campionato con i due black out contro Samp e Verona.
Ora si tratta di vedere se è capace di rialzarsi. Semplice.
Mi sembra ovvio che tutti noi dovremmo sperarlo.
O no?

Chiarificatore
Ospite
Member

Nel calcio, che è un gioco, si può dire di tutto.
Ci sono le opinioni, le previsioni, i preconcetti, le elucubrazioni, le interpretazioni, le divagazioni, le deformazioni, le manipolazioni, e chi più ne ha più ne metta.
Per cui ognuno può dire che con gli stessi uomini che a Firenze ha avuto a disposizione Sousa si poteva fare meglio, ognuno può dire che con gli stessi uomini che ha a disposizione Pioli si può fare meglio, ma allora, sia detto tra parentesi, si può anche dire che con gli stessi uomini che a Firenze ha avuto a disposizione Montella si poteva fare meglio.
In ogni caso non si può negare che con gli stessi uomini Gattuso, ed ho detto tutto, a Milano sta facendo meglio di Montella.
Ma anche in questo caso si può eludere, manipolare, elucubrare, deformare, divagare, etc., etc.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

GATTO tu lo porti a destra o a sinistra ?
Visto che GIGI non ti risponde mai , rispondi almeno tu, che poi te lo faccio vedere io…..
Fortunatamente per tutti voi scrivo meno fregnacce perché sono incasinato, ma mi rifarò . Intanto alla fregnaccia che ho scritto sopra, spero che mi arrivi un miao rivelatore.
L’invidia per me è quella cosa che differenzia me da Rocco Siffredi, per il resto non so che sia, ho di tutto e di più non voglio.
Acciaioooo !!!!

Ilgatto
Tifoso
Member

Lacune mnesiche compatibili con l’età mi impediscono di risponderti nel merito,amico mio,non sono stato molto fine,lo ammetto,ma post di quel tipo mi sembrano meritevoli di immediata ed evidente “ignoranza reattiva” nel comportamento,tutto qui.Io non ho detto che TUTTI sono invidiosi,ma l’invidia esiste e quella verso ragazzi giovanissimi con soldi,macchine di lusso,etc etc etc è ovviamente ben rappresentata,certo nessuno invidia me,non saprei poi per che cosa !Tutto ciò non per dire che Hagi è un incompreso campione,al momento è impossibile sostenerlo,ma per dire che “il nome”oltre che aprire porte può anche diventare un peso,ecco tutto.Stammi bene,e lascia perdere Rocco Siffredi,con tanti esempi possibili…

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Questa estate al mare mi accerterò, naturalmente rimanendo a debita distanza da te. Non arrabbiarti volevo solo scherzare e per le lacune mnesiche si può rimediare con…. boh è dieci minuti che ho il nome di una molecola sulla punta della lingua ma non mi viene

Ilgatto
Tifoso
Member

E chi ha parlato di lacune mnesiche!!

Paolotto
Tifoso
Member

Geniale.

Ilgatto
Tifoso
Member

Come è buono Lei,Come è umano.

BerardoViola
Tifoso
Member
Noi abbiamo la Fiesole e loro la Curva A. Sembra ormai una tradizione che ogni anno appaia la scritta “ADL” buffone”, già dal ritiro precampionato. In genere sono striscioni per l’allenatore e contro il presidente. “Il tuo compito è vincere e di farlo con dignità. Lascia a chi li vive i problemi della città. ADL buffone”, appare dopo che aveva definito il Napoli l’unica cosa che funziona in città. I mancati arrivi di Verdi e Politano ma anche il no ricevuto per Younes hanno spinto i tifosi ad inveire contro ADL anche dopo questo mercato invernale. Dove si continua a cercare il nostro valoroso Milik come noi cercavamo Mammana. “Non si era mai visto: fai passare un rinnovo per un grande acquisto. ADL buffone” Mi ricordano gli improperi di due anni fa, quando eravamo noi in lotta per lo scudetto e non ci piaceva come giocava Sousa. Per la cronaca,… Leggi altro »
Articolo precedenteGalli su Sportiello: “Toglierlo adesso significherebbe annientarlo psicologicamente”
Articolo successivoAltra tegola per la Fiorentina Women’s, Spord avrebbe comunicato il suo addio ai colori viola
CONDIVIDI