Il blog di Ludwigzaller: Königsberg

1350



Le scelte tattiche di Montella contro la Juventus vengono paragonate da Ludwigzaller a un trattato filosofico di Kant

Ogni giorno il filosofo Immanuel Kant (1724-1804) faceva una passeggiata per le strade della città di Königsberg. Il filosofo era sensibile alla precisione. Partiva da casa alla stessa ora, le tre e mezzo del pomeriggio, e percorreva a buona andatura, aiutandosi con un bastone di canna, il medesimo itinerario: un viale alberato che in seguito fu detto il Viale del Filosofo. Gli abitanti lo consideravano un orologio vivente, più preciso di qualsiasi congegno meccanico si potesse trovare in commercio.

Come Kant, Montella è un allenatore compassato, filosofico, razionale. La sua Fiorentina scrive a ogni partita un trattato calcistico-teoretico che sta a metà tra la Critica della ragion pura e la Critica del giudizio. Ne abbiamo avuto conferma anche nella gara con la Juventus. In questa nuova fase della sua carriera fiorentina, Montella appare soggiogato da valori come l’intensità, la velocità, il pressing. Ha compreso, Vincenzo, che il calcio più compassato ed elegante del 2012 non si confaceva più agli ultimi sviluppi della scienza calcistica. Ciò gli ha suggerito una conclusione radicale: la tattica non esiste più, non serve. Affermazione che andrebbe almeno corretta alla luce del fatto che Montella l’ha espressa alla fine di una partita in cui la Fiorentina ha proposto raffinate soluzioni tattiche.

Nelle prime due partite, gli avversari riuscivano a penetrare senza eccessive difficoltà nella nostra metà campo e a rendersi pericolosi disegnando schemi pensati a tavolino. Per ovviare a questo problema Montella ha optato per una difesa a tre, il cui principale effetto è stato la liberazione delle corsie esterne, dove Lirola e Dalbert hanno dominato, mentre col supporto di Cáceres i due centrali sono apparsi molto più sicuri. La coppia BadeljPulgar ha fatto il proprio lavoro, ma il fatto nuovo è l’emergere prepotente di un talento del calcio italiano, un giocatore capace di muoversi a tutto campo, con la sicurezza dei Crujff e degli Antognoni, quel Castrovilli cui si dovrebbe ogni settimana dedicare l’epinicio dovuto agli atleti greci che partecipavano alle Olimpiadi. In avanti si è materializzato il sogno guardiolesco del centravanti che non esiste, che è uno spazio vuoto, occupato a turno da diversi giocatori: Chiesa, Ribery, Castrovilli, Dalbert e Lirola. La Juventus non ci ha capito nulla, e non era la prima volta: Allegri e Conte hanno sofferto come Sarri, in passato, la creatività tattica di Vincenzo e sono andati in crisi fino a versare lacrime.

Una partita da leggere come un saggio filosofico, ammirando la capacità del tecnico di correggere continuamente la sua costruzione in corso d’opera. Mai noiosa: perché pensata prima ancora che agita. Il divertimento, almeno per me, è mentale. Le endorfine si attivano per il ragionamento ancor prima che per i gesti calcistici.

L’assenza di gol non tragga in inganno: la mancanza di freddezza di Dalbert e Castrovilli, giustificata dall’inesperienza, e la consueta carenza di cinismo di Federico Chiesa ci hanno impedito di sfruttare le tante occasioni. Ma siamo partiti finalmente. I livelli di gioco del 2012 non sembrano più così lontani e irraggiungibili.

di Ludwigzaller

1350
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Deyna
Tifoso
Deyna

Da queste quattro partite, la nota saliente che se ne ricava è che non esiste – per ora – un “calcio di Montella” riconoscibile come quello del suo primo ciclo fiorentino. Mentalità cambiata, ambizione di diventare camaleontici e adattarsi di volta in volta all’avversario, incapacità di far fronte al gioco altrui? Non so, fatto sta che abbiamo visto nell’ordine: un ottimo primo tempo col Napoli, intenso nel pressing alto e veloce nel gioco offensivo, con un progressivo cedimento nella ripresa, con fase difensiva da horror e incapacità di mantenere i vantaggi; un disastro totale col Genoa, messi sotto da una… Leggi altro »

lorenzzz
Ospite
lorenzzz

Intanto Nardella sfiora il ridicolo quando dice che comunque il restyling del Franchi potrebbe essere utile per le olimpiadi del 2032 riportandolo alla versione originale con la pista. Ma in questo connubio di restyling all’indietro e pensare al futuro viene da chiedersi se nel futuro verranno pure smontati i seggiolini per una conservazione piu’ filologicamente corretta e si stara’ dunque in piedi in gradinate scoperte. Certo Roma potrebbe proporre il colosseo come padiglione per la lotta greco romana.

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

La colpa maggiore di Montella è stata quella di aver marginalizzato Simeone fin dal suo insediamento e per tutta l’estate. Ciò ha dato carta bianca a Pradé sul ragazzo, sostituito poi dal…nulla, o giù di lì. Montella non ha un attaccante affidabile. Non è colpa sua. Paga però indiscutibilmente la ybris di aver ritenuto Simeone inadatto alle sue raffinatezze, e, come contrappasso, si è ritrovato senza attaccanti in rosa. Perché sarà pur vero che Giovanni Simeone voleva togliersi dai tre passi, ma l’esser stato provato esterno (!) d’attacco dal nostro, tanto per trovargli un posto e/o indurlo a sloggiare, è… Leggi altro »

Deyna
Tifoso
Deyna

Simeone ora che facciamo il 3-5-2 come seconda punta di movimento ci sarebbe stato benissimo.

lorenzzz
Ospite
lorenzzz

A me Vlahovic sembra un buon attaccante, certo acerbo, ma se stagione di transizione deve essere tanto vale dargli qualche minuto in più. Francamente sembra molto più promettente di Simeone e più sostenibile di Boateng. Dipende poi che si intende per un attaccante affidabile, perchè se vuol dire Cavani o Salah allora certo che non abbiamo e non avremo attaccanti affidabili in rosa. Da noi i nomi erano e sono del calibro di Simeone Inglese massimo un Pavoletti (ma non te lo davano) allora dico che Vlahovic secondo me può essere considerato un attaccante a cui dare fiducia quando si… Leggi altro »

BerardoViola
Tifoso
Noble Member
BerardoViola

“Vincere (anche) per rompere il record negativo. Mai nella storia 18 gare senza successi”, questo il titolo di un post della Redazione, di prima della partita con l’Atalanta. Nessuno si preoccupa più di tanto, tra i lettori. I record sono fatti per essere battuti e tutti guardano lontano, contenti e pieni di speranze. Giustamente. Ora lo scudetto è solo a dieci punti. La Champions a sei, l’Europa League a cinque. Meglio partire piano, siamo alla quarta di campionato, c’è tempo. Che sarà mai superare quelle sopra di noi. Cinque sono a un punto, due a due punti, altre cinque a… Leggi altro »

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Mi ritrovo nell’ottima analisi di 2z2t e aggiungo che anche per il primo quarto d’ora non eravamo riusciti a cavarci nulla, con loro che battevano un calcio d’angolo dietro l’altro. Poi la pressione è un po’ scemata e il primo tempo si è riequilibrato. Il secondo invece no, è stato quasi un monologo. Io per primo ho tirato in ballo la Fiorentina di Pioli, ma per dire che ieri abbiamo fatto un catenaccio che non si era visto nemmeno quando c’era lui, e i dati di 2z2t lo confermano. L’elemento più evidente della rinuncia a giocare è stato il gran… Leggi altro »

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

PIERRE, gli errori difensivi delle prime due partite sono spariti perchè dietro abbiamo giocato a tre. La qual cosa rende meno brocchi di quello che sono sia Milenkovic che Pezzella.
Ma comunque ieri l’argentino si è fatto ammonire dopo 30 secondi e Milenkovic ha regalato un pallone a Zapata che, da buon………zappatore quale è, ha mandato il pallone sul fondo con un calcio di rigore in movimento.

Claudio_Granducato
Member
Claudio_Granducato

Ieri, purtroppo, non ho potuto seguire la partita e, dagli highlights, ho potuto solo apprezzare il gesto tecnico di Ribery servito da bravissimo Chiesa che si beve l’avversario prima di fornire l’assist. Onestamente, ieri sera, avendo solo spulciato velocemente il web per conoscere il risultato, me ne sono rallegrato. Solo in tarda serata ho letto, più specificatamente, quanto successo. Alla luce delle dichiarazioni di Montella, sembra che le sostituzioni siano state forzate. Posso capire Ribery che sicuramente andrà centellinato per tutta la stagione ma Chiesa, ad esempio, stava veramente così male da non poter reggere altri 10 minuti, lassù, in… Leggi altro »

Gabbro Cybo Malaspina
Ospite
Gabbro Cybo Malaspina

Concordo Claudio. Il principale errore è stato la sostituzione di Chiesa con Vlahovic. Se fosse stato un turn over forzato, avrei cambiato Federico con Sottil o al limite con un centrocampista tipo Zurkowski che è pure molto alto.
Un altro rammarico: ieri, in presa diretta, mi sembrava imparabile il tiro di Castagne nell’azione del pareggio atalantino. Oggi, ripensando alle ns. proprietà, dico che il portiere del Nantes con la mano sinistra di richiamo, alla modalità di Sébastien Frey, l’avrebbe presa quella palla.

Ilgatto
Tifoso
Active Member
ilgatto

Gli assenti hanno sempre ragione .

Deyna
Tifoso
Deyna

Il “portiere” del Nantes non ha lasciato un gran ricordo per gli interventi contro l’Atalanta, diciamo.

La verità fa male lo so
Ospite
La verità fa male lo so

E così tra il lusco ed il brusco il buon Montella è giunto alla sua 19 (diciannovesima) partita di fila senza ottenere vittorie (se escludiamo il rocambolesco successo su una compagine di serie C lo scorso Agosto in Coppa Italia). Erano infatti 9 le partite senza vittorie più le 9 dell’ultimo incarico a Siviglia prima dell’esonero. A memoria non ricordo un allenatore meno vincente, anche per sbaglio un paio di vittorie in 19 gare si fanno. Ma si sa ha tutte le giustificazioni del caso, la squadra gioca un ottimo calcio (ma indò?) ha incontrato tutte le squadre più forti,… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
Ludwig

La democrazia ha dei limiti, uno che scrive indò e arindò dovrebbe fare corsi di recupero.

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Una giusta c’è: gli hanno fatto un mercato mediocre.

Scipione Maffei
Ospite
Scipione Maffei

Come sempre il risultato finale (e soprattutto come è maturato) influenza pesantemente il giudizio sulla partita; a freddo direi una discreta Fiorentina, che per 75 minuti si è difesa alta e tutto sommato bene (ma un paio di gravi svarioni li ha comunque fatti, perdonati dagli errori altrettanto gravi di Zapata e Muriel), poi quando i centrocampisti hanno finito la benzina e ha dovuto difendere in area senza riuscire a ripartire ha sofferto molto (nonostante l’Atalanta non avesse più in campo attaccanti di peso). Se l’ordine delle reti fosse stato diverso parleremmo di buon risultato contro una squadra che si… Leggi altro »

Pizzulaficu
Member
pizzulaficu

Solo perché qualcuno ambiva ad averlo in Viola, Giampaolo un altro scienziato della nouvelle vague italienne, va a rapporto dai capi. Mala tempora currunt.

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Il problema è lo stesso che a Firenze, i critici dello scienziato pensano che con un allenatore primitivo le cose andrebbero meglio, non lasciano lavorare l’allenatore lo cambiano e poi ci sbattono la testa perchè la squadra non migliora.

Pizzulaficu
Member
pizzulaficu

Ahahaha, sbrighiamoci a prenotare Spalletti altrimenti ce lo fregano quelli del Milan, ed allora sì che arriva GattuConan il barbaro Silano !

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Contento te contenti tutti.

Pizzulaficu
Member
pizzulaficu

Se c’è uno che non è contento sono io, forse mi confondo a pensare che sia qualcun altro contento di questa situazione.

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Ciao PIZZU: il buon Luciano andava preso subito. Non appena andato via dall’Inter. Temo fortemente, però, che il problema per cui non si sia preso, sia stato proprio quello che non avrebbe dovuto essere un problema (cioè i soldi).

Pizzulaficu
Member
pizzulaficu

Non è mai troppo tardi caro PECOS , così il maestro Manzi, scolarizzò gli italiani !

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Il buon maestro Manzi ce lo ricordiamo io e te e forse qualcun altro.😁😁😁

Elukas
Ospite
Elukas

Più primitivo del calcio di ieri, non ci può essere nulla.

Magoafono
Ospite
Magoafono

Purtroppo la partita l’ha pareggiata Montella con i cambi, non si può prendere 3 gol in 10 min. Problema in difesa, Pezzella non è un leader. Urge anche trovare alternativa a badel. Basta Boateng! Ma comunque 2 punti non son malaccio visto il calendario, con allenatore un attimino + avveduto avremmo avuto 5 punti.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Dubito avrebbe potuto fare meglio nella fase finale con la stanchezza (e mezzi azzoppati) dei nostri. Vlahovic l’avrei messo prima ma considerati i minuti finali l’avrei anche tolto perché era spaesato in quel caos degli assalti finali dell’Atalanta e con la viola incapace di uscire almeno a metà campo. Semmai era preferibile provare il giovane in mezzo piuttosto che dirottarlo in fascia per far posto a KPB che non ha preso un pallone di quelli rinviati. Sfortuna che fossero tutti alti e facilmente giocabili per dei forti difensori ma anche perché mancante di stazza adatta al contrasto con quei marcantoni… Leggi altro »

Magoafono
Ospite
Magoafono

Vero ma quelli stanchi dovevano essere loro, io avrei messo sottil al posto di Ribery e tenuto palla. Ma forse è stata solo sfortuna. Menomale che mercoledì si rigioca! Comunque un pari ci stava ieri.

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Dove hai visto tre goal non lo so.

Magoafono
Ospite
Magoafono

Beh ne han fatti 3 uno annullato e dopo 1 min hanno risegnato, non è un buon segno… Abbiamo un problemino di personalità in difesa per me ed andavano gestiti meglio i cambi. Comunque forza e coraggio, il campionato è lungo. Forza viola

Paolotto
Tifoso
Famed Member
Paolotto

C’è stato il gol annullato dal VAR prima di quello del definitivo pareggio.
Corretta applicazione della regola attuale, visto che la palla aveva toccato l’avambraccio dell’atalantino, che ha così fatto l’assist per il gol.
Decisione di Orsato ineccepibile.
Peraltro la nuova regola è ridicola. In questo caso il giocatore dell’Atalanta ha colpito la palla col braccio mentre (o perché) stava cadendo sotto la spinta di un nostro difensore alle sue spalle.

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Quindi non si doveva annullare Paolo? Io non ci capisco più nulla.

Articolo precedenteAtalanta, la formazione ufficiale contro la Dinamo Zagabria. Muriel in panchina
Articolo successivoUnder 17, vittoria schiacciante della Fiorentina nel derby con il Livorno
CONDIVIDI